Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
 Pellegrini che riposano con vista sulla costa lungo il Cammino di Santiago del Nord

Cammino del Nord

cammino-nord-cammino-costa

Il mar Cantabrico e la natura del nord della Spagna sono i protagonisti del Cammino del Nord, che arriva fino a Santiago de Compostela attraversando i Paesi Baschi, la Cantabria, le Asturie e la Galizia. Questo itinerario divenne famoso secoli fa e, dopo aver perso importanza, è tornato alla ribalta negli ultimi decenni grazie alla bellezza dei paesaggi esplorati, sempre con il mare come compagno di pellegrinaggio. Infatti, molti lo conoscono come il Cammino della Costa.

 Tappa 1 nei Paesi Baschi del Cammino di Santiago del Nord

Paesi Baschi

Distanza approssimativa: circa 175 chilometri.Tappe consigliate: 8 o 9.Irún è il punto d’inizio del Cammino del Nord in Spagna, che si estende nei Paesi Baschi fino all’inizio della nona tappa a Portugalete (Bizkaia) verso la Cantabria. È forse il tratto più nell’entroterra di questo percorso del Cammino di Santiago; ciononostante, offre vedute del mare molto belle, come la spiaggia di Zarautz o porti come quelli di Getaria e Zumaia. Le grandi città di questo tratto sono Donostia-San Sebastián e Bilbao, dove vale la pena di fermarsi per scoprire meraviglie come la spiaggia di La Concha nella prima e il Museo Guggenheim nella seconda. Inoltre, sarai affascinato dall'ambiente più rurale di piccoli paesi come Gernika-Lumo o Markina-Xemein.Il tragitto che attraversa l'entroterra di Bizkaia è uno dei più impervi e impegnativi dell’itinerario, con percorsi montagnosi che portano a boschi stupendi pieni di tranquillità.

Sinistra: Dettaglio di un cartello/Centro: Veduta di Getaria, Guipúzcoa/Destra: Granaio a Orlíz, Vizcaya

Cosa ti piacerà:- Il gusto tradizionale di un cammino che si fa spazio in mezzo alla natura, attraversa allevamenti e conduce verso casali solitari.- La vista su paesi marittimi come Hondarribia o Zarautz dai monti che si affacciano sul Cantabrico.- Le strade piene di vita e i pasti a base di pintxos a Bilbao e Donostia-San Sebastián.- Scoprire a Itziar una delle statue religiose più venerate della zona, la madonna nera. Patrimoni UNESCO da visitare: Sono due in questo tratto del Cammino del Nord. Da un lato, la grotta preistorica di Ekain, che fa parte della dichiarazione dell’Arte Rupestre della Cornice Cantabrica. Dall’altro, il Ponte Sospeso di Vizcaya (Getxo).Principali punti di sosta del Cammino del Nord nei Paesi Baschi: Irún - Donostia-San Sebastián - Zarautz - Deba - Gernika-Lumo - Lezama - Bilbao - PortugaletePer ulteriori informazioni: Cammino del Nord nei Paesi Baschi

 Tappa 2 in Cantabria del Cammino di Santiago del Nord

Cantabria

Distanza approssimativa: circa 170 chilometri.Tappe consigliate: 7 o 8.In Cantabria, il Cammino del Nord prosegue nei pressi del mar Cantabrico. Il percorso comprende storiche località di mare come Castro Urdiales, Laredo, Santander e San Vicente de la Barquera, raggiungendo le mete monumentali di Santillana del Mar e Comillas.Il tracciato è in prevalenza leggero e abbondano i tratti lungo strade e sentieri. In generale, tutte le cittadine sono perfette per momenti di pausa davanti al mare e, se possibile, assaporando la gastronomia locale. Scopri i prodotti iconici come l’acciuga di Santoña e il granchio di Noja.

Pellegrino che attraversa la spiaggia a San Vicente de la Barquera, Cantabria

Cosa ti piacerà: - L’ambiente marittimo dei porti di pescatori sempre in attività, dove assaporare la cucina di mare più tradizionale. - Le dimore con balconate di legno e strade acciottolate di località come Castro Urdiales o Laredo, che ne rispecchiano l’origine medievale. - Scoprire l’ispirazione di Gaudí visitando El Capricho nella modernista Comillas. - Le passeggiate nella signorile baia di Santander con opzioni varie come la tranquillità della spiaggia, la visita al moderno Centro Botín o l’habitat dei pinguini nel parco marino di La Magdalena. Patrimoni UNESCO da visitare: Consigliamo, in particolar modo, la grotta di Altamira, a Santillana del Mar. Per garantirne la conservazione, l’accesso è limitato ma può essere visitata attraverso la Neogrotta del Museo Nazionale e Centro di Ricerca di Altamira, riproduzione minuziosa dell’originale. Inoltre, in Cantabria puoi visitare altre sei grotte che fanno parte del complesso di Arte Rupestre della Cornice Cantabrica, iscritto nell'elenco del Patrimonio Mondiale dall'UNESCO. Sono le grotte di Chufín, El Castillo de Puente Viesgo, Las Monedas, Hornos de la Peña, El Pendo e Covalanas. Principali punti di sosta del Cammino del Nord in Cantabria: Castro Urdiales - Laredo - Santoña - Noja - Santander - Santillana del Mar - Comillas Per ulteriori informazioni: Cammino del Nord in Cantabria

 Tappa 3 nelle Asturie del Cammino di Santiago del Nord

Asturie

Distanza approssimativa: circa 280 chilometri.Tappe consigliate: da 9 a 11.Il Cammino del Nord prosegue nelle Asturie tra strade rurali e di montagna, quasi sempre vicino al mare. Da Llanes e le sue impressionanti spiagge, come quelle di San Antolín o quella di Gulpiyuri (nascosta e senza sbocco diretto sul mare), fino al Cabo de Busto, a Luarca. Un tragitto caratterizzato da una natura rigogliosa, graziose località marittime e due città con molto da vedere, come Avilés e Gijón. Il tratto finale comprende altri due borghi marinari molto particolari: Cudillero e Luarca.

 Sinistra: Casa Indiana a Llanes/Centro: Pellegrina sulla costa delle Asturie/Destra: Centro Niemeyer di Avilés

Cosa ti piacerà:- Scoprire l'arte romanica e le celebri costruzioni indiane delle Asturie. Ottimi esempi della prima sono le chiese di San Antolín de Bedón (a Llanes), di Santa María de la Oliva (a Villaviciosa) e de San Juan (a Mandi). Ammirerai esempi di architettura indiana: Llanes, Colombres e Pendueles, tra gli altri.- Il legame permanente con la natura che caratterizza le Asturie. Lo verificherai di persona lungo la strada, attraversando valli verdi, ma anche nelle città con luoghi come il paseo de San Pedro a Llanes o il cerro de Santa Catalina a Gijón.- Le pause per mangiare, durante le quali condividere momenti di svago davanti a una bottiglia di sidro e assaporare piatti al cucchiaio eccezionali come la “fabada”, pietanze popolari e nutrienti come il “cachopo” o gli innumerevoli dolci come i “frixuelos” o l’“arroz con leche”.- Sorprenderti ad Avilés con il design d’avanguardia del Centro Niemeyer.Patrimoni UNESCO da visitare: Tre delle grotte preistoriche visitabili del complesso di Arte Rupestre della Cornice Cantabrica, iscritto nell'elenco del Patrimonio Mondiale dall'UNESCO, si trovano sul percorso del Cammino del Nord nelle Asturie o molto vicino. Sono la Grotta del Pindal (a Ribadedeva), la Grotta di Tito Bustillo (a Ribadesella) e la Caverna de la Peña (a Candamo). Inoltre, facendo una piccola deviazione e raggiungendo Oviedo, potrai scoprire i principali esempi d’arte romanica delle Asturie dichiarati Patrimonio Mondiale.Principali punti di sosta del Cammino del Nord nelle Asturie: Llanes - Ribadesella - Colunga - Gijón - Avilés - Cudillero - Luarca.Per ulteriori informazioni: Cammino del Nord nelle Asturie

 Tappa 4 in Galizia del Cammino di Santiago del Nord

Galizia

Distanza approssimativa: circa 220 chilometri.Tappe: da 8 a 10.Il percorso attraverso la Galizia comincia a Ribadeo e passa nel nord della regione fino a raggiungere Santiago de Compostela dopo aver esplorato meravigliosi spazi naturali come le riserve della biosfera di Terras do Miño e del fiume Eo, Osco e Terre di Burón. Una natura costellata di piccoli paesi in cui abbondano le chiese e le tipiche costruzioni rurali chiamate “pazos”. Spicca la città monumentale di Mondoñedo, una delle antiche capitali della Galizia, ma potrai fare visite interessanti anche a Sobrado dos Monxes, Ribadeo e Arzúa. La destinazione del Cammino, Santiago de Compostela è la ricompensa più grande. Goditi l’arrivo e il completamento del pellegrinaggio dedicando almeno un giorno a questa vivace città.

Sinistra: Faro a Ribadeo/Centro: Pellegrini in un bosco in Galizia/Destra: Piatto a base di polpo

Cosa ti piacerà: - Il misticismo che molte volte è presente nei paesaggi naturali e nei piccoli villaggi pieni d’incanto di questa regione. In Galizia, si dice “Brujas, haberlas, las hay” (streghe, per esserci, ci sono) ed esiste una bevanda tradizionale che si consuma dopo determinate cene accompagnata da una specie di rito sorprendente. Chiedi della “queimada” per viverlo di persona.- Scoprire natura e fauna a ogni passo. Per esempio, scendendo attraverso la Serra da Cova da Serpe, è facile vedere scoiattoli, conigli e pernici. Con un po’ di fortuna, compariranno volpi o cinghiali e, se guardi in cielo, potrai vedere i falchi. Lasciando i boschi di pino, le mucche ti faranno compagnia strada facendo.- Mangiare in Galizia e farlo con prodotti autoctoni come i frutti di mare, i formaggi, i vini... Anche i dolci sono da provare, in particolare la torta di Santiago. Una passeggiata per il Mercato di Abastos di Santiago de Compostela ti farà scoprire il variegato mosaico di sapori disponibili. - La felicità del momento più speciale del Cammino: raggiungere Santiago de Compostela e visitarne la cattedrale. Le piazze, il mercato, le strade acciottolate, i bar con le tapas... Santiago de Compostela è tra le mete che fanno volare il tempo.

 Pellegrina seduta con vista sulla Cattedrale di Santiago de Compostela

Patrimoni UNESCO da visitare: Il Cammino di Santiago di per sé è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dall'UNESCO. Lo spazio più vicino all’itinerario del Cammino del Nord dichiarato Patrimonio Mondiale è la cinta muraria di Lugo (infatti, fa parte del percorso del Cammino Primitivo). Inoltre, ad A Coruña potrai trovare l’unico faro di origine romana tuttora operativo, la Torre di Ercole.Principali punti di sosta del Cammino del Nord in Galizia: Ribadeo - Mondoñedo - Sobrado - Arzúa - Santiago de CompostelaPer ulteriori informazioni: Cammino del Nord in Galizia

Domande frequenti

Risolvi i tuoi dubbi