Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
 Teschio lungo la Ruta de las Caras di Buendía a Cuenca, Castiglia-La Mancia

Ruta de las Caras

Cuenca

Cuenca

Alla scoperta di sculture nascoste in mezzo alla natura


Questo itinerario propone un percorso tra i più originali attraverso i paesaggi di pinete del bacino di Buendía (Cuenca, Castiglia-La Mancia). Sulla strada troverai circa 20 sculture e bassorilievi scolpiti nella pietra che risveglieranno la tua immaginazione. La scarsa difficoltà e durata fanno sì che questo tragitto sia perfetto per le famiglie accompagnate da animali.

Cosa ti aspetta. Un “museo” all'aperto

Le sculture che scoprirai, sia nella pineta che nei pressi del bacino, misurano da uno a sei metri di altezza. Sono state realizzate dagli anni ‘90 a oggi (alcune hanno richiesto diversi anni di lavoro per la durezza della roccia) e sono una più sorprendente dell’altra. Potrai ammirare da una croce templare fino a differenti gnomi, un volto che evoca il genio Beethoven, personaggi che sembrano usciti da un libro di racconti come “Chemary” o figure spirituali come “Maitreya”.

Alcune sono impressionanti come quella di “Krishna”, con i suoi quattro metri di altezza per tre di larghezza. Altre sono inquietanti come “De Muerte”, un teschio che è l’unico a guardare verso il sorgere del sole, come se volesse rinascere. E altre sono piuttosto rilassanti come “Dama del Pantano”, un volto sereno di donna che sembra dorato al tramonto e che nei momenti di massima altezza del bacino arriva ad avere l’acqua ai piedi. 

Immagini della Ruta de las Caras di Buendía a Cuenca, Castiglia-La Mancia

Un altro possibile percorso

Se non vuoi visitare solo questa zona, esiste un’alternativa di percorso più lungo. Si tratta del sentiero circolare PR-CU46 di 14,5 chilometri. Comincia e finisce nella località di Buendía. Oltre a passare dalla Ruta de las Caras, si accede anche al belvedere della Peña de la Virgen, una torre di osservazione naturale da cui potrai godere di una bella vista del bacino di Buendía. Se ne hai voglia, puoi farlo anche in bicicletta.

"Una curiosità: sotto le acque del bacino giace il quartiere del paese di Santa María de Poyos, i cui abitanti vennero rialloggiati nelle aree limitrofe."

 Qualunque sia il percorso scelto, troverai piante aromatiche come il rosmarino, la salvia, il timo, la stocade e la lavanda e, con un po’ di fortuna, vedrai uccelli come le gru, gli aironi e il falco di palude.

Bacino di Buendía a Cuenca, Castiglia-La Mancia

L’area limitrofa

Visto che il percorso è di breve durata, puoi approfittarne per scoprire altri luoghi interessanti della zona. Per cominciare, puoi fare un giro nelle vie della località di Buendía, che presenta un interessante tracciato medievale. Se hai voglia di proseguire la giornata in mezzo alla natura, ti consigliamo il geopercorso nel canyon del fiume Guadiela (PR-CU 47) fino ad arrivare all’Eremo della Virgen de los Desamparados.E per immergerti nell’interessante passato di questa regione, esistono due luoghi che ti piaceranno. Da un lato, il sito di Ercávica, con i resti di un’antica città romana (vicino a Cañaveruelas, Cuenca), e dall’altro, il Parco archeologico di Recópolis, che conserva tracce di quella che fu una delle città più importanti del regno dei Visigoti di Toledo (a Zorita de los Canes, Guadalajara).

Consigli e raccomandazioni

Come arrivare

La località di Buendía si trova a 130 chilometri da Madrid, 80 chilometri da Cuenca e 70 chilometri da Guadalajara.

Da Buendía è possibile accedere in automobile all’inizio dell’itinerario in soli cinque minuti o arrivare camminando per una strada asfaltata e sentieri di facile accesso. La distanza è di quattro chilometri. All’inizio del percorso è disponibile un parcheggio.

Dove si può mangiare?

All’inizio dell’itinerario si trova una zona di ristoro con tavoli e panche in legno e sufficiente ombra. Nel comune di Buendía ci sono vari ristoranti.

Si può accedere con i passeggini?

No, non è attrezzato né per i passeggini né per le sedie a rotelle. 

Si organizzano visite guidate?

Sì, si organizzano visite guidate tramite prenotazione anticipata all’indirizzo e-mail oficaturismobuendia@gmail.com. Inoltre, si possono svolgere diverse attività multiavventura nella zona come un giro in canoa, l’arrampicata, il torrentismo o il tiro con l’arco.

Cosa fare

Cos’altro vedere nelle vicinanze