Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Veduta generale di Cáceres, Estremadura

Due giorni a Cáceres

Cáceres

Cáceres è una delle città Patrimonio dell’Umanità in Spagna. In questa città, che vanta il terzo complesso monumentale più grande d’Europa, potrai rivivere l’epoca rinascimentale e, soprattutto, quella medievale visitando le sue vie, piazze, palazzi e la sua cinta muraria particolarmente ben conservati. Anche se ci sono molte cose da vedere a Cáceres, in questo articolo scoprirai alcuni dei luoghi imprescindibili per il tuo viaggio di due giorni. Prendi nota!

Plaza Mayor

Plaza Mayor è, sicuramente, da non perdere. È circondata da porticati del XVI secolo e ospita:- Il Municipio, un bellissimo edificio del XIX secolo.- La Torre di Bujaco, la più importante della città, un’opera di origine araba alta 25 metri. Al suo interno potrai visitare il Centro di Interpretazione delle Tre Culture. Inoltre, non puoi andartene senza salire in cima alla sua torre.- La Torre dei Pulpiti, di origine cristiana alta 16 metri, addossata alla parte esterna della cinta muraria. Puoi visitarla entrando dalla torre di Bujaco.

Plaza Mayor di Cáceres, Estremadura

- La Torre dell’Erba, un’opera di origine araba, nello specifico una delle ultime a essere stata costruita a Cáceres durante la dominazione musulmana.- L’Eremo della Pace, che fu costruito sopra i resti di una cappella rinascimentale del XVI secolo. - L’Arco della Stella, la principale porta d’ingresso alla cinta muraria di Cáceres. Anche se è stata aperta nel XV secolo, il suo aspetto attuale è opera di Manuel de Lara Churriguera ed è stato realizzato nel 1726.

Arco della Stella, Cáceres

Plaza de Santa María

Questa piazza è un’altra delle più importanti della città. Per molto tempo è stata utilizzata come mercato e come luogo per la celebrazione dei matrimoni della nobiltà. Essa ospita:- La Concattedrale di Cáceres, una chiesa che risale al XIII secolo ma che fu distrutta e ricostruita con il suo aspetto attuale durante il XV e il XVI secolo. Non perderti una visita al suo interno in stile gotico e le vedute dalla sua torre campanaria, da dove potrai goderti una panoramica a 360º.- Il Palazzo Episcopale. La sua parte più antica risale al XIII secolo ma è stato modificato per l’ultima volta nel XVII secolo. - Il Palazzo di Hernando de Ovando, in stile rinascimentale. Fu costruito nel XV secolo e riformato nel XVIII secolo.

Statua di San Pietro (Plaza de Santa María), Cáceres

- Il Palazzo di Mayoralgo: la sua stupenda facciata del XVI secolo fu distrutta durante la Guerra Civile spagnola nel 1937 e successivamente ricostruita.- Il Palazzo Provinciale, che originariamente era un convento e vanta una stupenda facciata rinascimentale.- Il Palazzo dei Golfines de Abajo, situato in Plaza de los golfines, accanto a Plaza de Santa María. Quest’opera risale al XV e al XVI secolo. Si effettuano visite guidate al suo interno che ti consigliamo vivamente.

Turista mentre scatta una foto in plaza de San Jorge con il Palazzo dei Golfines de Abajo sullo sfondo, Cáceres

Plaza de San Jorge

Di questa bellissima piazza ti sorprenderà la Chiesa di San Francisco Javier, una chiesa gesuita in stile barocco costruita nel XVIII secolo. È uno di quegli angoli che rendono Cáceres una delle città più belle della Spagna. L’interno della chiesa è visitabile e, inoltre, potrai salire al belvedere. Sulle scale che dalla piazza conducono fino all’interno della chiesa troverai una scultura di bronzo di San Giorgio che uccide il drago, la rappresentazione di una leggenda che narra che in seguito alla morte dell’animale nel duello, la città poté convertirsi al cristianesimo.

Chiesa di San Francisco Javier (plaza San Jorge), Cáceres

La cinta muraria

Sicuramente, è uno dei monumenti principali di Cáceres. È di origine romana ma fu ricostruita successivamente dagli almohadi nel XII secolo. Originariamente fu creata con una funzione difensiva e oggi circonda la parte antica della città. Si è quasi interamente conservata e comprende, tra le altre, la Torre dei Pulpiti e la Torre di Bujaco. Da quest’ultima, potrai accedere a un piccolo tratto della cinta muraria e camminarci sopra.

Passeggiata sulla cinta muraria di Cáceres

Come sfruttare al meglio Cáceres

Ora che conosci alcuni dei luoghi imprescindibili della città, prendi nota di questi consigli per sfruttare la tua visita al massimo:- Se ami la gastronomia, questi sono alcuni dei piatti tipici da assaggiare: Torta del Casar, un formaggio cremoso realizzato nella provincia di Cáceres; migas cacereñas, un piatto il cui ingrediente principale sono le molliche di pane, semplice ma molto gustoso; prosciutto iberico allevato nei pascoli dell’Estremadura, veramente squisito; flores extremeñas, un dolce a forma di fiore perfetto come dessert; zorongollo, un’insalata irresistibile di peperoni rossi arrostiti, pomodori, aglio e olio d’oliva; ecc. Non esitare a chiedere consigli nei bar e ristoranti in cui ti rechi.Inoltre, un’usanza di questa città consiste nell’accompagnare ogni drink o consumazione con una tapa, un piccolo piatto di cibo. Sicuramente, un’ottima opzione per assaggiare diversi piatti senza spendere molto. 

Pane inzuppato nel formaggio Torta de Casar

Per bere un drink, dirigiti verso calle Pizarro, una delle vie più tradizionali della città.  - Se ti piace visitare l’interno dei monumenti, ti consigliamo di organizzarti per vederli di mattina, così non arriverai tardi rischiando di trovarli chiusi. Verifica sempre gli orari prima di visitare la città perché possono variare.- Se vuoi goderti una veduta speciale di Cáceres, percorri la parte antica al tramonto. Ti conquisterà.    - Per quanto riguarda il clima, ti consigliamo di vistare la città in autunno o in primavera, evitando i periodi troppo caldi e troppo freddi. Tuttavia, Cáceres può essere visitata tranquillamente in qualsiasi periodo dell’anno.  Come vedi, esistono infiniti motivi che rendono Cáceres una delle città Patrimonio dell’Umanità in Spagna. Indubbiamente, è uno dei luoghi migliori in cui passeggiare se ami scoprire cultura, storia e bellezza a ogni passo. Lasciati sorprendere dai suoi 41 palazzi, 1.238 stemmi e la sua cisterna musulmana perfettamente conservata. Inoltre, potrai visitare due quartieri ebraici e 30 edifici dichiarati Bene di Interesse Culturale. Non dubitarne: addentrarti nelle sue vie e nella sua gastronomia sarà un’esperienza unica. 

Veduta notturna di Cáceres, Estremadura