Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Calle Larios a Malaga

Shopping in Spagna: cosa puoi trovare

none

Vieni in Spagna? Ti suggeriamo di dedicare una parte del viaggio allo shopping. Moda, artigianato, prodotti gastronomici, oggetti decorativi... Varietà, qualità e tipicità con negozi con ampi orari di apertura e zone specifiche. Questo è l’abc dello shopping in Spagna.

Lasciati stupire dalle vetrine dei grandi brand esclusivi, immergiti nei profumi e nei colori dei mercati tradizionali, nei contrasti tra negozi artigianali popolari e design d’avanguardia, percorri vie principali e vicoli in cerca di musica, libri e oggetti d’antiquariato o goditi i grandi centri commerciali con tutte le comodità. Lo shopping in Spagna offre tutte le possibilità immaginabili. A una sola condizione: avere posto sufficiente in valigia per tutti gli acquisti.

Dai centri urbani ai centri commerciali

Quali sono le migliori zone per lo shopping in Spagna? In generale, in qualsiasi città o paese, il centro offre le migliori possibilità commerciali. Inoltre, nelle grandi città, esistono solitamente zone più o meno specifiche in base alle preferenze: le “mecche” del lusso (come il quartiere di Salamanca a Madrid o il Paseo de Gracia a Barcellona), le zone di design e moda più alternative e moderne (il quartiere di Soho a Malaga o di Malasaña a Madrid) e le zone del commercio tradizionale (i pressi di Plaza Redonda a Valencia o il quartiere Gotico a Barcellona) e di artigianato (come il quartiere di Triana a Siviglia). Un’altra possibilità, specialmente se cerchi moda e accessori, profumi e cosmetici e tecnologia, è recarsi in uno dei grandi centri commerciali che troverai in molte città.

Asse commerciale di Barcellona

I centri commerciali applicano generalmente orari di apertura prolungati e ospitano al loro interno ogni tipo di negozio (tra cui le principali catene di moda spagnole e internazionali) oltre ad altri servizi come parcheggi (a pagamento o gratuiti, a seconda dei casi), ottimi collegamenti con i trasporti pubblici e ristoranti. In alcuni casi, si organizzano anche attività per bambini in modo da rendere piacevole la giornata di shopping ai più piccoli. In città come Madrid e Barcellona, esistono anche grandi superfici di questo tipo dedicate esclusivamente agli outlet: famosi brand di moda e arredamento per tutte le tasche.

Mercatini

Scopri anche circa i mercatini che puoi visitare nella tua destinazione. In quasi tutte le città spagnole si svolgono uno o più mercatini su base settimanale o mensile. Consigliamo di visitarli non solo per gli acquisti che vi si possono realizzare (alcuni sono tematici e altri offrono un infinito assortimento di vestiti, accessori, arte, oggetti decorativi, oggetti d’antiquariato e prodotti gastronomici) ma anche per la loro atmosfera chiassosa, spesso festosa, rallegrata da musica o artisti di strada. Gli esempi sono numerosi: il famoso Rastro a Madrid, Els Encants (La Fira de Bellcaireel) a Barcellona, La Alcaicería di Granada, Las Dalias a Ibiza, il mercatino del giovedì a Siviglia, il Rastro de Mestalla a Valencia, ecc.

Tessuti in una bancarella di un mercatino

Moda, gastronomia e artigianato

Dove e cosa comprare: Cosa ti consigliamo di comprare come souvenir del viaggio nel nostro paese? Principalmente moda, artigianato e prodotti gastronomici ma la scelta dipende dai gusti e, molto importante, dal luogo specifico in cui ti trovi: ci sono così tante possibilità che ti consigliamo di informarti sui prodotti tipici della zona in questione prima di programmare i tuoi acquisti.

Strade del quartiere di Malasaña a Madrid

Moda e accessori

Se scegli la moda e gli accessori made in Spain, di sicuro non te ne pentirai. Dagli esclusivi brand spagnoli di fama internazionale al pret-à-porter esportato in mezzo mondo che avrai il piacere di comprare direttamente nella terra natale. Inoltre, se sei un cacciatore di tendenze, fai un giro nei quartieri alla moda delle grandi città (Malasaña a Madrid, Raval o Gràcia a Barcellona, Russafa a Valencia, Soho a Malaga, ecc.), dove gli stilisti locali gestiscono piccoli negozi in cui comprare capi unici e originali. Se cerchi un souvenir più tradizionale, non dimenticarti che ogni regione ha il proprio abbigliamento tipico: dai famosissimi vestiti del mondo del flamenco dell’Andalusia, ricchi di volant e colori, e il bianco dell’adlib ibizenco o i capi di seta valenciana, fino alla txapela basca (berretto), alla tipica fusciacca di San Fermín di Navarra o alla parpusa (cappello) dei “chulapos” di Madrid.

Artigianato a Barcellona

A cavallo tra moda e artigianato, molte regioni spagnole vantano un’ottima produzione di pelle o cuoio: zaini, borse, cinture, scarpe o pelletteria sono eccellenti alternative per i tuoi acquisti in gran parte del territorio del nostro paese, come in Andalusia o Castiglia-La Mancia, per citarne alcune regioni. Che ne pensi di un oggetto decorativo? La ceramica di Talavera de la Reina (a Toledo, Castiglia-La Mancia, dichiarata Patrimonio Culturale Immateriale dall’Unesco), quelle di Sargadelos (a Lugo, Galizia), Manises (Valencia) o Úbeda (Jaén, Andalusia), o i damaschini di Toledo (Castiglia-La Mancia) sono alcune delle espressioni artigianali più famose in Spagna: puoi acquistarle sotto forma di vasi, oggetti decorativi o, persino, bigiotteria. Altri oggetti artigianali che puoi acquistare nel nostro paese se cerchi qualcosa di tipico e con carattere sono gli oggetti in vimini (cesti, oggetti decorativi, lampade, ecc.) della Comunità Valenciana, quelli in sparto (dalle borse ai tappeti) di Castiglia-La Mancia o quelli in legno di Boj (ciotole, zoccoli, ecc.) di Navarra.

Ceramica di Sargadelos

Gastronomia

Il tema gastronomico merita un capitolo a parte. La gastronomia spagnola, portabandiera della famosa dieta mediterranea, sarà sicuramente un’ottima ispiratrice per i tuoi acquisti nel nostro paese. Di regione in regione, esistono infinite possibilità per riempire la valigia con i sapori della cucina spagnola, iniziando dal prosciutto iberico di una qualsiasi delle quattro denominazioni d’origine esistenti (Dehesa de Extremadura, Guijuelo, Jamón de Huelva e Los Pedroches) o dai deliziosi tipi di formaggio locali tra cui: il manchego (Castiglia-La Mancia), il cabrales (Asturie), la torta del Casar (Estremadura) e l’Idiazábal (nei Paesi Baschi e a Navarra). Nella nostra lista non possono mancare il vino (anche se i più conosciuti sono il Rioja e il Ribera del Duero, quasi tutte le regioni della Spagna hanno la propria sorprendente denominazione d’origine) e l’olio di oliva, l’oro liquido del Mediterraneo. Alla lista aggiungi anche i liquori tradizionali (come le vinacce della Galizia o il txacolí dei Paesi Baschi), i dolci (torta di Santiago della Galizia, frutta candita dell’Aragona, il miele di Castiglia-La Mancia, ecc.) e alcune conserve (come, ad esempio, gli asparagi di Navarra o le acciughe della Cantabria).

Ragazza mentre degusta vini

Anche se non esistono restrizioni sul trasporto di alimenti nei paesi dell’UE, consulta la normativa vigente se devi tornare in un paese extracomunitario. (Consulta le informazioni sull’Aeroporto di destinazione per verificare se puoi trasportare cibo nel bagaglio registrato e i requisiti relativi al peso, al trattamento, alla presentazione, ecc.)

Shopping abbinato con altre attività

Se, inoltre, vuoi apportare un valore aggiunto al tuo shopping, puoi integrarlo con una delle numerose attività connesse che troverai nel nostro paese. E se ingaggiassi un personal shopper per i tuoi acquisti? Specialmente nelle grandi città, puoi avvalerti dell’aiuto di questi professionisti affinché ti diano consigli e ti guidino nei migliori negozi di moda e arredamento o negli show room più esclusivi.Prima di scegliere un vino, un formaggio o un tipo di olio, ti piacerebbe assaggiarlo? In Spagna, puoi partecipare a degustazioni di diversi tipi di prodotti per conoscere e imparare il valore delle loro caratteristiche e decidere, in seguito, quale tipo di prodotto acquistare. Un’altra ottima opzione è quella di portare con te un ricordo del patrimonio artistico, culturale o storico della Spagna, approfittando dei negozi che vendono souvenir di musei o mostre, o comprare gli oggetti di ceramica o cuoio nei laboratori tradizionali in cui vengono prodotti, approfittando dell’esperienza in loco del lavoro artigianale. Devi solo cercare quello che ti interessa di più in ogni destinazione: le possibilità sono infinite.

Esperienze gastronomiche

Consigli e raccomandazioni

Consigli utili

Prima di addentrarti nel mondo dello shopping nel nostro paese, eccoti alcune informazioni fondamentali: - Una delle cose più sorprendenti dello shopping in Spagna sono gli orari di apertura prolungati dei negozi. Nonostante siano solitamente aperti dal lunedì al sabato dalle ore 9:30 alle ore 13:30 e dalle ore 16:30 alle ore 20:00, in realtà nella maggior parte delle zone turistiche i negozi applicano orari di apertura più ampi, poiché in molte città i negozianti possono scegliere liberamente l’orario di apertura dei propri negozi. - In alcune enclavi turistiche, specialmente sul litorale in alta stagione, è normale trovare negozi aperti fino a tarda notte, dopo le 22:00. - I grandi centri commerciali e i negozi all’ingrosso sono aperti con orario continuato dalle 10:00 alle 21:00 o 22:00, in alcuni casi, anche la domenica. - Nel nostro paese, i prezzi sono fissi e non si è soliti contrattare. - Se non risiedi in un paese dell'Unione Europea, puoi chiedere il rimborso delle imposte che gravano sui tuoi acquisti. Consulta le condizioni.

Scopri di più su...