Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza
Villamanin in inverno. Alto del Bernesga

Riserva della Biosfera dell’Alto Bernesga

León

Un prezioso corridoio per l’orso bruno

La Riserva della Biosfera dell’Alto Bernesga, così dichiarata dall’UNESCO nel 2005, è situata sul versante di León della Cordigliera Cantabrica.

La riserva si trova nella regione della Castiglia e León, al nord della provincia di León. Situato a una quota compresa tra 1100 e 2189 metri, si tratta in generale di un territorio roccioso con pendenze e montagne ripide, e valli che si aprono attorno ai diversi bacini fluviali della zona. Comprende i comuni di Villamanín e La Pola de Gordón, in cui sono incluse cinque aree: Casomera, Chagos, Aralla-Cabornera, Valle del fiume Casares e Bernesga. L’Alto Bernesga si distingue per la presenza di diverse specie endemiche di flora e fauna caratteristiche della Cordigliera Cantabrica, che lo rendono inoltre un prezioso punto di transito per le popolazioni di orsi bruni. Il fiume più importante è il Bernesga, nelle cui acque vive numerosa la trota. I fiumi della zona ospitano anche altri esemplari particolarmente interessanti come la nutria o il desman pirenaico. I massicci rocciosi offrono rifugio a uccelli rapaci come l’aquila reale, il falco pellegrino o il capovaccaio e a specie come il camoscio, mentre nelle foreste di roveri, faggi e betulle si nascondono animali come il lupo iberico e il gallo cedrone. Inoltre, i boschi endemici di ginepro turifero e leccio sono di grande importanza paesaggistica e paleobotanica.

Riserva della Biosfera dell’Alto Bernesga


León  (della Castiglia e León)

Tipo di spazio:Riserva della Biosfera Superficie:38,44 ettari E-mail:c.desarrollo@ayto-lapoladegordon.es Tel.:+34 987588003 Sito web:Riserva della Biosfera dell’Alto Bernesga

León (della Castiglia e León):

Pola de Gordón, La

Informazioni utili

Cosa sapere


  • Informazioni culturali

    Nelle zone di alta montagna va menzionata l’esistenza di brañas, luoghi in cui sono presenti antiche capanne di grande valore culturale e in cui si praticano sistemi di pastorizia e allevamento tradizionali che favoriscono la conservazione delle foraggere dell’Alto Bernesga. In questa zona si trovano anche importanti siti paleontologici dei periodi Devoniano e Carbonifero, dove è possibile ammirare fossili risalenti a milioni di anni fa.

  • Informazioni ambientali

    In virtù della sua posizione geografica all’interno di una zona di transizione tra la regione mediterranea e la regione atlantica spagnola, l’Alto Bernesga presenta una singolare biodiversità ed è caratterizzato da una vegetazione tipica di entrambi gli ambienti. Alcune delle oltre 650 specie che ospita sono endemismi della Cordigliera Cantabrica, come il narcissus asturiensis.

  • Informazioni visite

    Le principali località della zona, Villamanín e la Pola de Gordón, si trovano a meno di 50 chilometri dalla città di León, percorrendo la strada N-630 verso le Asturie. Sono disponibili vari percorsi e itinerari sentieristici segnalati che toccano i punti d’interesse della zona.