Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Veduta durante il tramonto delle torri della Cattedrale di Burgos, Castiglia e León

La storia della cattedrale di Burgos, un tesoro gotico in Spagna

Burgos

Sapevi che Burgos aveva una cattedrale già alla fine dell’XI secolo? E che fu distrutta perché non era "all'altezza" dell'importanza che la città stava acquisendo? Al suo posto, oggi si trova l'emblematica Santa Iglesia Catedral Basílica Metropolitana de Santa María, meglio conosciuta come la Cattedrale di Burgos.

Tutto ebbe inizio nell'anno 1080, quando Alfonso VI, re dell'antico regno di Castiglia, commissionò la costruzione di una cattedrale in stile romanico nella città di Burgos: la chiesa di Santa Maria di Burgos. Nel 1219, questa chiesa ospitò una cerimonia di grande importanza per il regno di Castiglia: il matrimonio tra l'allora re di Castiglia Ferdinando III e la principessa Beatrice di Svevia (figlia dell’Imperatore del Sacro Romano Impero Federico II di Svevia Hohenstaufen).  

Nel XIII secolo, Burgos era già stata riconosciuta come sede episcopale e importante centro commerciale; cominciava, inoltre, a guadagnare fama oltre i confini della Spagna come una tappa di passaggio del Cammino di Santiago. Fu allora che il vescovo Don Mauricio, che celebrò le nozze tra Ferdinando III e Beatrice di Svevia, propose al re di costruire una nuova cattedrale che riprendesse le tendenze stilistiche europee. Un edificio che avrebbe avuto una maestosità pari a quella della sua vicina parigina: la Cattedrale di Notre Dame.

Il vescovo aveva studiato presso l'Università di Parigi, quindi conosceva l'arte gotica che caratterizzava l'architettura francese dell'epoca. Dovette anche intraprendere un viaggio attraverso la Francia per raggiungere il Sacro Romano Impero Germanico, dove fu combinato il matrimonio reale. Per questo motivo, approfittò della sua amicizia con il monarca per costruire quella che oggi è la prima cattedrale gotica della Spagna.La costruzione della cattedrale iniziò nel 1221 e si dice che il primo architetto fu di origine francese, dato che il gotico classico non era ancora ben conosciuto in Spagna. Fu completata quasi quarant'anni dopo, anche se negli anni seguenti fu rimodellata e ampliata fino al 1765 (senza tenere conto dei successivi restauri). 

Sopra: Dettaglio della facciata degli Apostoli nella Cattedrale di Burgos, Castiglia e León / Sotto: Cortile interno della Cattedrale di Burgos, Castiglia e León

Per questo motivo, l’edificio ospita anche opere di altri stili artistici che si sono manifestati in quel periodo. Ad esempio, furono inaugurati edifici barocchi come la Sacrestia, la Cappella di Santa Tecla e la Cappella delle Reliquie. In precedenza, furono annesse creazioni dalla grande popolarità, come la Cappella del Connestabile, le guglie che coronano le torri e il Cimborrio (una torre sopra la crociera della cattedrale che fu sostituita da quella attuale nel XVI secolo).Nel 1885 la cattedrale fu riconosciuta come Monumento Nazionale, il che favorì il suo restauro dopo il saccheggio subito da parte delle truppe francesi durante la guerra d'indipendenza spagnola. Nel 1984, la cattedrale è stata dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.Adesso potrai dire di conoscere la storia di uno dei più grandi tesori dell'architettura gotica spagnola.

Sopra: Dettaglio della Sacrestia della Cattedrale di Burgos, Castiglia e León © Juan Carlos Marcos / Sotto: Cupola della Cappella del Connestabile nella Cattedrale di Burgos, Castiglia e León
Scopri di più su...