Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Veduta di Madrid e della cattedrale dell’Almudena, Madrid

Due giorni a Madrid

Madrid

Scoprire la capitale


Con questo itinerario di due giorni potrai visitare alcuni dei luoghi più interessanti di Madrid e sfruttare al massimo il tuo tempo in città se, ad esempio, disponi solo di un fine settimana. Ti aspettano 48 ore indimenticabili in una delle città più vive d'Europa.

GIORNO 1

Puoi dedicare il primo giorno a due dei quartieri di Madrid con maggiore storia. Ti proponiamo in primo luogo di percorrere le vie del quartiere degli Asburgo e poi il quartiere bohémien di Letras.

Mattina nella Madrid degli Asburgo

Un punto di partenza perfetto per cominciare a conoscere Madrid è la famosa Puerta del Sol, un ambiente sempre vivace dove si trovano l'emblematica statua di “L’orso e il corbezzolo”, i buonissimi dolci delle pasticcerie della zona o l'indicazione del “chilometro 0” della Spagna. Da qui puoi dirigerti verso la plaza Mayor, che nel 2018 ha compiuto 400 anni, e bere qualcosa nei bar all’aperto o nel vicino mercato di San Miguel, uno dei vari mercati storici della capitale che è stato ristrutturato per proporre ogni genere di prodotto gourmet. 

Sinistra: Puerta del Sol / Centro: Plaza Mayor / Destra: Palazzo Reale a Madrid

Percorrendo la calle Mayor, arriverai in pochi minuti all'incantevole plaza de la Villa e, infine, allo straordinario complesso composto dalla cattedrale dell'Almudena, dal Palazzo Reale, dal Teatro Reale e dalla plaza de Oriente. Sicuramente il punto più stupefacente di Madrid!

Tapas e letteratura nel quartiere di Letras

Nei pressi di plaza de Santa Ana e di calle de las Huertas si trova il quartiere di Letras, così chiamato perché gli scrittori spagnoli più famosi del Secolo d’Oro vissero qui. Infatti, si trovano qui la tomba di Cervantes, nel Convento delle Trinitarie e la Casa Museo Lope de Vega. Passeggiare per queste strade ricche di librerie antiche, teatri e negozi è un'esperienza piacevole. Inoltre, se si guarda per terra, è possibile vedere le iscrizioni con le citazioni più rappresentative di molti di questi scrittori.

Sinistra: Plaza de Santa Ana / Destra: Quartiere di Letras, Madrid ©Vivvi Smak

L'altro punto forte che rende famoso questo quartiere sono i bar di tapas. È ricco di osterie tradizionali nelle quali provare piatti che vanno dal tipico cocido (bollito) madrileno, alle patate con salsa brava, al prosciutto iberico, fino a piatti appartenenti a diverse cucine del mondo.

Tramonto e serata all'insegna del flamenco

Per archiviare il pomeriggio che volge al termine, puoi andare fino a uno dei punti panoramici più di moda della capitale: la terrazza del Circolo di Belle Arti. Ti assicuriamo che la vista al tramonto è davvero unica e, inoltre, potresti approfittarne per bere un cocktail o anche per cenare. Se preferisci concederti uno sfizio, puoi farlo in uno dei ristoranti di Madrid insigniti delle stelle Michelin. E se vuoi terminare la giornata in un tablao flamenco, puoi scegliere tra vari locali famosi situati in centro città. Preferisci un altro tipo di musica? In altri locali, assisterai a esibizioni di jazz dal vivo.

Tappe fondamentali

Cosa vedere


GIORNO 2

Il secondo giorno si presenta all'insegna della cultura, per approfittare del fatto che Madrid vanta alcuni dei migliori musei al mondo. Ma non puoi nemmeno lasciare la città senza aver visto la sua strada più famosa, la Gran Vía, perfetta per lo shopping e per vedere un musical.

Mattino: Visitare la Via dell'Arte o il Bernabéu

Uscendo dalla stazione di Atocha è possibile percorrere tutto paseo del Prado, conosciuto anche con il nome di “Via dell'Arte”, dato che in meno di due chilometri si concentrano alcuni dei musei che racchiudono opere tra le più importanti della storia dell'arte: il Museo nazionale centro d'arte Reina Sofía, il Museo Thyssen-Bornemisza e il Museo del Prado. Varrebbe la pena visitarli tutti in modo esaustivo, ma se si dispone solo di un fine settimana, la miglior opzione è quella di trascorrere un paio d'ore al Prado (non dimenticare di osservare da vicino “Le damigelle d’onore” di Velázquez!). In questa zona si trova anche il Giardino Botanico Reale e il parco più famoso di Madrid, quello del Buen Retiro. Sia il Paseo del Prado sia il parco di El Retiro e l’ambiente circostante sono stati dichiarati patrimonio mondiale dall'UNESCO, con il titolo di “Paesaggio della luce”. È difficile riuscire a vedere tutto in una mattinata, quindi scegli tu il programma che ti attira di più.

Sinistra: Ingresso al Museo Thyssen © JJFarq / Centro: Cortile del Museo Reina Sofía © ItzaVU / Destra: Statua di Velázquez nel Museo del Prado di Madrid

Sei più appassionato di calcio che di arte? In questo caso forse preferirai trascorrere la mattina prendendo parte al Tour Bernabéu nel famoso stadio del Real Madrid.

Un selfie in plaza de Cibeles e nella Gran Vía

Alla fine del paseo del Prado si trova l’inconfondibile plaza de Cibeles, con la fontana e il palazzo del Comune, che insieme creano un'immagine perfetta per una fotografia. Puoi approfittarne per salire sulla terrazza del Palazzo di Cibeles (l'edificio del Comune) e ammirare gli splendidi panorami che si vedono da qui o prendere qualcosa al bar. Inoltre, al sesto piano si trova un ristorante con un menù che sicuramente saprà sedurti; se cerchi un'opzione più economica, invece, tutto il centro di Madrid è ricco di proposte.

Turista che scatta un selfie alla fontana di Cibeles, Madrid

Dopo aver dato un’occhiata alla Porta di Alcalá sullo sfondo, proseguendo per calle de Alcalá, si arriva alla Gran Vía, il corso madrileno per eccellenza, ricco di negozi, cinema e teatri, e dove non può mancare una foto nell'edificio Metropolis o sotto l'insegna della Schweppes.Alla fine di questa strada si trova plaza de España (con la scultura di Don Chisciotte e Sancho Panza) e nelle vicinanze il Tempio di Debod, l'unico tempio egizio esistente in Spagna e senza dubbio il punto più bello di Madrid da cui ammirare il tramonto.

Una notte “musicale”

Ritornando sui tuoi passi, potresti cenare in uno dei ristoranti della Gran Vía o nei dintorni, per poi andare a vedere uno dei grandi musical che vengono messi in scena qui. Ad esempio, lo sapevi che “Il re Leone” sta avendo successo dal 2011?

Se per te “la notte è giovane”, puoi proseguire la serata in qualche locale, visto che ci sono bar di Madrid con tanta storia da cui sono passate celebrità come Ava Gardner o Grace Kelly. Se cerchi un ambiente più alternativo, ti consigliamo i quartieri di Malasaña e La Latina.

Tappe fondamentali

Cosa vedere


Consigli e raccomandazioni

Un modo comodo e veloce per scoprire la città è l’autobus turistico Madrid City Tour. Ci sono inoltre cartine turistiche della metro e degli autobus urbani che ti aiuteranno a spostarti con facilità per Madrid.Puoi scegliere anche visite guidate organizzate sia dal Comune sia da diverse imprese private.Se viaggi in famiglia non perderti tutti questi programmi.Se hai a disposizione più tempo, alcune delle gite più famose nei dintorni della capitale sono ad Aranjuez (puoi viaggiare sul Treno della Fragola), ad Alcalá de Henares (con il Treno di Cervantes) o a San Lorenzo de El Escorial (con il Treno di Filippo II).