Aggiornamenti COVID-19

Consigli per viaggiare in sicurezza
Melilla

Due itinerari per conoscere Melilla

Melilla

Melilla

Alla scoperta dell'architettura della città

La multiculturalità e il modernismo che si respirano tra gli edifici della città sono due delle principali attrazioni culturali di Melilla. Due itinerari turistici ad hoc ti permetteranno di scoprire l'architettura modernista e visitare i templi religiosi più emblematici.

Melilla modernista

Dopo Barcellona, Melilla è la seconda città spagnola con il maggior numero di edifici modernisti e "art decó". Per le sue strade si possono contemplare centinaia di esempi che catturano lo sguardo. Si tratta di un vero e proprio museo urbano fatto di eleganti facciate arricchite da linee curve, motivi floreali, volti femminili, grate e vetrate. Il responsabile di questa ricchezza patrimoniale è l'architetto Enrique Nieto, discepolo di Gaudí che, all'inizio del XX secolo, rivoluziona la città con l'introduzione di questo stile artistico.

L'itinerario del modernismo di Melilla percorre l'Ensanche della città. Proprio in questa zona si trova il "Triangolo d'oro", chiamato così per la grande quantità di edifici modernisti che ospita. Inizia da Plaza de España e comprende l'avenida Juan Carlos I, Rey e le vie dell'Ejército Español e López Moreno. Il Palazzo dell’Assemblea, la Casa Melul, la Casa dei Cristalli, la Casa Tortosa, l'edificio dell'Acquedotto , la Camera di Commercio, l'edificio del giornale "El Telegrama del Rif" e quello de "La Reconquista" sono solo alcuni degli esempi più significativi.Lo stile modernista si è via via integrato con gli edifici religiosi della città. La sinagoga Or Zoruah o di Yamín Benarroch, la Moschea Centrale o la chiesa del Sagrado Corazón de Jesús sono soltanto alcuni esempi. 

Edifici modernisti a Melilla

L'itinerario dei templi

Questo itinerario consente di svelare come convivono le distinte religioni di Melilla, andando alla scoperta dei principali templi delle quattro comunità religiose che vi abitano: cristiana, musulmana, ebrea e induista. Inoltre ciascuna comunità religiosa ti svelerà le proprie tradizioni e festività grazie a questa esperienza multiculturale.La prima tappa dell'itinerario è la chiesa della Purísima Concepción , in stile romanico e la più antica della città. Il percorso prosegue nella sinagoga modernista Or Zoruah (Luce Santa), che emerge per la fusione tra gli elementi califfali e nazarí della facciata. La successiva è la moschea Zawiya al-Alawiya, costruita con l'autorizzazione espressa del re Alfonso XIII. La visita guidata termina con il tempio induista Mandir, l'unico edificio indù di Melilla.Il percorso viene effettuato in autobus ogni domenica mattina. È necessario prenotare fornendo i dati di contatto con almeno tre giorni di anticipo presso l'ufficio del turismo di Melilla. Per realizzare il percorso è necessaria la partecipazione di almeno 6 persone.

Itinerario dei templi a Melilla
Scopri di più su...