Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Ragazza che visita Plaza España a Siviglia

Road trip nel sud della Spagna

none

L’entroterra della Spagna è ricco di destinazioni da scoprire. Un viaggio in auto per il sud dell’Andalusia può essere un’esperienza indimenticabile. La seguente proposta di road trip urbana passa per alcuni dei luoghi in cui vale la pena fare una sosta. 

Siviglia

Una città dal profumo di fiori d’arancio e con un colore speciale: Siviglia ti aspetta a braccia aperte. Al suo interno potrai passeggiare per scoprire luoghi particolarmente conosciuti come la Giralda, simbolo della città. Si tratta del campanile della Cattedrale di Santa María della Sete e dalla parte più alta avrai una vista unica. Molto vicino alla Cattedrale si trova il Real Alcázar, dove viaggerai negli anni fino al XIV secolo e ti meraviglierai per il mix di stili architettonici. Per andare a mangiare piatti tipici andalusi e provare le tapas devi soltanto attraversare il fiume Guadalquivir e raggiungere il quartiere di Triana. Un luogo ricco di fascino e di vita. La musica a Siviglia si vive nei suoi tablaos, dove scoprirai e ammirerai il miglior flamenco. E per visitare l’architettura più moderna dovrai raggiungere le Setas di Siviglia. A seconda del momento dell’anno, potresti assistere a due grandi eventi: la Settimana Santa e la Feria de Abril. 

Vista della Giralda, dall'alto delle case di Siviglia

Cordova

Al nord dell’Andalusia, tra Siviglia e Granada, la tua prossima tappa è Cordova. In questa città potrai visitare la spettacolare Moschea-Cattedrale. Tutto il centro storico monumentale è stato dichiarato Patrimonio Mondiale. Ecco perché ti consigliamo di perderti tra le sue stradine. Potrai arrivare fino al ponte romano e attraversare i suoi 16 archi; di sera ha un fascino speciale e, da lì, potrai ammirare anche la Torre de Calahorra. Di giorno visita l’Alcázar dei Re Cristiani. Se vieni in primavera, potrai assistere al tradizionale Festival dei Cortili che riempie la città di fiori. Ma l’ambiente di festa non si ferma qui, l’arte e la musica dal sapore flamenco saranno disponibili nelle varie taverne. Qui, ordina un flamenquín, un rotolo di lombata di maiale impanata, e un salmorejo, zuppa fredda a base di pomodori, due specialità tipiche di Cordova.

Vista del ponte romano che attraversa il fiume Guadalquivir e della spettacolare Moschea-Cattedrale di Cordova.

Úbeda (Jaén)

La tua prossima fermata: Úbeda, a circa 56 chilometri da Jaén. Qui, dopo aver guidato tra paesaggi di olivi, arriverai in una Città Patrimonio da goderti con calma. A partire dalla Plaza Vázquez de Molina, il tuo prossimo luogo da visitare è la Cappella di El Salvador. Potresti anche alloggiare in un antico palazzo: il palazzo del Deán Ortega, oggi Parador de Turismo. Mentre trascorrerai la tua giornata, ti renderai conto dell’eccezionale stato di conservazione del complesso rinascimentale della città. Tutto ciò che avrai visto costituirà un bel ricordo, ma se vorrai portare qualcosa con te di ritorno a casa, oltre alle tue foto, l’olio o un oggetto comune di ceramica rappresentano il souvenir per eccellenza. 

Vista dal cortile della Cappella di El Salvador di Úbeda, Jaén

Granada

Per terminare il tuo percorso, dirigiti fino a Granada. Con la Sierra Nevada sullo sfondo, questa città sarà la ciliegina sulla torta del tuo viaggio. L’evidente impronta andalusa si respira in ognuno dei suoi angoli. A cominciare dall’Alhambra, che regna al di sopra di tutto. Si tratta di un complesso di giardini, edifici e cortili, in cui spicca il Cortile dei Leoni, molto vicino al quale si trova il Generalife, una villa dei re nasridi. Dal punto panoramico di San Nicolás avrai una vista spettacolare. Un altro monumento da visitare è la Cattedrale. Oltre alla ricchezza monumentale di Granada, devi percorrere l’Albaicín, un quartiere dichiarato Patrimonio Mondiale dall’UNESCO.

Veduta dell'Alhambra al tramonto, Granada