Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Turista che contempla la laguna di Uña, nel Parco Naturale della Serranía de Cuenca, Castiglia-La Mancia

Sette idee per scoprire alcuni angoli meravigliosi in Castiglia-La Mancia

Castiglia - La Mancia

Fra i luoghi più famosi di questa zona dell’entroterra della Spagna troviamo Toledo, le Casas Colgadas della città di Cuenca, i due Parchi nazionali di Cabañeros e le Tablas de Daimiel. Inoltre, Castiglia-La Mancia, una delle regioni più grandi della Spagna, possiede altre attrazioni turistiche forse meno conosciute ma ugualmente sorprendenti. Ecco sette idee per pianificare un viaggio diverso dal solito in Castiglia-La Mancia:

  • 7Parco Naturale Valle de Alcudia e Sierra Madrona

    Si trova a sud della provincia di Ciudad Real. Con una superficie di 150.000 ettari, si dice che sia la più grande rappresentazione della foresta mediterranea peninsulare. È fra i parchi naturali più belli e meno conosciuti della Spagna. Se ami le foreste vergini, questo posto ti conquisterà.Da non dimenticare una visita alla quercia millenaria (la cui chioma è in grado di dare rifugio a 1000 pecore), alle zone di origine vulcanica come la laguna di La Alberquilla e alle microriserve di pipistrelli. Guardando il cielo potrai scorgere l’aquila imperiale iberica o l’avvoltoio nero (il parco conta oltre 160 specie di uccelli).

  •  Persona che cammina nel Parco Naturale del Barranco del Fiume Dulce a Guadalajara, Castiglia-La Mancia

    7Parco Naturale del Barranco del fiume Dulce

    Guadalajara è la meta perfetta soprattutto per chi ama il sentierismo e il ciclismo. Questo parco naturale è il risultato di un processo geologico secolare che ha portato alla formazione di grotte, doline, cascate...  Le foreste di querce e di lecci si estendono per chilometri e nelle tue passeggiate potrai osservare aquile reali, grifoni e falchi pellegrini sorvolare il cielo (in base all’epoca dell’anno). Ci sono diversi itinerari da percorrere.Inoltre, lì vicino si trova Sigüenza, un magnifico borgo medievale dove potrai visitare la cattedrale del XII secolo e alloggiare in un magnifico castello, oggi adibito a Parador de Turismo.

  • Veduta delle Lagune di Ruidera ad Albacete, Castiglia-La Mancia

    7Parco Naturale delle Lagune di Ruidera

    Fra Albacete e Ciudad Real si trova questo parco naturale formato da 16 lagune che si inondano vicendevolmente, creando diverse cascate e salti d’acqua che non potrai evitare di immortalare. Una vera e propria oasi all’interno dei paesaggi che offre la zona. Ti chiedi cosa puoi fare qui? Scoprire la cascata del Hundimiento, i castelli di Peñarroya e Rochafriada o fare un percorso guidato a piedi o in canoa. Esiste anche l’opzione di praticare snorkeling, kayak, vela e in estate ci sono varie zone balneari e aree in cui praticare la pesca sportiva. 

  • Le Piedras Rojas nel Parco naturale dell’Alto Tajo a Guadalajara, Castiglia-La Mancia

    7Parco Naturale dell'Alto Tajo

    Questo parco naturale è incluso nella Carta Europea del Turismo Sostenibile, che promuove gli spazi in cui è possibile praticare attività turistiche nel rispetto dell’ambiente. Si trova fra le province di Guadalajara e Cuenca e forma la rete di gole e foci continua più vasta di Castiglia-La Mancia. Decine di fiumi e affluenti attraversano le colline, formando una diversità geologica e faunistica unica in Spagna. Infatti, qui vive il 20% della totalità delle specie della flora iberica.Inoltre, è sempre consigliabile percorrere uno degli 11 itinerari segnalati ufficiali a piedi, in bici o in auto. Ci sono diversi centri di assistenza per i visitatori, distribuiti nei vari punti di accesso al parco, come quello di Dehesa de Corduente (a Zaorejas) o quello del Sequereo de Orea (ad Orea). 

  • 7Parco naturale de Los Calares del fiume Mundo e della Sima

    In una zona di montagna dell’area di Albacete si trova questo parco naturale in cui vivono 1300 specie di flora, molte delle quali protette. Cosa troverai lungo la tua visita? Oltre 85 grotte, fra cui spicca la grotta de Los Chorros, con cavità di oltre 50 km ancora esplorate dagli speleologi. Questa è la sorgente del fiume Mundo, che forma una cascata spettacolare di oltre 80 metri che cade su un paesaggio di cascate e piscine naturali. Nei dintorni ci sono diversi villaggi e borghi incantevoli: Riópar, Yeste, Cotillas, Villaverde del Guadalimar e Molinicos.

  • Veduta della Ciudad Encantada a Cuenca, Castiglia-La Mancia

    7Parco Naturale della Serranía de Cuenca

    Passeggiare in questo spazio naturale di 74.000 ettari è un’esperienza meravigliosa. Specialmente se viaggi in famiglia, apprezzerai molto la zona conosciuta come “Ciudad Encantada” (città stregata). Si tratta di un paesaggio che risale a 90 milioni di anni fa in cui la roccia diede forma a figure “magiche” che sembrano imitare le fattezze e le forme di animali, persone e oggetti...Inoltre, potrete visitare il parco cinegetico El Hosquillo (dove vengono realizzati lavori di conservazione delle specie come l’orso e il lupo iberico), la laguna de Uña, la sorgente del fiume Júcar, la laguna del Tobar (le cui acque sono tre volte più saline dell’acqua del mare) o l’incredibile punto panoramico “Ventano del Diablo”. Prepara la fotocamera e lasciati sorprendere. 

  • Dettaglio dei mulini a vento di Consuegra a Toledo, Castiglia-La Mancia

    7Mulini a vento

    I famosi “giganti” a cui si riferiva Miguel de Cervantes nella mitica opera “Don Chisciotte della Mancia” quando parlava dei mulini a vento sono diventati uno dei grandi simboli di Castiglia-La Mancia, persino più delle cattedrali e dei castelli.Si trovano in diverse zone: Alcázar de San Juan, Consuegra, Campo de Criptana... I loro contorni all’orizzonte creano un paesaggio splendido. Alcuni mulini a vento sono aperti al pubblico e conservano ancora la struttura e il meccanismo del XVI secolo.