Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Ragazzo che contempla il panorama del fiume Tago attraverso il Parco Nazionale di Monfragüe

Un itinerario per scoprire Cáceres e gli spazi naturali nei dintorni

Cáceres

Cáceres è una meta piena di storia che rapisce tutti coloro che decidono di addentrarvisi. La Città Vecchia è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dall’UNESCO e nelle sue vicinanze potrai goderti spazi naturali caratterizzati da una grande varietà di flora e fauna. Questo itinerario di circa 115 chilometri ne sarà la prova. 

La città di Cáceres

Un buon modo di iniziare questo itinerario è addentrarsi nella città di Cáceres visitando nello specifico Plaza Mayor per scoprire il Municipio e la Torre di Bujaco, l’elemento più rappresentativo e senza dubbio su cui vale la pena salire per ammirare il panorama.Nelle vicinanze si trova Plaza de Santa María dove vi sono altri edifici interessanti come la Concattedrale e i palazzi di Mayoralgo e dei Golfines de Abajo. 

Sopra: Municipio di Cáceres © David MG / Sotto: Cattedrale di Santa Maria de la Asunción

Da qui si può salire verso Plaza de San Jorge per ammirare spazi importanti come il Museo della Fondazione Mercedes Calle, la Chiesa di San Francisco Javier e il tranquillo giardino di Doña Cristina de Ulloa.Continuando a passeggiare, si consiglia di visitare Plaza de San Pablo, passando sotto la singolare Torre delle Cigüeñas, per arrivare fino a quella dei PererosQuasi nella parte più alta del centro storico vi è Plaza de San Mateo con altri punti di interesse come la sua chiesa e il Convento di San Pablo.

Sopra: Chiesa di San Francisco Javier / Sotto: Convento di San Pablo

Spazi naturali nei dintorni

A poco più di 60 chilometri è situato il Parco Nazionale di Monfragüe. Con oltre 18.000 ettari attraversati dal fiume Tago, è un luogo privilegiato per godersi il volo di cicogne nere, avvoltoi, grifoni, aquile imperiali e di tante altre specie. È possibile inoltre ammirare paesaggi e panorami unici da alcuni dei suoi belvedere, come il Salto del Gitano e il castello di Monfragüe.

Sopra: Fiume Tago attraverso il Parco Nazionale di Monfragüe / Sotto: Castello di Monfragüe

A circa 60 chilometri dal Parco Nazionale di Monfragüe, situata nella Valle del Jerte, si trova la Gola degli Inferi. Comprende circa 7.200 ettari e una delle sue peculiarità è l’abbondanza di dirupi e cascate, oltre alle marmitte dei giganti (grandi piscine scavate nella roccia dall’erosione fluviale). Vi è inoltre una grande varietà di vegetazione caratterizzata da spini, corbezzoli, castagni, ciliegi, frassini, salici, betulle e agrifogli. Anche le specie animali sono variopinte: tritoni, grifoni, falchi pellegrini, gatti selvatici, ecc.

Sopra: Passeggiata a Los Pilones / Sotto: Gola degli Inferi © Oscar Garriga Estrada

Come avrai notato, Cáceres e gli spazi naturali che si trovano nei dintorni sono tappe obbligatorie se decidi di visitare la Spagna. In questo spazio è stato possibile presentare solo alcuni dei suoi punti più caratteristici ma vi sono tanti altri luoghi da scoprire.