Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Un turista mentre scatta una fotografia di Valencia

Valencia in due giorni

Valencia-València

Una piacevole città mediterranea


Se disponi solo di due giorni per visitare questa città, ti consigliamo un itinerario per scoprire alcuni dei suoi luoghi più famosi. Preparati a passeggiare per le sue vie pedonali, assaporare la paella e goderti il mare. Valencia è una città da vivere interamente.

GIORNO 1

Il primo giorno può essere dedicato al centro storico della città. Lì puoi scoprire i monumenti più famosi di Valencia tra i quali predominano gli edifici in stile gotico. Puoi tranquillamente visitare tutto il centro storico a piedi.

La mattinata nel centro storico

Un ottimo modo di iniziare la giornata a Valencia è fare colazione con horchata con fartons (tipico latte vegetale con i caratteristici biscotti) in una delle tradizionali horchaterías della plaça de la Reina, a soli cinque minuti a piedi dalla Plaça de l'Ajuntament. Tipico e, soprattutto, delizioso! In questa piazza, che è una delle più belle e animate di Valencia, puoi immergerti completamente nell'atmosfera della città, comprare un gelato dal sapore originale e ammirare parte della cattedrale e la torre del campanile nota con il nome di Miguelete, uno dei grandi simboli della città. 

La colazione ti ha dato la giusta carica? In meno di 5 minuti puoi arrivare a Plaça de la Mare de Déu per ammirare la Cattedrale da un'altra prospettiva e la Basilica della Virgen los Desamparados. È arrivato il momento di visitare l'interno della Cattedrale (sapevi che vi è custodito quello che molti sostengono essere il Santo Calice o Santo Graal?) e salire i 207 gradini del Miguelete, alto ben 51 metri, per godere di vedute indimenticabili.Vicino alla Cattedrale si trova la particolare Plaça Redona, circondata da negozi d'artigianato tradizionali e bar di tapas, e un altro dei punti forti della città: la Borsa della seta, dichiarata patrimonio mondiale dall’UNESCO.

Visita alla Borsa e al Mercato centrale

È ora il momento delle tapas. Per molti la Borsa della seta, che risale al XV secolo, rappresenta il monumento più bello di Valencia, perciò ti consigliamo di visitarne l'interno per ammirare le sue colonne elicoidali e lasciarti trasportare dalla tranquillità del suo cortile degli aranci. Proprio di fronte si trova il Mercato centrale, che attira l'attenzione con la sua architettura modernista. Questo bellissimo edificio nasconde al suo interno più di 1200 bancarelle piene di verdure, spezie e frutta che riempiono l'ambiente con i loro colori e profumi.

Sinistra: Interno della Borsa / Centro: Torre del Miguelete / Destra: Mercato centrale a Valencia

Sicuramente ti è venuta fame, perciò puoi approfittarne per mangiare nel Central Bar del mercato stesso e fare uno spuntino a base di prodotti stagionali. Altrimenti puoi sederti al tavolo di uno dei bar e ristoranti situati sulla via degli “Escalones de la Lonja”, in plaça del Collado, plaça del Negrito o calle Caballeros per gustare clóchinas al vapore, arselle, “esgarraet”, patatas bravas

Pomeriggio nei giardini del Turia e notte cool

Dopo un buon pranzo si desidera passeggiare: ti consigliamo di farlo nei giardini del Turia. A circa cinque minuti da Plaça de la Mare de Déu, si ergono le magnifiche Torri di Serranos del XIV secolo. Da qui puoi accedere ai giardini del Turia, il cui viale di nove chilometri è stato costruito laddove in passato si trovava l'antico letto del fiume Turia. Molti ci passeggiano in bicicletta! Se ti piace l'arte, uno dei posti che puoi visitare è l’Istituto d’arte moderna (IVAM), che ospita collezioni di artisti come Julio González e Pinazo.

Turisti presso le Torri di Serranos a Valencia

Dopo una giornata così intensa, se hai ancora un po' di tempo, puoi visitare, ad esempio, il Museo nazionale della ceramica, la cui facciata merita sicuramente una fotografia. Altrimenti, puoi cenare e bere un buon bicchiere di vino in una delle piazze dell'incantevole quartiere del Carmen o nei locali sempre più di moda del quartiere di Ruzafa.

Tappe fondamentali

Cosa vedere


GIORNO 2

Oggi scopriamo altre due facce di Valencia: quella dell'architettura avanguardista della Città delle arti e delle scienze e quella marittima, illuminata dall'incantevole luce del Mediterraneo.

La mattinata nella Città delle arti e delle scienze.

Puoi arrivare a quest'innovatore complesso culturale, opera dell'architetto Santiago Calatrava, con una passeggiata a piedi o in bici nei giardini del Turia. Ma visto che ci sei già passato ieri, puoi andarci in autobus (linea 95 della EMT) o in metro (la fermata di Alameda si trova a circa 15 minuti dal recinto).Non prendere altri impegni per l'intera mattinata poiché lì ti aspettano il Palazzo delle Arti, l'Ágora, l’Hemisfèric (con cinema Imax), il Museo delle scienze e l'Oceanografico (il più grande acquario d'Europa). Se viaggi in famiglia e non hai tempo sufficiente per visitare tutto, quest'ultimo è sicuramente la scelta migliore (con i bambini, se disponi di un giorno in più, puoi anche visitare il Bioparco).

Sinistra: Città delle arti e delle scienze / Centro: Paella sul fuoco / Destra: Turisti sulla spiaggia di Valencia

Una paella guardando il mare

Sicuramente starai pensando... sono a Valencia da più di un giorno e non ho ancora assaggiato la paella. Questo piatto tipico della zona a Valencia è buono ovunque, ma ti garantiamo che, se gustato mentre si guarda il mare, ha un sapore mille volte migliore. In circa 30 minuti con la linea 95 puoi arrivare alla Marina o alla spiaggia di El Cabanyal-Las Arenas (o a quella della Malvarrosa se è estate e vuoi fare un bagno) per assaporare l'autentica paella valenciana o uno stufato di pesce fresco. Le spiagge di Valencia sono raggiungibili con diverse linee regolari dell'autobus (1, 2, 19, 31, 32 e altre speciali in estate).

Spettacolare tramonto nel Parco Naturale dell'Albufera

Sicuramente, il miglior tramonto di Valencia non è quello che si vede in centro ma in periferia, più precisamente nel Parco naturale dell’Albufera, a poco più di 10 chilometri. In questa zona trovi spiagge vergini di dune, risaie e un enorme lago dove poter fare un giro in barca contemplando i colori del tramonto. Se non disponi di un'auto, puoi arrivarci in mezz'ora con la linea 25 degli autobus urbani della EMT o con il Bus Turistico del parco dell'Albufera stesso. 

Porta con te la macchina fotografica perché questo scenario ti permette di fare alcune delle foto più belle del viaggio. E se hai a disposizione 3 giorni, invece di 2, ti consigliamo di dedicare un'intera giornata alla scoperta di tutta questa zona, soprattutto in estate e se vuoi trascorrere la giornata in spiaggia.

Tappe fondamentali

Cosa vedere


Consigli e raccomandazioni

Da tener presente

Con la València Tourist Card puoi avere accesso a tutta la rete di trasporto pubblico urbano (autobus, metro e tram) in modo gratuito e a diversi musei e monumenti.Qui puoi trovare vari itinerari a tema che offre la città. Se hai più tempo, alcune delle gite più famose nei dintorni di Valencia sono: Sagunto, il parco naturale della Sierra Calderona, le grotte di Sant Josep, il percorso detto ruta de los puentes colgantes de Chulilla o il Castello di Xátiva.

Quando percorrere l'itinerario

Se vuoi conoscere la città in un momento speciale, nei giorni intorno al 19 marzo Valencia è interamente dedicata alla celebrazione di Las Fallas (dichiarate patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO).

Scopri di più su...