Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Sentierista che cammina nella Sierra Cebollera durante una giornata di sole, La Rioja

Cinque idee per un viaggio nella Rioja oltre il vino

La Rioja

La Rioja è sinonimo di buon vino. Per questo motivo adorerai degustare i suoi famosissimi vini o percorrere un itinerario attraverso le enoteche locali. Questa zona della Spagna è conosciuta anche per i suoi paesaggi, per i monumenti legati all’origine della lingua castigliana, per essere “terra di dinosauri”, per le strade lungo le quali assaggiare le tapas, per le terme e per i numerosissimi e affascinanti borghi. A La Rioja troverai la proposta perfetta per te, sia se viaggi da solo sia in famiglia. Trattandosi, poi, di una regione di piccole dimensioni, è molto facile percorrerla tutta.

  • Veduta del Monastero di Yuso a San Millán de la Cogolla, La Rioja

    Alla ricerca dell’origine di una lingua: Monasteri di Suso e Yuso

    La prima tappa che puoi fare è nel borgo di San Millán de la Cogolla, sotto i picchi del monte di San Lorenzo, il più alto della Rioja (2.262 metri). Qui troverai i monasteri di Yuso e di Suso, dichiarati Patrimonio dell’umanità.San Millán fu un eremita che si stabilì dove adesso si trova il Monastero di Suso. Lì si conserva tuttora l’altare dove celebrava la messa, uno dei più antichi della Spagna, ed è il luogo in cui vennero scritti i primi testi in spagnolo. Da lì uscirono importanti manoscritti del Medioevo. Situato in mezzo alla natura, è possibile raggiungerlo grazie a un servizio di autobus turistici che bisogna prenotare in anticipo al numero +34941373082 o presso l’ufficio ubicato al piano terra del Monastero di Yuso.Il Monastero di Yuso, quello “di sotto”, è il più grande e fu costruito per ampliare quello di Suso nell’XI secolo. La sua straordinaria biblioteca conserva gran parte della storia del castigliano e presenta oltre 10.000 volumi ed esemplari di grande valore.

  • Dettaglio dei giacimenti di icnofossili a Munilla, La Rioja

    Seguire le orme dei dinosauri

    Più di 120 milioni di anni fa i dinosauri abitavano quella che adesso è La Rioja. Questa zona della Spagna è infatti uno dei luoghi con più icnofossili (orme fossili) di dinosauri al mondo. Vi sono circa 140 giacimenti distribuiti in 20 comuni. Soprattutto se viaggi in famiglia, un’attività divertente è percorrere l’“Itinerario dei dinosauri”, che attraversa diversi giacimenti in cui potrete scoprire migliaia di orme. Potrete osservare anche riproduzioni in dimensioni reali di questi rettili o curiosità come le orme di un iguanodonte che raggiungono nel complesso i 27 metri di lunghezza, le più estese tracce di un erbivoro a La Rioja.Due luoghi che non potete perdervi sono, da un lato, il Barranco Perdido, un parco di paleo-avventura situato a Enciso che ospita il Museo Cretaceo, una spiaggia cretacea, un circuito paleontologico e un circuito multiavventura; dall’altro, il centro di interpretazione paleontologica della Rioja a Igea. Giocherete agli esploratori e imparerete molto insieme.

  • Persone che mangiano tapas in calle Laurel a Logroño, La Rioja

    Visitare Logroño e "ir de tapas” per i bar di calle Laurel

    Logroño è il capoluogo della Rioja e vale la pena dedicare almeno un giorno e una notte per visitare questa città attraversata dal fiume Ebro. Percorri il Paseo del Espolón, ammira le sue chiese e le case medievali e rinascimentali, visita la Concattedrale di Santa María de la Redonda o la porta e l’arco del Revellín della cinta muraria...Il pomeriggio puoi rilassarti al Parco dell’Ebro e avvicinarti, al tramonto, al meraviglioso Ponte di Pietra. La sera, visita la zona più vivace della città, calle Laurel, una delle strade più famose della Spagna per "ir de tapas” (andare da un bar all'altro per degustare le tapas).Ogni bar di questa strada offre una specialità gastronomica e un vino Rioja da abbinare. Tra queste, il “champi” (funghi champignon) del bar Soriano, le “patatas bravas” (patate fritte con salsa piccante) del Jubera e i funghi del Cid. Va anche di moda bere qualcosa nelle strade limitrofe come Albornoz o San Agustín.È possibile raggiungere Logroño mediante il suo piccolo aeroporto situato a 14 chilometri dal centro ed è collegata a diverse zone della Spagna da treni e autobus.

  • Veduta del “chozo” in un vigneto con via lattea e cielo stellato a La Rioja

    Osservare le stelle presso una Meta Turistica Starlight

    Dal 2012 la Riserva della biosfera delle Valli dei fiumi Leza, Jubera, Cidacos e Alhama è stata denominata Meta Turistica Starlight. Cosa significa? Che è una delle più migliori zone della Spagna in cui osservare le stelle grazie alla distanza dai grandi centri abitati, all’orografia e al clima. Quello che inoltre la rende speciale è che offre diversi luoghi incredibili da cui osservare il firmamento: dal giacimento di Contrebia Leucade ad Aguilar del Río Alhama, per esempio, per scoprire i miti della cultura celtiberica sotto le stelle, dal dolmen del Collado del Mayo a Trevijano, dalle doline di Zenzano o dal castello de Los Luna di Cornago. Ti godrai la notte e il silenzio di paesini abbandonati.In questa zona si organizza anche il programma “Notti stellate”, normalmente nei mesi estivi, con osservazioni guidate. Consulta il seguente sito web per maggiori informazioni: reservadelabiosfera.com

  • Sentierista nella Sierra Cebollera, La Rioja

    Pratica il turismo rurale negli spazi naturali della regione

    Oltre alla Riserva della biosfera che abbiamo menzionato, La Rioja presenta diversi spazi naturali. Le lagune di Urbión di origine glaciale, per esempio, la Riserva Naturale de Los Sotos di Alfaro con centinaia di esemplari di cicogne, soprattutto dall’inizio della primavera, oppure il Parco Naturale della Sierra Cebollera con il curioso Parco di sculture all’aperto e varie vette che superano i 2.000 metri di altitudine.Che ne pensi poi ti scoprire splendidi borghi come Ezcaray o Cornago? Vale la pena prenotare un alloggio rurale in una di queste zone. Ce ne sono di molti tipi. Tra questi, antiche enoteche adibite a case rurali, bellissime case padronali, edifici con secoli di storia dotati di ogni comfort, ecc.

  • Turisti alle terme romane di Arnedillo, La Rioja

    Staccare la spina in una spa

    Dopo tutte queste attività, anche il corpo merita un po’ di riposo. E cosa c’è di meglio che rilassarsi in uno dei grandi centri termali della Rioja?Da un lato, vi è quello di Arnedillo, le cui origini risalgono all’epoca romana. Presenta, infatti, terme romane, oltre a una piscina a onde e a un parco termale all’aperto che impiega le acque ipertermali di tipo minerale-medicinale. Puoi anche concederti un trattamento a base di fanghi termali, attività che ha reso famoso il centro termale poiché è l’unico in Spagna che realizza ancora il processo di maturazione dei fanghi in maniera naturale. Dall’altro lato, c'è quello di Grávalos, con una vista spettacolare sulla valle e situato sopra una sorgente di acque minerali-medicinali, anch’esse utilizzate dai romani. È disponibile, infatti, un circuito romano-irlandese. Rendendo onore ai famosi vini della Rioja, puoi vivere un’esperienza idroenologica: un massaggio tonificante accompagnato da un bagno nel vino con effetto antiossidante e degustazione di un vino della regione.