Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Turista vicino a La Catedral, nella Ciutat Vella di Valencia

Non solo spiagge: perché Valencia ha tanto da offrire

Valencia-València

Quando verrai a “la terreta”, che è la denominazione popolare di Valencia, ti meraviglierai per la quantità di attività e luoghi da scoprire nella capitale della Comunità Valenciana. In questo angolo del Mediterraneo si respira molto più che mare: design, gastronomia, cultura e tradizione saranno gli elementi principali che renderanno il tuo viaggio indimenticabile. 

Il tuo percorso può iniziare dalla Ciutat Vella, per conoscere il suo lato più storico e tornare indietro di 20 secoli. La Cattedrale, di stile gotico, ospita il Santo Calice. Si crede che sia il Graal che utilizzò Gesù all’ultima cena, secondo quanto testimoniato da alcuni studi e documenti. Si tratta senza dubbio di un monumento architettonico che vale la pena scoprire sia all’esterno che all’interno. All’esterno scorgerai il campanile, noto come el Miguelete, perché la campana più grande venne battezzata nel giorno di San Michele. Una volta all’interno, guarda da tutti e quattro i lati ma soprattutto alza lo sguardo per ammirare gli affreschi. Sono considerati tra i più importanti del primo Rinascimento spagnolo e fino a pochi anni fa erano rimasti nascosti. E se ti è venuta voglia di vedere altro, visita la Chiesa di San Nicolás di Bari, soprannominata la Cappella Sistina valenciana. 

Sopra: veduta de La Catedral di Valencia / Sotto: affreschi del primo Rinascimento spagnolo ne La Catedral di Valencia ©goga18128

Altri luoghi da includere nel tuo itinerario sono la Loggia della Seta, che fu dichiarata Patrimonio Mondiale dall’UNESCO e che dopo essere stata costruita nel XV secolo visse il Secolo d’Oro del commercio valenciano. Da lì puoi raggiungere la Chiesa de los Santos Juanes o dirigerti al Mercato Centrale per mangiare qualche tapa o passeggiare lungo i suoi 8.000 metri quadrati di architettura modernista. Mentre passeggi per il centro della città, passerai anche per il quartiere del Carmen. Attualmente considerato uno dei più bohémien, ma anche uno dei quartieri medievali più grandi d’Europa. Qui incrocerai le Torri di Serranos, che anticamente avevano una funzione difensiva ma erano anche utilizzate come arco di trionfo, e quelle di Quart, antiche porte medievali che facevano parte della muraglia. Ma che altro puoi trovare in questo quartiere? Una varietà di spazi artistici e culturali come: l’Istituto Valenciano di Arte Moderna (IVAM) o il Museu Valencià de la Illustració i de la Modernitat (MuVIM).

Sopra: interno del Mercato Centrale ©Madrugada Verde / Sotto: Borsa della seta ©Kemal-Taner

Sei alla ricerca di un luogo per fare shopping e assaggiare piatti di tutti i tipi? Nelle zone di Ruzafa ed Ensanche troverai i posti più alla moda, dove perderti tra sue strade, negozi e locali mentre ti immergi nell’arte, nella cultura e nella cucina. Tutti questi elementi hanno reso Valencia la capitale mondiale del design nel 2022.Ma se c’è qualcosa che non può mancare nel tuo viaggio a Valencia, è una buona paella. Puoi assaggiarle in tutta la città, ma senza dubbio di fronte al mare è un’esperienza unica che ti lascerà un ottimo sapore in bocca. Infine, prima di ritornare, devi fare una sosta alla Città delle Arti e delle Scienze. Situato accanto al fiume Turia, questo luogo con un giardino di 9 chilometri è diventato uno spazio verde in cui fare sport o passeggiare, nonché un punto di riferimento in materia di architettura, scienza e tecnologia. Cerchi qualche motivo in più per visitare Valencia? 

Sopra: edificio tipico nella zona di Ensanche nel quartiere di Ruzafa ©Joaquin Corbalan / Sotto: Città delle Arti e delle Scienze
Scopri di più su...