Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza
Veduta della Cattedrale di Burgos

Cattedrale di Burgos

Burgos

Uno dei migliori esempi di arte gotica spagnola

Si distingue per l’eleganza e l’armonia delle sue linee e, non a caso, è l’unica cattedrale spagnola dichiarata da sola Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Anche se predomina il gotico, la cattedrale fonde mirabilmente anche altri stili artistici, visto che la sua costruzione si prolungò dal 1221 fino al 1765. Nella facciata principale si apre la Porta del Perdón, impreziosita da un rosone a stella e da un gruppo di statue che rappresentano i re di Castiglia. Su entrambi i lati si elevano le torri, alte 84 metri, sormontate da magnifiche guglie frastagliate del XV secolo. 

Ma il complesso scultoreo più bello è quello della Porta del Sarmental, con l’immagine di un Cristo Pantocratore circondato dagli apostoli e dagli evangelisti. All’interno di notevole bellezza il tamburo della navata centrale, sormontato da una splendida volta mudéjar, sotto la quale giacciono i resti di Rodrigo Díaz de Vivar, El Cid Campeador, e di sua moglie Donna Jimena. Molto vicino si trova la bella Scala Dorata opera di Diego de Siloé, realizzata nel XVI secolo e ispirata al rinascimento italiano. Ai lati si aprono 19 cappelle, tra cui notevole quella del Connestabile e quella di Santa Tecla. Ma il tempio custodisce anche pregevoli opere d’arte: si tratta di una collezione unica formata da eccezionali oggetti, che comprende pale d’altare, dipinti, stalli del coro, tombe e sculture.

Cattedrale di Burgos


Plaza Santa María, s/n.

09003  Burgos  (della Castiglia e León)

Cosa fare

Prossime visite