Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza

Qual è la normativa inerente le dogane?

none

Scopri quali limiti ci sono per portare prodotti in Spagna a seconda del tuo Paese di provenienza e scopri come recuperare l’imposta sul valore aggiunto (IVA) degli acquisti realizzati durante il tuo viaggio.

  • Che cosa si può introdurre in Spagna e con quali limitazioni?

    Per numerosi prodotti è presente una restrizione all'ingresso o all'uscita dalla Spagna da fuori l'Unione Europea, la Svizzera, la Norvegia, l'Islanda e il Liechtenstein. Si tratta di beni culturali, fauna e flora selvatiche e prodotti da essi derivati, vegetali e prodotti vegetali, armi e munizioni, medicinali, tabacco e bevande alcoliche.

    Inoltre, per quanto riguarda tabacco e bevande alcoliche, sarà necessario dichiarare la quantità e pagare le imposte corrispondenti a partire dalle seguenti quantità: 200 sigarette, 100 mini sigari, 50 sigari, 250 grammi di tabacco, 1 litro di bevande alcoliche di gradazione superiore al 22%, 2 litri di bevande alcoliche di gradazione inferiore al 22%, 4 litri di vino e 16 di birra.

    Per quanto riguarda i medicinali, sono consentiti solo quelli necessari per uso personale e devono essere accompagnati da una copia della ricetta o del referto medico.

  • Dogane e denaro. Che cos’è e come recuperare l’IVA? TAX FREE

    L’IVA, o imposta sul valore aggiunto, è un’imposta indiretta che grava sul consumo finale di prodotti e servizi. Tutti i non residenti nell’Unione Europea possono richiedere il rimborso dell'importo derivato da acquisti occasionali di articoli di uso personale o da regalo.

    Per recuperare l’IVA, sarà necessario richiedere il modulo DIVA tax free al momento dell'acquisto. All’aeroporto o al porto di partenza, bisognerà presentare tale modulo presso le macchine automatiche DIVA. È imprescindibile avere con sé il passaporto, le fatture e i beni per i quali si richiede il rimborso. Infine, è possibile richiedere il rimborso al negozio nel quale sono stati effettuati gli acquisti o attraverso gli enti di gestione del tax free. Alcuni di essi sono

    Ricordati che il rimborso dell'IVA dev'essere richiesto nell'aeroporto o nel porto di partenza dell'Unione Europea e l’acquisto dev'essere stato realizzato al massimo 3 mesi prima della partenza.