Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Veduta di Moclín, Granada e del suo castello arabo

Viaggia nel passato e nel presente dell’Andalusia con l’Itinerario del Califfato

Andalusia

Castelli su colline e città-fortezza ti invitano a trasferirti ad Al-Ándalus. Da Granada a Cordoba, esiste un tragitto che veniva percorso dai musulmani nel Medioevo e che è stato dichiarato Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa. Stiamo parlando del Itinerario del Califfato, che ti invita a viaggiare lungo la storia dell’Andalusia.

Questa zona della Spagna parla di battaglie tra musulmani e cristiani, di cultura antica e di tradizioni attuali con 10 secoli di storia. Lungo 200 chilometri, è uno dei migliori luoghi da visitare in Andalusia e una destinazione ideale per tutte le età.Ecco alcuni luoghi e dati storici racchiusi da questo itinerario in Andalusia:- Monumenti: nella provincia di Granada vedrai il ponte arabo di Pinos Puente e il castello nazarí di Moclín. A Cordoba si trovano la fortezza di Luque, i castelli di Lucena o Priego de Córdoba e il tracciato musulmano del centro storico di Baena. A Jaén, scoprirai il castello de La Mota ad Alcalá la Real.- Gastronomia con tradizione araba: alcune ricette della cucina locale devono la loro nascita alla cultura musulmana. Le polpette di carne, le migas (pane sminuzzato e fritto) o l’arroz con leche (un dolce) sono piatti che potrai degustare oggi come facevano i califfi 1000 anni fa.  

Sopra a sinistra: Riso con latte e datteri © Parador de Carmona. Sopra a destra: Casse Nazarí artigianato arabo a Granada. Sotto: Castello di Priego di Cordova © Ayuntamiento de Priego de Córdoba

- Artigianato tradizionale: le attività artigianali sono presenti nei paesini dell'Itinerario del Califfato che la cultura araba ha lasciato in eredità. Anche termini spagnoli come “aceite” (olio) o “escabeche” (scapece) sono un’eredità di questa civilizzazione.Potrai completare l’Itinerario del Califfato con un’escursione. Per cui, se decidi di percorrere questo itinerario dell’Andalusia, ti consigliamo di indossare scarpe adatte e camminare per il parco naturale delle Sierras Subbéticas. Durante il percorso, ascolterai in sottofondo il corso della storia.

Belvedere di Bailon a Zuheros, Sierra Subbetica.