Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Turista che consulta una mappa nei pressi della Sierra Ferrera con la Peña Montañesa sullo sfondo, Huesca

Aragona in slow driving: itinerari per godersi il viaggio su strada

Aragona

Vivere intensamente un viaggio. Senza fretta. Senza preoccupazioni. Osservando ogni dettaglio attraverso i finestrini dell'auto. Facendo tappa a ogni punto panoramico. È quello che potrai vivere intraprendendo uno di questi 16 itinerari nell’entroterra della Spagna settentrionale. Troverai un paesaggio vario, che va da una delle steppe più grandi d’Europa a fitti boschi. Scoprirai il famoso Monastero di Piedra e altri spazi naturali come i Pirenei e il Parco nazionale di Ordesa e Monte Perdido.

  • Veduta del Cañón Foz di Biniés tra Bedún e Ansó, Huesca

    Itinerari storici

    Esistono diversi itinerari pensati per scoprire il passato di questa regione. Per esempio, quello dei “Re d’Aragona” che attraversa il territorio da nord a sud in tutte le città che vennero inglobate nell’antico regno: Jaca, Huesca, Saragozza, Daroca e Teruel. L'itinerario delle “Origini del Regno d’Aragona” passa per le verdi valli di Hecho e Ansó e propone una tappa presso l'impressionante Monastero di San Juan de la Peña, con il suo pantheon reale.

  • Famiglia che visita la località di Valderrobres nella regione del Matarraña, Teruel

    Itinerari culturali

    Che ne dici di scoprire fortezze compiendo l’“Itinerario dei Castelli” attraverso località come Sos del Rey Católico o Uncastillo? Potresti intraprendere anche il percorso “Goya e le vestigia della guerra” seguendo le orme di uno dei grandi geni della pittura, nato in questa zona della Spagna.Un’alternativa è esplorare le regioni del Matarraña e della Bassa Aragona lungo l’itinerario “La Toscana Aragonese”. Qui il relax e il concetto di slow la fanno da padrone, visto che attraverserai borghi medievali e in pietra dove potrai gustare appieno il piacere delle cose locali. Questo itinerario comprende percorsi interessanti per conoscere la storia degli antichi Iberi o le ghiacciaie, antichi pozzi di ghiaccio scavati sottoterra. 

  • Motociclista con il Moncayo sullo sfondo, Saragozza

    Itinerari naturalistici

    “La Ronda de Ordesa” è uno degli itinerari più impressionanti, visto che passa attraverso i paesaggi spettacolari del Parco naturale di Posets-Maladeta e del Parco nazionale di Ordesa e Monte Perdido. Vette di oltre 3.000 metri, incredibili gole, ghiacciai... Senza dubbio, una delle zone più belle del sud d’Europa e che vanta anche splendide pitture rupestri dichiarate Patrimonio Mondiale.Ma ce ne sono tanti altri e molto variegati. Per esempio, l’“Itinerario Segreti pre-pirenaici” con il Parco naturale della sierra e dei canyon di Guara. Dall’altro lato, l’“Itinerario Cuore del Moncayo” propone di conoscere questa imponente montagna denominata dai Romani “Mons Caius”. È avvolta dalla leggenda e possiede uno dei faggeti più meridionali d’Europa. Puoi percorrere anche l’“Itinerario Porti del silenzio” attraverso i borghi medievali cinti da mura di Gújar-Javalambre. O cambiare completamente paesaggio per addentrarti lungo l’”Itinerario del deserto e delle certose” nella regione di Monegros: una delle steppe più grandi d’Europa, in cui l’erosione ha dato vita a formazioni e colori che sembrano provenire da un altro pianeta. 

  • Giovani che praticano kayak nel bacino di Lanuza, Huesca

    Itinerari sportivi

    Se cerchi un luogo con innumerevoli itinerari per escursionisti e cicloturisti, l’Alto Gállego, con i meravigliosi bacini di Lanuza e Búbal, è quello che fa per te. Qui si sviluppa l’itinerario su strada delle “Meraviglie di Tena e del Serrablo”. Lungo il percorso visiterai paesi dall’architettura pirenaica. Se viaggi in famiglia, consigliamo il parco con gli animali in semi-libertà di Lacuniacha o la spettacolare teleferica di Hoz de Jaca. Si tratta della teleferica doppia più lunga d’Europa ed è operativa anche di sera. In inverno puoi recarti anche alle stazioni sciistiche di Formigal e PanticosaL’“Itinerario Pirenei selvaggi” propone di scoprire il luogo in cui permangono le ultime distese glaciali dominate dall’Aneto: la Ribagorza. Qui potrai cercare di “domare” le acque impetuose del fiume Esera o praticare sci alpino presso la stazione di Cerler, fare alpinismo (ci sono 45 cime alte più di 3.000 metri), cimentarti con la speleologia nella Grotta di Alba o andare a Castejón de Sos, uno dei centri di volo in parapendio più importanti della Spagna.

  • Vista di Albarracín, Teruel

    Itinerari attraverso borghi graziosi

    Per esempio, il percorso dei “Monti universali” passa attraverso uno dei paesi più belli della Spagna. Si tratta di Albarracín. Situato in cima a un dislivello, offre una piacevole passeggiata tra vie strette e acciottolate che si aprono su piazzette da sogno. Inoltre, il contesto naturale nasconde importanti esempi d’arte rupestre dichiarati Patrimonio mondiale.

  • Cascata al Monastero di Piedra a Nuévalos,Saragozza

    Itinerari originali

    L’“Itinerario Angoli magici di Teruel” propone attività differenti, come seguire le orme del famoso regista Luis Buñuel, scoprire in cosa consistono le spettacolari Settimane Sante di questa zona, ammirare la bellezza delle Grotte di Cristallo di Molinos e sperimentare com’era la vita dei minatori a Escucha addentrandoti nelle profondità di un’autentica miniera di carbone.L’“Itinerario pre-pirenaico insolito” propone un percorso più esotico, alla scoperta di due località medievali, una muraglia cinese, un tempio buddista, alcune passerelle su una parete di roccia, un paese rinascimentale o un castello templare a Monzón.Infine, non poteva mancare il famosissimo Monastero di Piedra, che fa parte dell’“Itinerario dell’acqua e del mudéjar”. Si tratta di un giardino storico pieno di cascate da cartolina. Nelle immediate vicinanze, si trovano anche i graziosi centri termali ottocenteschi di Alhama de Aragón, perfetti per completare un itinerario su strada in tutto relax. 

La pagina slowdrivingaragon.com contiene informazioni dettagliate di ciascuno dei 16 itinerari, compresa la distanza, le tappe raccomandate, il tempo stimato e i servizi che troverai lungo il percorso.