Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza
Panoramica di Frías, a Burgos (Castiglia e León)

Tesori della Spagna sconosciuta nella Castiglia e León

della Castiglia e León

Ti invitiamo a scoprire una Spagna diversa. L'entroterra spagnolo offre un turismo rurale che ci allontana dai rumori e dalle folle, conducendoci in piccoli paesi dal fascino tranquillo. Ti proponiamo un viaggio nella regione di Castiglia e León attraverso alcune delle località meno popolose e più graziose.

Pedraza, a Segovia

A meno di un'ora da Madrid troverai un borgo medievale dalle stradine selciate che ti catapulterà nei secoli XVI e XVII, epoca a cui appartengono molti dei suoi palazzi. Sapevi che raggiunse il massimo splendore grazie alla produzione di tessuti di qualità elevata che gareggiavano con quelli delle Fiandre?Uno dei luoghi imperdibili è la splendida Plaza Mayor con il tipico porticato e i locali con spazi all'aperto dove sedersi a prendere qualcosa. Poi è possibile recarsi al castello e all'antica cinta muraria restaurata. All'ora dei pasti, di certo sentirai il delizioso profumo proveniente dalle sue locande. Questa è infatti la zona dove si preparano l'agnellino e il maialino da latte migliori...Un momento speciale per conoscere Pedraza? I primi due sabati di luglio. Quando si celebra la Notte e il Concerto delle Candele. Quando si fa buio, il paese si illumina con la luce di migliaia di candele e il silenzio, rotto soltanto dal suono dei violini di un concerto, invade ogni angolo. Ti raccomandiamo di prenotare con anticipo.Altri paesi nell'area di Segovia che vale la pena visitare? Maderuelo, Ayllón, Sepúlveda, El Muyo, Sotosalbos…

Plaza Mayor di Pedraza

Bonilla de la Sierra, ad Ávila

È un piccolo paese abbastanza sconosciuto, scelto in passato come luogo di villeggiatura da re e vescovi, che assunse una posizione privilegiata nei secoli XIV e XV. Si trova a meno di un'ora dalla città di Ávila e a circa due ore da Madrid.Puoi cominciare da Plaza de la Villa per poi scoprire la Collegiata di San Martín de Tours (tempio gotico con le caratteristiche gargolle), il Pozo de Santa Bárbara e il Castello dei Vescovi di Ávila, la cui origine risale al XII secolo.Una curiosità: sapevi che si dice che Goya in persona si ispirasse ai colori di questo villaggio? Infatti, era un frequentatore abituale del vicinissimo paese di Piedrahíta, altra tappa molto interessante.Altri paesi nell'area di Ávila che vale la pena visitare?Arévalo, Arenas de San Pedro, Madrigal de las Altas Torres, Candeleda, El Barco de Ávila, Las Navas del Marqués, Tiemblo...

Mura di Bonilla de la Sierra

Mogarraz, a Salamanca

Situato in pieno parco naturale delle Batuecas e Sierra de Francia, è uno dei paesi più graziosi della zona e si trova a circa un'ora di distanza dalla città di Salamanca. Passeggerai tra strade acciottolate, scoprirai esempi di architettura tradizionale e sarai affascinato dalle coltivazioni terrazzate perfettamente integrate nell'ambiente circostante.Mogarraz è poi una specie di museo all'aperto. Sulle facciate sono appese centinaia di ritratti dei suoi abitanti, passati e attuali, che sembrano osservarti. Sono quadri dipinti su lastra da un artista locale come omaggio a chi ha contribuito a tenere vivo il paese nel corso degli anni. Attualmente la popolazione ammonta a circa 300 abitanti.Altri paesi nell'area di Salamanca che vale la pena visitare?La Alberca, Candealario, Cantalapiedra, San Martín de Castañar …

Mogarraz, Salamanca

Granja de Moreruela, a Zamora

Il monastero di Santa María de Moreruela è un ottimo esempio di tesoro nascosto nell'entroterra spagnolo, in una piccola località che non supera i 300 abitanti. Si tratta di un importante monastero cistercense che fu centro spirituale dell'area nel XII secolo. Attualmente la facciata si conserva in buono stato.La località si trova a poco meno di 40 chilometri dalla città di Zamora e fa parte della popolare Via dell'Argento. Durante la visita, non dimenticarti del ponte Quintos e della chiesa di San Juan Bautista, costruita con pietre provenienti dal monastero di Santa María de Moreruela.Altri paesi nell'area di Zamora che vale la pena visitare?Fermoselle, Galende, Puebla de Sanabria, Alcañices, San Martín de Castañeda…

Monastero di Moreruela, Zamora

Urueña, a Valladolid

Cinque musei, 12 librerie e uno spazio per la lettura sono il patrimonio culturale di questa piccola località che non arriva ai 200 abitanti. Si tratta di Urueña, nota come la Città del Libro, a cui è possibile arrivare in automobile da Valladolid in soli 45 minuti.Conserva il suo tracciato medievale e l'80% della sua cinta muraria originale, nonché le mura esterne del castello. È piacevole passeggiare per le sue vie ordinate, tra le case in pietra, fino a raggiungere la chiesa di Santa María de Azogue, in stile rinascimentale. Se vuoi ammirare un bel panorama del borgo, puoi recarti all'eremo successivo di Nuestra Señora de la Anunciada, esempio di architettura romanico-lombarda.Altri paesi nell'area di Valladolid che vale la pena visitare? Trigueros del Valle, Villalba de los Alcores, Medina de Rioseco, Íscar, Simancas

Mura di cinta di Urueña, Valladolid

Frías, a Burgos

Ciò che accade normalmente quando ci si avvicina a Frías e la si scorge su un'altura tra il verde è sentirsi attirati. Spiccano il suo castello, una fortezza del X secolo, e la chiesa di San Vicente Mártir, che dominano dall'alto e da cui è possibile godere di una fantastica vista. Un altro punto di interesse è il ponte medievale, la cui costruzione originaria è romana.Se si accede a Frías da sud, si scopriranno le sue peculiari case sospese. Sembrano infatti far parte del precipizio su cui sono situate. Una curiosità: sapevi che Frías ha il titolo di città nonostante abbia circa 300 abitanti? Le fu conferito nel XV secolo dal re Giovanni II di Castiglia.Si trova a meno di un'ora e mezza da città come Burgos o Bilbao.Altri paesi nell'area di Burgos che vale la pena visitare? Poza de la Sal, Santo Domingo de Silos, Caleruega…

Fiume Ebro all'altezza di Frías, Burgos

Calatañazor (Soria, Castiglia e León)

La provincia di Soria è uno dei territori con meno densità di abitanti d'Europa, ecco perché in questa piccola cittadina di 51 abitanti (a meno di mezz'ora dalla città di Soria) potrai entrare in connessione con la natura e con le persone come non facevi da tempo.Una volta arrivato, contemplerai il paesaggio dell'ansa del fiume Milanos e probabilmente scorgerai dei grifoni in lontananza. Ti aspettano case in legno di sabina e comignoli conici che sembrano essere usciti da una fiaba, strade acciottolate, una chiesa romanica, qualche negozio che vende prodotti tipici come i “torreznos” e qualche ristorante in luoghi originali come una vecchia colombaia... Ma soprattutto il suo piccolo gioiello: il castello e il Maschio del XIV secolo. Il paesaggio da quel punto è spettacolare al tramonto.Nei pressi del paese si trova la distesa di sabine di Calatañazor, un bosco di alberi alti fino a 14 metri. E a soli 10 minuti in macchina, il monumento naturale di La Fuentona, una misteriosa laguna dalle acque cristalline.

Vista di Calatañazor, Soria

Probabilmente tutto questo fascino ha spinto Orson Welles a girare qui “Falstaff”.Altri paesi nell'area di Soria che vale la pena visitare?Medinaceli, Yanguas, Monteagudo de las Vicarías, Vinuesa…

Becerril de Campos (Palencia, Castiglia e León)

A soli 15 minuti dalla città di Palencia, è una meraviglia passeggiare per le sue vie e lasciar vagare la nostra immaginazione fino al Medioevo e all'epoca del Rinascimento. Fu proprio in quel tempo che raggiunse il suo massimo splendore, anche se le origini sono più antiche. Una delle chiese più interessanti è la chiesa-museo di Santa María, con una pala d'altare composta da 13 tavole di Berruguete o con una decorazione a cassettoni in stile simile al mudéjar del XV secolo. Becerril de Campos è anche il “paese delle stelle”. Perché? Perché i resti dell'antica chiesa di San Pedro sono serviti a creare il primo Monumento Astronomico Starlight del mondo. Quando è stata restaurata, sono stati installati un pendolo di Foucalt (che dimostra la rotazione terrestre), un orologio solare e una volta stellata pensata per osservare le costellazioni. Inoltre, si organizzano concerti all'interno o incontri di astroturismo.Altri paesi nell'area di Palencia che vale la pena visitare?Ampudia, Aguilar de Campoo, Carrión de los Condes, Frómista, Dueñas...

Chiesa di Becerril de Campos, Palencia

Peñalba de Santiago, a León

Visitare questo grazioso paese è come fermare il tempo. Si trova nella cosiddetta Valle del Silenzio, circondato da alberi frondosi, fiumi e cascate in un paesaggio praticamente incontaminato. È piacevole passeggiare per strade curate caratterizzate da case tradizionali in pietra con i tetti scuri. In inverno, il paese diventa una vera e propria cartolina natalizia grazie a un manto di neve da cui spicca la chiesa di Santiago, del X secolo e in stile mozarabico.Il paesaggio è perfetto per un giorno in mezzo alla natura. Da una giornata di trekking nella Valle del Silenzio o di ascesa ai Monti Aquilianos a un percorso attraverso alcuni degli altri piccoli paesi limitrofi, come Espinoso de Compludo, San Cristóbal de Valdueza, Riego de Ambrós o San Esteban de Valdueza.Altri paesi nell'area di León che vale la pena visitare? Castrillo de Polvazares, Hospital de Órbigo, Molinaseca, Balboa, Oseja de Sajambre…

Peñalba de Santiago, León
Scopri di più su...