Passaporto

Requisiti di ingresso e pratiche burocratiche



Che documentazione è richiesta per viaggiare in Spagna?

Passaporto o documento di identità valido. I minori di 16 anni potranno essere inseriti nel passaporto del padre, della madre o del proprio tutore, quando la loro nazionalità è la stessa di quella del titolare del passaporto e viaggiano insieme a questa persona. Inoltre, se il minorenne viaggia con il documento di identità, dovrà essere accompagnato da un permesso dei genitori.

Top


Quali sono i documenti necessari per sposarsi in Spagna?

Le persone con nazionalità diversa da quella spagnola che desiderano sposarsi in Spagna devono recarsi presso l'ufficio dello stato civile (Registro Civil) del comune in cui desiderano sposarsi. Qui saranno informati sui documenti necessari. Generalmente vengono richiesti i certificati di nascita dei contraenti e quelli di stato civile (tradotti e legalizzati), l'attestato di censimento (almeno uno dei coniugi deve essere censito in Spagna) e una fotocopia del documento nazionale di identità, del passaporto o del permesso di residenza in vigore. In Spagna sono permessi i matrimoni civili tra persone appartenenti allo stesso sesso.  

Top


Quali prodotti si possono portare in Spagna?

Se si proviene da un altro Paese dell’Unione EuropeaNon ci sono limiti quantitativi sulle merci che si possono acquistare e trasportare nei viaggi all'interno dell'Unione Europea, purché quanto acquistato sia di uso personale. In questo caso non sarà necessario provarne l'uso personale, purché le quantità siano inferiori a 800 sigarette, 400 minisigari, 200 sigari, un chilogrammo di tabacco, dieci litri di liquori, 20 litri di vino liquoroso, 90 litri di vino e 110 litri di birra. Inoltre è obbligatorio dichiarare il trasporto di contanti in quantità superiori ai 9.999,99 euro.Se si proviene da un Paese che non appartiene all’Unione EuropeaAi viaggiatori è fatto divieto di introdurre all'interno dei paesi dell'Unione Europea alimenti di origine animale per consumo personale trasportati come parte del proprio bagaglio (carne e derivati, latte e latticini). In generale fanno eccezione il latte in polvere in confezioni commerciali per bambini e alimenti speciali per necessità mediche. I viaggiatori provenienti dalle isole Feroe, dalla Groenlandia e dall'Islanda possono trasportare piccole quantità di carne e latticini per il consumo personale. Tutti gli altri alimenti potranno essere portati in Spagna fino a un peso massimo di un chilogrammo.

Una volta entrato in Spagna, il viaggiatore potrà trasportare nel proprio bagaglio mercanzie di uso personale o familiare o regali, che non saranno considerati merci commerciali, indipendentemente dalla quantità o natura degli stessi. Tale valutazione sarà affidata al servizio doganale della postazione di frontiera.

Le quantità monetarie superiori a 9.999,99 euro devono essere dichiarate. Attualmente le persone maggiorenni possono trasportare 200 sigarette o 100 minisigari o 50 sigari o 250 grammi di tabacco trinciato. Per quanto riguarda le bevande alcoliche, è consentito introdurre quattro litri di vino non frizzante e 16 litri di birra oppure un litro se la gradazione alcolica supera i 22º, e due litri se la gradazione è inferiore. Ciascuna delle quantità sopraindicate rappresenta il 100% della quantità totale autorizzata, che può essere suddivisa. Ad esempio, si può portare mezzo litro di liquori e 1 litro di vino liquoroso, essendo ciascuna di queste quantità la metà della quantità permessa. Le condizioni potrebbero essere soggette a variazioni, pertanto consigliamo di contattare il Consolato o l'Ambasciata di Spagna per verificare tali limitazioni. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito Web dell’Unione Europea.

Top


Viaggiate con animali domestici?

Vi sono tre norme di carattere generale da tenere in considerazione: gli animali devono essere accompagnati dai loro proprietari o rappresentanti, devono essere opportunamente identificati e devono essere in possesso di un certificato veterinario redatto in lingua spagnola. Ricordate che gli animali domestici dovranno essere muniti di certificato veterinario o passaporto a seconda della specie.Potrete viaggiare con un massimo di cinque animali perché non si applichi la normativa commerciale. 

Se il vostro animale è un cane, un gatto o un furetto

Se volete introdurre un cane, un gatto o un furetto da compagnia in Spagna e provenite da un Paese dell’Unione Europea, gli animali:• Dovranno essere identificati mediante microchip o tatuaggio (se effettuato prima del 03/07/2011) leggibile. • Dovranno essere vaccinati contro la rabbia al momento del viaggio. Infatti, non è consentito l'ingresso di cani, gatti e furetti sotto le 15 settimane di vita perché non ancora vaccinati contro la rabbia.• Dovranno disporre di un passaporto europeo per il trasporto di animali da compagnia in corso di validità.Se provenite da un Paese non membro dell’Unione Europea, dovrete entrare con l’animale da compagnia attraverso uno degli appositi Punti di ingresso e dichiarare alla Guardia Civil che state viaggiando con un animale da compagnia, presentando la relativa documentazione. Se non siete in possesso del passaporto europeo per il trasporto di animali da compagnia, gli animali dovranno essere accompagnati da:• Un certificato sanitario firmato da un veterinario ufficiale del Paese e presentato in lingua spagnola. • Una dichiarazione conforme ai modelli dell’Unione Europea. • Una copia certificata dei dati identificativi e di vaccinazione dell’animale.Qui sono disponibili tutte le informazioni e i modelli di certificato e dichiarazione in spagnolo e inglese. 

Se il vostro animale domestico è un uccello

Gli uccelli da compagnia sono diversi da: galline, tacchini, faraone, anatre, oche, quaglie, colombe, fagiani, pernici e uccelli corridori. Gli uccelli provenienti da Paesi dell’Unione Europea dovranno essere accompagnati da un certificato veterinario conforme al modello INTRA-2 redatto in lingua spagnola e rilasciato negli ultimi 10 giorni.Se, al contrario, gli uccelli provengono da Paesi non membri dell’Unione Europea, dovranno essere introdotti attraverso uno degli appositi Punti di ingresso, accompagnati da un certificato sanitario firmato da un veterinario ufficiale e presentato in lingua spagnola, e da una dichiarazione conforme ai modelli dell’Unione Europea. L’animale dovrà soddisfare inoltre una delle quattro opzioni contenute nel certificato veterinario per motivi di sicurezza dovuti a problemi come l’influenza aviaria.Qui sono disponibili tutte le informazioni sui requisiti. 

Altre specie

Esistono altre specie animali che, ai sensi del Regolamento (UE) 576/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, possono essere considerate animali da compagnia: invertebrati (con alcune eccezioni), animali acquatici ornamentali, anfibi, rettili, roditori e conigli (diversi da quelli destinati alla produzione alimentare ai sensi del Regolamento 853/2004).Dovranno essere tutte munite del corrispondente certificato veterinario, redatto in lingua spagnola e rilasciato nei 10 giorni precedenti il viaggio. Inoltre, se provenite da un Paese non membro dell’Unione Europea, al seguente link potrete consultare i modelli di certificato sanitario corrispondenti a ciascuna tipologia di animali e i Punti di ingresso ufficiali. 

Vi sarà utile...

Conoscere un numero di telefono per emergenze veterinarie nella località che state visitando con il vostro animale.

Oltre a rispettare le condizioni necessarie per l'ingresso, ricordate che:

• La museruola per i cani è obbligatoria in alcune regioni spagnole, per viaggiare su molti mezzi di trasporto e per circolare pubblicamente in caso di animali potenzialmente pericolosi.• Ogni destinazione presenta una normativa specifica per il trasporto pubblico degli animali da compagnia. Esistono compagnie di taxi specializzate nel trasporto di animali.• Non tutte le strutture di soggiorno ammettono animali. Al momento della prenotazione, è sempre meglio precisare che si viaggia con un animale per verificarne la possibilità di ammissione o il pagamento di eventuali supplementi. Tuttavia, esistono sempre più alloggi adibiti in tal senso e “pensioni” per animali da compagnia con supervisione 24 ore su 24.• Molti ristoranti ed esercizi commerciali non ammettono animali domestici, ma sono sempre più frequenti i locali pet-friendly che prevedono da regolamento l’ammissione degli animali e possiedono spazi appositamente pensati per loro, come toelettature, ecc.• Le autorità comunali stabiliscono i punti, i periodi dell'anno e gli orari per la libera circolazione o la presenza di cani nelle spiagge.• In Spagna vengono organizzati eventi specifici che hanno come protagonisti gli animali, ad esempio la competizione solidale Perrotón España o la Festa di San Antón di Madrid.• Su pagine come https://www.dogvivant.com o https://www.travelguau.com sono disponibili molte informazioni su alloggi, imprese, servizi e destinazioni che possono essere ritenuti pet-friendly.In ogni caso, prima di iniziare il viaggio, vi raccomandiamo di informarvi presso la struttura di soggiorno scelta e la compagnia di trasporto in merito all'ammissione e alle condizioni prescritte per viaggiare con animali domestici.

Le condizioni potrebbero essere soggette a variazioni, pertanto consigliamo di contattare il Consolato o l'Ambasciata di Spagna per verificare le informazioni. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito Web del Ministero dell’Agricoltura, della Pesca e dell’Alimentazione.

Top


X
Spain BarcellonaSivigliaMadridMalagaCordovaLa CoruñaGranadaCadiceAsturieMurciaLugoHuescaAlicanteLleidaCastellón - CastellóLa RiojaCantabriaVizcaya -BizkaiaValenciaGuipúzcoa - GipuzkoaPontevedraAlmeríaValladolidLeónToledoCáceresJaénBurgosGironaTarragonaÁlava - ArabaCiudad RealHuelvaSegoviaCuencaSalamancaTeruelSaragozzaZamoraNavarraBadajozÁvilaOrenseAlbaceteGuadalajaraPalenciaSoriaCanarieBaleari
X
Baleares MaiorcaIbizaMinorca
X
Canarias LanzaroteTenerifeGran CanariaLa PalmaFuerteventuraLa Gomera