Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza
Pellegrino che cammina tra i monti

Cammino Primitivo

cammino-primitivo-santiago

Il Cammino Primitivo è molto simile all’itinerario originale del Cammino di Santiago, la cui origine risale al IX secolo con la scoperta della tomba dell'apostolo Giacomo e la devozione del re Alfonso II, che intraprese il pellegrinaggio.  

Si sviluppa principalmente su sentieri in mezzo alla natura. Il percorso si estende da Oviedo (Asturie) fino alla Cattedrale di Santiago de Compostela e attraversa boschi e valli delle Asturie, per poi incrociare l’itinerario del Cammino Francese a Palas de Rei (Galizia).Il tragitto del Cammino Primitivo è forse quello più impegnativo, soprattutto per chi lo fa in bicicletta (si consiglia di percorrerlo in mountain bike).

 Mappa tappa Asturie lungo il Cammino di Santiago Primitivo

Asturie

Distanza approssimativa: circa 170 chilometri.Tappe consigliate: 7 o 8.Ti aspetta un paesaggio prevalentemente agreste, con piccoli villaggi che vivono di agricoltura e allevamento e con poco sviluppo industriale. È un tragitto in mezzo alla natura lussureggiante delle Asturie e forse è anche il tratto con meno collegamenti urbani del Cammino di Santiago.In termini di visite monumentali di interesse, spicca Oviedo con la sua cattedrale e le sue chiese pre-romaniche dichiarate Patrimonio Mondiale. A Valduno, potrai visitare le Terme romane di Santa Eulalia. Il grazioso paese di Salas ospita la Collegiata di Santa María la Mayor e a Cornellana si trova un importante esempio di arte pre-romanica asturiana nel Monastero di San Salvador.La parte finale del percorso nelle Asturie è la più impervia e rivela spazi di grande bellezza come il bacino di Grandas de Salime e l’ascesa verso Puerto de Acebo.

 Sinistra: Bambino che compie il pellegrinaggio nelle Asturie/Centro: Chiesa di San Miguel de Lillo, Oviedo/Destra: Ciclista in un bosco nelle Asturie

Cosa ti piacerà:- Mangiare nel centro storico di Oviedo e scoprire la tradizione asturiana di andare da un bar all’altro a bere sidro o le abituali grandi porzioni dei piatti locali. - Camminare sapendo che stai seguendo le orme dei primi pellegrini. Sono molti quelli che dicono che il Cammino Primitivo è quello che meglio preserva le sue origini, essendo un percorso in mezzo alla natura, lontano dalle città e meno frequentato. Esiste una variante da Tineo a Boures che conserva parte dell’itinerario primigenio. Tieni in considerazione che richiede un buon allenamento fisico.

Pellegrino che cammina sui monti delle Asturie

Patrimoni UNESCO da visitare: La maggior parte delle visite si concentra nella città di Oviedo: la Camera Santa della cattedrale, la Foncalada (davanti alla cattedrale) e le chiese di Santa María del Naranco e San Miguel de Lillo (entrambe sul Monte Naranco) e quella di San Julián de Prados. Fanno parte della lista dei Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO con la denominazione "Monumenti di Oviedo e del Regno delle Asturie".Principali punti di sosta del Cammino Primitivo nelle Asturie: Oviedo - Grado -Tineo - Pola de Allande - Grandas de Salime - Puerto del AceboPer ulteriori informazioni: Cammino Primitivo nelle Asturie

 Mappa tappa Galizia nel Cammino di Santiago Primitivo

Galizia

Distanza approssimativa: 150 chilometri.Tappe consigliate: 6 o 7.L’Alto da Fontaneira e il meraviglioso panorama ti danno il benvenuto in Galizia sul Cammino Primitivo. Il terreno si fa sempre più agevole ed è abituale incrociare animali al pascolo. In molti casi, il percorso si sviluppa su tracciati di strade romane.Lugo è la principale città prima di arrivare a Santiago de Compostela e conserva importanti tracce del suo passato romano, tra cui spicca la cinta muraria. Inoltre, le strade pedonali abbondano nel centro storico, molto piacevole da visitare passeggiando. Il cammino attraversa anche piccoli paesi come Castroverde (con una bella strada tra castagni fuori città), Palas de Rei, Melide e Arzúa.

Sinistra: Monastero San Julián de Samos/Centro: Pellegrino in un bosco della Galizia/Destra: Mura e cattedrale di Lugo

Cosa ti piacerà:- Il contrasto tra l’ambiente rurale della maggior parte del cammino e le due città dell’itinerario. Santiago de Compostela e Lugo offrono un’atmosfera fantastica e sono perfette per assaporare la cucina galiziana, famosa per i frutti di mare e ricette come il “pulpo a feria”.- Il legame diretto e permanente con la natura, la vista sulle valli o la scoperta in lontananza di piccoli paesi in mezzo al verde. Potrai conoscere più da vicino la cultura popolare, che in Galizia molto spesso è legata a leggende magiche e storie di streghe.

 Vista sulla città e cattedrale di Santiago de Compostela, Galizia

Patrimoni UNESCO da visitare: Lemura di cinta di Lugo, che è l’unica città al mondo di origine romana a conservare per intero il suo perimetro. A circa un’ora di macchina da Lugo o da Santiago de Compostela, avrai l’opportunità di visitare un altro monumento Patrimonio Mondiale dell’UNESCO: la Torre di Ercole, un faro romano tuttora operativo ad A Coruña.Principali punti di sosta del Cammino Primitivo in Galizia: Castroverde - Lugo - Palas de Rei - Melide - Arzúa - Santiago de CompostelaPer ulteriori informazioni: Cammino Primitivo in Galizia

Domande frequenti

Risolvi i tuoi dubbi