Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Vista di Cullera, Valencia

Cullera

Valencia-València

La località mediterranea di Cullera è posta al centro della Costa di Valencia, in un paesaggio abbracciato da mare e montagne.

Attorno alla Muntanya de l'Or e alla foce del fiume Júcar, si è sviluppata una località estiva che combina un curatissimo centro storico con le più moderne installazioni e strutture dedicate allo svago sotto il sole e in spiaggia. Valencia, il Parco naturale di La Albufera, borghi storici e innumerevoli spiagge sono alcune delle molteplici attrazioni di questa costa. Non bisogna dimenticare la squisita gastronomia valenciana, nella quale il riso, i prodotti ittici e gli ortaggi compongono piatti gustosi.

Le acque trasparenti del mar Mediterraneo e la temperatura mite della zona rendono Cullera la meta ideale per coloro che desiderano trascorrere il tempo libero vicino al mare. Ben collegata con Madrid e Barcellona, Cullera è una destinazione molto gradevole per qualsiasi tipo di viaggiatore. Qui il visitatore potrà praticare sport nautici, immersioni o sentierismo, nonché percorrere in tutta tranquillità il centro storico o, semplicemente, fare il bagno nelle sue calme acque e prendere il sole. Il porto turistico fluviale è un altro dei luoghi che meritano una visita.

Tra spiagge e aranci

Orti e campi di aranci che si inerpicano sulle pendici limitrofe delimitano un litorale dalle acque poco profonde, ideali per il bagno dei più piccoli. Le spiagge di Cullera si distinguono per la varietà degli ecosistemi e delle strutture presenti. La spiaggia del Faro è la più allettante per le immersioni e la pesca, mentre quella di San Antonio si trova ai piedi del lungomare. Dall’altro lato, la spiaggia di Marenyet è riservata ai nudisti.Sono in totale 15 chilometri di spiagge e scogliere distribuite all’ombra del monte l´Or, noto anche come de les Raboses. Quest’area, inoltre, è circondata da lagune di acqua dolce, tra le quali spicca la Laguna di l'Estany. Qui gli amanti della pesca sportiva potranno godersi la loro attività preferita e degustare alcune delle squisitezze preparate negli stabilimenti locali.La paella (a base di carne, frutti di mare, verdura o mista), il riso “a banda” (cotto in brodo di pesce e servito con salsa ali-oli) e il riso nero (con nero di seppia) sono alcune delle specialità della zona. I pesci del Mediterraneo si preparano al forno, stufati o fritti, mentre le carni della sierra si fanno alla brace. Il pollo e il coniglio sono molto apprezzati in questa regione e si presentano in modi molto diversi. Per quanto riguarda i dolci, l’arancia valenciana è la regina. E come accompagnamento a queste pietanze succulente, Cullera offre i vini di Valencia e Utiel-Requena, entrambi con Denominazione d’origine. Vale inoltre la pena di provare l’horchata, una bibita preparata con cipero, che qui possiede la propria Denominazione d’origine.La visita a Cullera consente anche di ammirare un ricco patrimonio storico e artistico, del quale spiccano due costruzioni particolarmente importanti: il castello medievale e il santuario della Mare Deu del Castillo, in stile neoromanico, che si ergono sul punto più alto della città, una posizione strategica che permetteva di tenere sotto controllo sia il litorale sia il territorio circostante. Questo splendido complesso è arricchito dall'eremo di Santa Ana e dalla torre della Reina Mora. Il faro di Cullera e la grotta di Dragut, invece, si trovano dall'altra parte della montagna. In questa grotta museo si può ammirare una cappella gotica ampliata nel XVII secolo.

Valencia

Cullera offre inoltre la possibilità di conoscere importanti luoghi di interesse della Spagna orientale. Valencia, la capitale di questa comunità autonoma, unisce un ricco patrimonio artistico a un tracciato urbano pieno di giardini e spazi verdi. L’abbondante offerta culturale comprende la Città delle Arti e delle Scienze, l’Istituto Valenciano d’Arte Moderna (IVAM) e la Borsa della seta, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il vicino Parador de El Saler mette a disposizione del viaggiatore le sue indimenticabili strutture.Incastonato a sud di Valencia, il Parco naturale di La Albufera è una delle zone umide più importanti del mondo, nonché Zona di protezione speciale per gli uccelli. La sua importanza è vitale, visto che per la particolare configurazione presenta quattro habitat differenti: la Restinga o banco sabbioso, composto da dune mobili e piccole saline; il Marjal, costituito dalla zona palustre; la Albufera, il cuore del parco; e il Monte. L’acqua compresa nell’area di La Albufera sfocia in mare attraversando il cordone di terra tramite tre gole (canali). Ciascuna di queste aree possiede la propria vegetazione tipica. Uccelli, pesci e molluschi sono i re del Parco. Diversi itinerari, da percorrere a piedi o in bicicletta, ci avvicineranno ai migliori punti di osservazione.E per conoscere l’entroterra, non c’è niente di meglio di una visita a Játiva/Xátiva o Alzira, località i cui centri storici conservano castelli e palazzi medievali, chiese gotiche e interessanti musei in cui approfondirne la storia.

Da non perdere

Cosa visitare


Seleziona dalla lista o naviga nella mappa per scoprire i punti d’interesse.

Da non perdere

Cosa visitare


Seleziona dalla lista o naviga nella mappa per scoprire i punti d’interesse.