Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Turista che immortala il paesaggio da un belvedere a La Ribeira Sacra

Alla scoperta dei segreti nascosti dei boschi della Galizia

Galizia

La Galizia è molto nota per le sfumature di verde dei suoi paesaggi, colori che provengono dai bellissimi e folti boschi. Luoghi incantevoli che celano segreti ben nascosti: scorci ed edifici sopravvissuti al passare del tempo, immersi in una natura che ha man mano riconquistato ciò che le apparteneva. Perditi tra i boschi della Galizia e scoprine tutti i segreti.

  • Paesaggio di colline verdi e boschi, Lugo

    A Terra Chá, Lugo.

    Tradotto come "terra piana", questo territorio contrasta completamente con il classico paesaggio locale. Si tratta di una pianura dai prati verdi, interrotti da fiumi e lagune creati dai numerosi corsi d’acqua che la attraversano. Un bellissimo paesaggio che cela al suo interno alcuni tra i maggiori segreti dell’arte e della storia della Galizia.Uno di questi è la necropoli di Santa Mariña, un giacimento archeologico che risale al neolitico e che è stato dichiarato Bene di interesse culturale grazie alla diversità e alla quantità di costruzioni. Inoltre, in questa zona si trova anche Santalla de Bóveda, un santuario romano del III secolo, dichiarato Bene di interesse culturale e Patrimonio storico della Spagna, nonché unica costruzione di questo tipo in tutto l’impero romano.

  • Turista che osserva il fiume Sil da un belvedere sulla Ribeira Sacra

    La Ribeira Sacra, Ourense e Lugo

    Tra paesaggi plasmati dai letti dei fiumi Miño, Sil e Cabe, si trova questo splendido contesto naturale. Riceve il nome di Sacra per la grande quantità di edifici e costruzioni religiose del X e XIII secolo che vi potrai trovare e che, insieme, fanno parte della maggiore concentrazione di edifici romanici d’Europa.Mentre stacchi la spina tra sentieri di querce e castagni, con l’accompagnamento costante del suono dell’acqua nelle vicinanze, scoprirai luoghi come il monastero di San Pedro de Rocas, il complesso monastico più antico della Galizia, risalente al 573 d.C, il monastero-chiesa di Santa Cristina in cui addentrarti per ammirare gli affreschi ancora ben conservati o il monastero di Santo Estevo de Ribas de Sil, uno dei complessi di maggiore valore di tutta la Galizia, in cui si ritirarono a vivere nove vescovi dopo aver abbandonato le loro rispettive sedi.

  • Veduta del monastero di Santa María de Monfero a Fragas de Eume

    Fragas de Eume, La Coruña

    All’interno degli immensi boschi della Galizia, troviamo Fragras, una zona boschiva così folta che i raggi del sole penetrano solo attraverso la vegetazione. Las Fragas de Eume è un parco naturale con oltre 9.000 ettari di bosco atlantico, una delle tipologie di bosco più rare di tutta Europa.Qui, nel cuore di Fragas de Eume, potrai scoprire anche alcuni segreti, come il monastero di San Juan de Caaveiro, recentemente ristrutturato e da ammirare in tutto il suo splendore. E ancora il monastero di Santa María de Monfero, Bene di interesse culturale e Patrimonio storico della Spagna. 

  • Arte rupestre a Campo Laneiro

    Valle del Lérez, Pontevedra

    In questa provincia si trova una delle zone d’Europa con maggiore concentrazione di petroglifi, incisioni rupestri su roccia, scolpiti nell’Età del Bronzo e dunque che risalgono a oltre 2.000 anni fa. Mentre passeggi lungo la valle di Lérez, fai attenzione e vai alla ricerca di queste iscrizioni, potrai trovarle dove meno te lo aspetti.I boschi della Galizia sono antichi e folti e, tra i loro alberi e rami, si nascondono tantissimi segreti, edifici e angoli intrappolati nel tempo che ti aspettano e attendono pazienti di essere scoperti.

Scopri di più su...