Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Turista nella cattedrale di Santa Cruz di Cadice, Andalusia

Cosa vedere a Cadice in un giorno

Cádiz

Conosci la città chiamata la “coppa d’argento”


Di questa città dell’Andalusia si dice che sia la più antica d’Occidente. In effetti fu fondata dai fenici nel 1100 a.C. Per vivere appieno Cadice, bisogna passeggiare sul suo molo ammirando dal mare la splendida cupola dorata della sua cattedrale, addentrarsi nei vicoli dei quartieri popolari come quello del Pópulo, mangiare pescaíto fritto (tipica frittura di piccoli pesci) e chiacchierare con i suoi abitanti. Qui ti spieghiamo come scoprirla in una giornata.

MATTINA

La mattinata è dedicata alla scoperta di alcuni dei monumenti più famosi della città come la cattedrale e a un pranzo presso il noto mercato centrale.

Dopo una buona colazione (per esempio, nella notte puoi soggiornare presso il moderno Parador de Cádiz, che si affaccia sulla baia, e goderti la sua colazione), l’ideale è andare direttamente al monumento più famoso della città: la cattedrale. Qui si fondono gli stili barocco e neoclassico. Per conoscerla nei dettagli, puoi unirti a una delle sue visite organizzate durante la quale potrai accedere a luoghi poco noti come la cripta. Potrai anche visitare la Corte dei Conti o la Torre dell’Orologio, da cui si gode una vista incredibile della città con le tipiche torri bianche di Cadice e il mare sullo sfondo.

Cattedrale di Cadice, Andalusia

In seguito puoi dedicarti alla visita del quartiere del Pópulo, il più antico di Cadice. È possibile accedervi attraverso tre archi del XIII secolo, tramite i quali si entrava nella antica città medievale: l’arco del Pópulo, quello della Rosa e quello dei Blancos. Puoi fare delle soste in luoghi come la plaza San Martín o il Teatro Romano del I secolo a.C. Raggiungerai così l’ampia e piacevole plaza de San Juan de Dios, con emblematici edifici come il Municipio.In circa 10 minuti di passeggiata, potrai poi arrivare a uno dei luoghi più straordinari della città: la Torre Tavira. Questa torre fu costruita dagli antichi commercianti della città per osservare l’arrivo delle loro barche e le loro mercanzie. Salendo i suoi 173 gradini ti troverai in quello che per molti è il belvedere migliore di Cadice. Inoltre custodisce un segreto: una camera oscura che sicuramente ti stupirà. Molto vicino si trova anche l’Oratorio di San Felipe Neri, dove venne scritta la prima Costituzione spagnola nel 1812.

Sinistra: Veduta di Cadice dalla Torre Tavira / Destra: Plaza San Juan de Dios a Cadice, Andalusia

L’ultima visita prima del pranzo è riservata alla graziosa plaza de las Flores, dalla forma triangolare, sempre vivace e così colorata che vorrai restarvi a lungo. Qui ci sono varie caffetterie con terrazza per degustare i tipici churros (dolcetti fritti dalla forma allungata) di Cadice e qualche nota friggitoria. In verità, se hai appetito dopo un’intensa mattinata, il luogo perfetto è proprio qui vicino: presso il famoso mercato centrale.Questo mercato venne costruito nel 1838 sull’orto di un antico convento. Dopo quasi due secoli, benché sia stato totalmente ristrutturato, la sua architettura e soprattutto la sua esplosione di vita continuano a sorprendere. Ospita oltre 100 banchi con il pesce migliore del Paese come il tonno e il tonnetto di Barbate, olive di ogni tipo, dolci, ecc. Godrai di piacevoli momenti mangiando nel suo angolo gastronomico, con tavoli all’aperto, dove è presente ogni tipo di piatto internazionale oltre a prodotti locali. 

POMERIGGIO

Puoi dedicare il pomeriggio a passeggiare per uno dei giardini della città e a conoscere i suoi castelli.

Con lo stomaco pieno, avrai sicuramente voglia di passeggiare in un giardino. Potrai farlo tra i frondosi alberi dell’Alameda Apodaca e camminare ammirando il mare o potrai raggiungere il bel parco Genovés (la più grande zona verde del centro storico) e sederti proprio sulle rive del suo lago, dove troverai anche una cascata.

 Sinistra: Veduta dall

Percorrendo la costa, arriverai al Castello di Santa Catalina, il fortino più antico di Cadice, che offre una vista indimenticabile sull’Atlantico. Proprio da questo castello ammirerai una splendida veduta della famosa spiaggia di La Caleta, dove potrai fare un bagno rinfrescante. Questa spiaggia, l’unica presente in centro, è una tappa obbligatoria nel tuo viaggio a Cadice e da qui potrai godere uno fra i panorami da cartolina più incantevoli della città: il candido centro termale di La Palma, direttamente sulla sabbia, e sullo sfondo, al di sopra del mare, il castello di San Sebastián.

Spiaggia La Caleta a Cadice, Andalusia

Questo castello del XVIII secolo si erge su un isolotto e può essere raggiunto a piedi attraverso una lunga passerella in pietra, con una passeggiata che ti conquisterà. A proposito, sapevi che la spiaggia di La Caleta è apparsa in film come “La morte può attendere” della saga di James Bond, in cui l’attrice Halle Berry faceva il bagno proprio nelle sue acque?Puoi goderti l’ora del tramonto salutando la giornata con una passeggiata sul lungomare dell’avenida del Campo del Sur, ammirando la vista sulla cattedrale. 

NOTTE

È arrivata l’ora di cena e di un’ultima attività che ti lasci un buon ricordo di Cadice.

Per cenare, una splendida possibilità è degustare diverse tapas tipiche nei bar della calle Zorrilla. Anche nel quartiere di La Viña sono famose le calles San Félix e La Palma e la plaza del Tío de la Tiza per provare pescaíto frito (non può mancare una tortillita de camarones, tipica frittella di gamberetti) e in estate uno dei piatti caratteristici della cucina di Cadice: la caballa con piriñaca (sgombro con un trito di pomodoro, peperone e cipolla con olio d’oliva vergine e aceto di Jerez).

Sinistra: Piatto di pescaíto frito / Destra: Quartiere di La Viña a Cadice, Andalusia © Jose R Pizarro

Durante la serata puoi partecipare a una visita guidata per conoscere le leggende e i misteri della città o assistere a un’esibizione in una tipica taverna che offre spettacoli di flamenco. 

Tappe fondamentali

Cosa vedere


Consigli e raccomandazioni

Trasporti

Se viaggi in Spagna in aereo, gli aeroporti più vicini alla città sono quelli di Jerez (a circa 45 chilometri), Siviglia (a circa 130 chilometri) e Malaga (a circa 225 chilometri).

Spiagge

Oltre alla spiaggia di La Caleta, fuori dal centro storico puoi trovare altre spiagge meno conosciute come Cortadura o Santa María del Mar. Esiste anche la famosa spiaggia urbana Victoria, che vanta una lunghezza di quasi tre chilometri, un ampio lungomare e una vasta scelta di ristoranti. 

Quando visitare Cadice

Qualsiasi stagione dell’anno è ideale, grazie anche alla temperatura normalmente mite. Se preferisci fare un bagno in mare, l’estate è il periodo perfetto. Un momento speciale per vedere la città è in occasione della celebrazione della sua festa più popolare: il carnevale di Cadice (tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo).

Escursioni

Sono incantevoli in particolare i cosiddetti “paesi bianchi dell’Andalusia”, così chiamati per le case candide e famosi per l’incredibile contesto naturale. Scoprirli con un itinerario in auto è la scelta perfetta. Nei dintorni si trova anche il parco nazionale di Doñana.

Scopri di più su...