Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza
Piatto di design: pesce bianco e frutti di mare

Mangiare bene, sano e 100% spagnolo

none

Piatti spagnoli per prendersi cura di sé stessi

La cucina spagnola è il simbolo della dieta mediterranea nel mondo. Cibo sano, saporito e basato sul consumo di olio d’oliva, verdure e prodotti di stagione.  Ecco alcune proposte per assaporare questa gastronomia iscritta nell'elenco del Patrimonio Mondiale Culturale e Immateriale dell'UNESCO.

  • Gazpacho e salmorejo di diversi tipi

    Gazpacho e salmorejo

    Piatti tipici dell'Andalusia ma diffusi in qualsiasi casa spagnola in estate. Il pomodoro è il principale ingrediente di queste zuppe fredde, mentre l’olio extra vergine d’oliva dà un tocco esplosivo di sapore. Il gazpacho è più liquido e può contenere cetriolo o peperone. Il salmorejo, più denso, viene arricchito con del prosciutto crudo al momento di impiattarlo.

  • Stuzzichini di tortilla spagnola

    Tortilla spagnola

    Facile da preparare. Versatile da presentare. E soprattutto molto saporita. Si tratta di una delle ricette spagnole più famose internazionalmente, che si abbina bene a qualsiasi piatto. Il trucco sta nella consistenza delle patate, nella spugnosità dell’uovo e nella preparazione con olio d'oliva. Per gustarla appieno, pane o grissinetti sono compagni essenziali.

  • Diversi tipi di paella spagnola

    Paella

    Simbolo culinario della Comunità Valenciana. Viene preparata in un'apposita padella (chiamata paellera o anche paella) e il suo ingrediente principale è il riso. Si possono provare numerose varianti diverse. La paella valenciana più famosa contiene sempre il pollo, il coniglio, i fagioli garrofó (tipici della zona), lo zafferano e l’olio di oliva. Un consiglio per una paella saporita è quello di cucinarla sul fuoco di legna. E un avvertimento: è inutile discutere con un valenciano se si parla di paella. Meglio arrendersi e farsi invitare a casa per assaggiare la sua.

  • Escalivada

    Escalivada

    Un tipo di insalata popolare in Catalogna che potenzia il sapore di verdure e ortaggi. Come? Vengono preparati alla brace o al forno, estraendo tutto il sugo delle melanzane, dei peperoni, delle cipolle, delle patate e dei carciofi. Infine, vengono mischiate nel piatto e condite con olio extra vergine di oliva e, a seconda dei gusti, anche con aceto.

  • Vongole, polpo “a feira” e zuppa di frutti di mare

    Frutti di Mare

    La Spagna è praticamente circondata dal mare e questo presenta dei vantaggi anche in cucina. Abbondano i pesci e i frutti di mare ricchi di sapore. Piacciono cotti, preparati in maniera semplice ma con un sapore deciso. Spicca il pesce della Galizia, ma anche la costa dell'Andalusia, la regione di Murcia, la Comunità Valenciana, la Catalogna e le isole Baleari offrono pesce di ottima qualità. Alcuni suggerimenti per il tuo viaggio: un pasto a base di frutti di mare, vongole alla marinara, polpo “a feira” o una zuppa di frutti di mare (se, inoltre, ci si trova davanti al mar Mediterraneo, l’esperienza sarà sublime).

  • Pisto della Mancia

    Pistos e tumbets

    L’orto come protagonista e l’olio con compagno. Sono soffritti di verdure e ortaggi, che normalmente comprendono cipolle, melanzane, zucchine, pomodori, peperoni o aglio. Una delle ricette più conosciute di pisto è quella della Castiglia – La Mancia, dove il piatto solitamente viene abbinato ad un uovo all'occhio di bue. Il tumbet è tipico delle isole Baleari. La “alboronía” andalusa e la “sanfaina” catalana e della Comunità Valenciana sono anch'esse simili.  

  • Ventresca di tonno, stuzzichino di acciuga e alacce della Cantabria

    Pesce azzurro

    Le acciughe, il tonno, le sardine, le alacce, le alici, gli sgombri… Sono solo alcuni dei pesci azzurri tipici della Spagna. Sono gli alimenti che contengono la maggiore concentrazione di acidi Omega-3 e sono consigliati per la salute cardiovascolare. Ecco alcune preparazioni tipiche. Ad esempio, gli spiedini di sardine alla brace di Malaga, le conserve di acciughe della Cantabria, il “marmitako" di tonno alalunga, il tonno con cipolle del sud, le alacce sottaceto...

  • Frutta e verdura della dieta mediterranea

    Frutta

    La Spagna è l’orto d’Europa. Qui, infatti, è possibile gustare la frutta come fosse appena stata colta dall'albero. Per essere in sintonia con la terra, segnati su sul calendario che: l’autunno è il momento delle mele, delle pere o dell’uva; l’inverno è il periodo degli agrumi come le arance e le clementine o dei frutti esotici come la cirimoia o il kiwi; in primavera esplodono i sapori delle fragole, delle ciliegie e delle nespole; in estate, prevalgono meloni, angurie e prugne. Nelle Canarie, invece, è abituale preparate succhi a base di più frutti, ma spiccano in particolare le banane.