Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza
Luoghi sconosciuti di Madrid

Luoghi interessanti e meno noti di Madrid

Madrid

Madrid

La città che non ti aspetti

Oltre alla classica visita al Palazzo Reale, al Museo del Prado o al Parco del Retiro, dietro a ogni via, ogni tetto e ogni edificio storico di Madrid si nasconde una storia affascinante. Chi desidera scoprire i luoghi più sconosciuti della città potrà ammirare giardini fiabeschi, strade piene di libri, belvedere meravigliosi… vai alla scoperta di una Madrid ignota.

Parchi e giardini meno noti rispetto a El Retiro

El Retiro è il parco più importante di Madrid ma non è certo l'unico. Un po' fuori dal centro, nell'Alameda de Osuna, si "nasconde" il Parco El Capricho. Si tratta di una deliziosa oasi verde in cui passeggiare, scoprire tempietti, fontane, un palazzo o un labirinto di alloro. Nelle vicinanze si trova il Parco Quinta de los Molinos, che consigliamo di visitare tra febbraio e marzo, quando fioriscono le sue centinaia di mandorli. Per chi preferisce luoghi più ristretti e "ignoti", consigliamo i giardini del Príncipe de Anglona.

Alla ricerca del libro perduto

Camminando per la capitale si può trovare una strada interamente dedicata ai libri: la Cuesta de Moyano. Passeggiare per il giardino botanico e osservare le persone mentre cercano tra le casette libri di epoche lontane è un'esperienza unica. Di certo gli amanti dei libri adoreranno anche il passaggio di San Ginés e le librerie dove abbinare un libro a un calice di vino.

Parco El Capricho

Musei affascinanti

Nella capitale si nascondono piccoli musei caratterizzati da un'atmosfera tranquilla e nati all'interno di edifici che accolgono varie collezioni. Ad esempio, al Museo Sorolla, al Cerralbo, a quello del Romanticismo o alla Casa Museo Lope de Vega, oltre ad ammirare interessanti collezioni, è possibile perdersi nei giardini interni e lasciare che l'unico suono percepito sia quello dell'acqua che zampilla dalle fontane.

Dintorni del Palazzo Reale

Questo emblematico monumento di Madrid non delude mai. Quello che però non tutti sanno è che è possibile ammirarlo da prospettive differenti. Ad esempio, proprio di fronte al Palazzo si trova la Cattedrale de La Almudena. Si consiglia di visitarne il museo e il balcone, dal quale ammirare il Palazzo Reale. Nella parte posteriore della Cattedrale si celano altre sorprese, come la magica cripta e i resti delle antiche mura arabe della città. A meno di cinque minuti a piedi si giunge alla graziosa Piazza della Villa e a quella più piccola della città: la piazzetta di San Javier.

Sala del Museo Sorolla, Madrid

Vedute del cielo

Quando visiti Madrid, ricorda di alzare gli occhi al cielo, perché tra i suoi tetti si celano creature mitologiche. Ad esempio, la splendida terrazza del Circolo di Belle Arti presenta una scultura della dea Minerva. Sulla terrazza di calle Alcalá 16 si stagliano due quadrighe trainate da cavalli e ancora, nei pressi del Mercato di San Miguel, in calle Milaneses 3, non dimenticarti di osservare i tetti per vedere un uomo alato che sembra schiantarsi contro l'edificio: si tratta della scultura "Incidente aereo".

Belvedere alternativi

Oltre ai belvedere del Comune o del Circolo di Belle Arti, meritano una visita alcuni luoghi come il Faro di Moncloa e il suo belvedere posto a 92 metri di altezza, la Dalieda de San Francisco (e l'impressionante cupola della Basilica) o il luogo conosciuto come la Cuesta de los Ciegos, che si raggiunge attraverso una scalinata.

Dea Minerva al Circolo di Belle Arti, Madrid
Vedute di Madrid dalla terrazza del Circolo di Belle Arti

Nuovi mercati

Se chiedi a qualunque abitante di Madrid quale mercato celebre ti consiglia di visitare, la risposta è senza dubbio una: il Rastro della domenica. Tuttavia da qualche anno si sono sviluppati altri mercati, come quello dei Motori, nel Museo del Ferrocarril, o il Mercato dei Produttori, al Mattatoio di Madrid.

Mercati di Madrid

Tempio egizio e bagni arabi

Per ammirare un tramonto da sogno (si dice che i colori del cielo di Madrid a quell'ora non temano confronti) puoi recarti al Tempio di Debod. Non tutti sanno che l'interno di questo edificio del II secolo a.C. è visitabile e che si tratta dell'unico tempio egizio di Spagna. Parlando della varietà culturale della città vale la pena citare il suo passato arabo. Ti consigliamo di visitare i suoi bagni arabi, realizzati su una cisterna araba che risale a tre secoli fa.

Tempio di Debod, Madrid
Scopri di più su...