Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza
Veduta di Cuenca (Castiglia-La Mancia)

Cuenca

La città delle case sospese

Cuenca

Hai mai visitato una città situata tra pareti rocciose e con case che sembrano sospese in aria? 

Sicuramente le case sospese che sporgono sulla gola del fiume Huécar di questa destinazione di Castiglia–La Mancia attireranno la tua attenzione. Tuttavia, la Città Patrimonio dell'Umanità dalle vie acciottolate e dagli edifici secolari offre ai visitatori anche un lato moderno e punta tanto sull’arte astratta. Puro contrasto a meno di due ore da Madrid.

Un percorso per il centro storico

Vale la pena salire sulle vie in pendenza e per le stradine che si addentrano in questa città - situata tra le gole dei fiumi Júcar e Huécar - per lasciarsi sorprendere dai suoi punti panoramici. Tra le tappe imprescindibili ricordiamo la Plaza Mayor, dove è possibile vedere gli archi del Comune e la meravigliosa Cattedrale costruita alla fine del XII secolo.

Dietro la chiesa, una strada porta alle Case Sospese, il simbolo di Cuenca. Tre di queste sono visitabili: la Casa della Sirena (che ospita una locanda) e le Case del Re, dove si può visitare il Museo d’arte astratta spagnola, con opere di artisti famosi come Tápies, Chillida e Saura.Per scattare foto spettacolari di queste case, occorre dimenticare le vertigini e attraversare la passerella di ferro del ponte di San Pablo. Proprio all’altra estremità è situato il Convento di San Pablo, oggi convertito in Parador Nacional e quindi in uno dei migliori luoghi in cui trascorrere la notte in città, che illuminato è ancora più affascinante.Cuenca sorprende anche grazie a luoghi curiosi come i “grattacieli” del quartiere di San Martín o il tunnel visitabile della Calle Alfonso VIII. Gli amanti dei musei hanno molte alternative: la Fondazione Antonio Saura, la Fondazione Antonio Pérez, il Museo delle Scienze. Per scoprire di più sulle tradizioni locali, si può visitare anche il Museo della Settimana Santa, dedicato a questa famosa festa.

Gastronomia castigliana e zone balneabili

Cuenca è assolutamente fotogenica. Anche la sua cucina, però, è di alto livello. Per quanto riguarda il cibo, la città non delude mai e offre nelle tipiche locande castigliane il meglio della sua squisita gastronomia: “morteruelo” (una specie di paté caldo), “ajoarriero” (stufato di baccalà), il liquore tipico “resolí”, “alajú” come dolce. Nella Plaza Mayor e nei dintorni si trovano numerosi bar, anche se ci sono tante altre zone che ti consigliamo come il quartiere di Castillo nella parte alta, con un’atmosfera unica grazie ai bar all'aperto e ai meravigliosi punti panoramici. Ci sono anche ristoranti più moderni con cucina d’autore, taverne con flamenco o locali costruiti, per esempio, nei sotterranei di un palazzo.Il lato più naturale della città può essere vissuto soprattutto in estate, quando si può fare un bagno nella zona di Hoz del Júcar e mangiare un eccellente riso con astice in un ristorante vicino. Un’altra opzione è passeggiare per la via del Cerro del Socorro o, se preferisci scoprire un luogo davvero curioso, spostarti di 30 chilometri per vedere le rocce della Città incantata, a forma di animali, figure umane…

Da non perdere

Cosa visitare


Seleziona dalla lista o naviga nella mappa per scoprire i punti d’interesse.

Informazioni pratiche

Come arrivare – Informazioni sui trasporti


Seleziona il mezzo di trasporto per vedere come arrivare e come muoversi all'interno della destinazione.

Come arrivare a in treno

  • I treni ad alta velocità collegano ad esempio la stazione di Atocha di Madrid con Cuenca in meno di un’ora.

  • La stazione AVE di Cuenca è la “Fernando Zobel”, che si trova a circa 6 chilometri dal centro della città. È collegata con la stazione di autobus tramite la linea 12 degli autobus urbani. Dispone di servizio di taxi.

  • La stazione ferroviaria di Cuenca si trova in Calle Mariano Catalina, in pieno centro. Ospita principalmente treni con tratte regionali.

  • Prenotazione di biglietti

Come arrivare a in autobus

  • La stazione degli autobus si trova in Calle Fermín Caballero, accanto al centro storico della città.

  • Collegamenti giornalieri e diretti con i capoluoghi di provincia di Castiglia-La Mancia e le città di Talavera de la Reina e Puertollano.

  • Raggiunge in poco più di due ore la Stazione Sud degli Autobus di Madrid. 

  • Collegamenti con altre città spagnole come Barcellona, Tarragona, Teruel, Valencia e Ciudad Real.

  • Prenotazione di biglietti

Come arrivare in auto

  • Il principale accesso a Cuenca si effettua attraverso la superstrada di Castiglia-La Mancia (A-40), con collegamento diretto alla A-3 all’altezza di Tarancón.

  • La durata approssimativa di alcune tratte per raggiungere Cuenca è la seguente: Madrid e Toledo (circa due ore) e Valencia (circa due ore e mezza)

Informazioni pratiche

  • Cuenca è una città perfetta per spostarsi a piedi. 

  • Con la tessera turistica Cuenca Tourist Card godrai di sconti in hotel, musei, monumenti, ristoranti, negozi e attività. Maggiori informazioni

  • È disponibile un treno turistico che offre una visita panoramica con audioguida in diverse lingue. Maggiori informazioni

Come spostarsi a in autobus

  • Quattro linee urbane regolari che percorrono i principali punti della città con orario approssimativo dalle 07.30 alle 22.30 a seconda della linea. Maggiori informazioni

Programmazione

Altri eventi che possono interessarti


Consulta alcuni degli eventi più interessanti a cui potrai assistere nella località.