Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza

Caverna della Peña de Candamo

Candamo

Asturias

Pitture preistoriche del periodo solutreano

Per quanto siano di difficile datazione si pensa che queste pitture preistoriche, scoperte nel 1914, appartengano al cosiddetto periodo solutreano, del Paleolitico Superiore, quindi a circa 18.000 anni fa. La caverna è lunga 60 metri ed è costituita da diversi ambienti che si possono percorrere cominciando dalla denominata Galleria d’Entrata. La sala dei Grabados contiene la parete più importante della caverna: il muro dei Grabados, lungo circa sei metri e largo otto. Possiede una complessa composizione di figure in cui vi sono rappresentati cervi, cavalli, bisonti, capre, un camoscio ed altri animali difficili da distinguere. Le tecniche utilizzate sono diverse e vi si mescolano pittura e incisioni. La zona in fondo a questa sala è probabilmente quella più spettacolare. Nella parte alta di una cascata stalagmitica si scopre un pezzo di parete in cui sono rappresentati bovidi, cavalli, una capra e una figura incompleta di un toro. In questa sala si trova anche la scarpata stalagmitica, un murale con figure di cavallo che si trova poco prima dell’accesso alla galleria delle Batiscias. Nella sala dei Signos Rojos si trovano rappresentati diversi segni con punti, linee e altri simboli che alcuni studiosi hanno interpretato come femminili e maschili.

Caverna della Peña de Candamo


33828  San Román, Candamo, Asturie  (Principato delle Asturie)

Cosa fare

Idee per ispirarti