Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Itinerario enoturistico della Garnacha - Campo de Borja

Itinerario enoturistico della Garnacha - Campo de Borja

Borja

Zaragoza

Si estende attraverso la zona vitivinicola della Denominazione d'Origine Campo de Borja, alle pendici della sierra del Moncayo, a nord-ovest di Saragozza (Aragona). È una terra che produce due prodotti di eccellenza: il vino e l'olio. La sua posizione geografica condiziona il clima e si presta alla coltivazione di quattro tipi di uva: cabernet, merlot, syrah e vernaccia. Crescono su una pianura densa di vigne, ulivi e mandorli, dove si trovano secolari vigneti di vernaccia che invitano ad assaporare vini elaborati con cura in cantine storiche o piccoli torchi familiari. Tutto accompagnato dalla succulenta gastronomia della regione e con alle spalle ben otto secoli di storia legata alla produzione del vino.

Associazione per la Promozione Turistica dell'Itinerario della Garnacha

Calle Nueva, 6

50540 Borja, Saragozza (Aragona)

info@larutadelagarnacha.es http://www.larutadelagarnacha.es

+34 662614505

DOVE ANDARE

Città enoturistiche


Naviga nella mappa per vedere le tappe dell’itinerario da non perdere.

I vini dell'itinerario

I vigneti dell'itinerario sono caratterizzati da una produzione quantitativamente limitata, ma particolarmente apprezzata per la complessità strutturale e aromatica che conferisce i suoi vini. La suffragano quasi otto secoli di esperienza e più di 2000 dei 5000 ettari coltivati a vernaccia che hanno da 30 a 50 anni. La zona si può suddividere in tre aree. Nella parte bassa si trovano coltivazioni di vernaccia in vaso e a spalliera, per la produzione di vini caldi, potenti e molto aromatici. La parte intermedia è caratterizzata dalla maggior concentrazione e densità di vigneti e offre vini molto complessi, intensi, strutturati e corposi. Quella alta è infine zona di vini raffinati, sottili ed eleganti.

Cosa offre la zona

L'itinerario offre l'opportunità di conoscere il monastero cistercense di Veruela, il Museo del Vino della Denominazione d'Origine Borja, quartieri ebraici e torri mudejar, eremi romanici, canali di irrigazione arabi e insediamenti dell'Età del Ferro. Inoltre la zona del Moncayo è molto apprezzata per i suoi funghi ed è l'habitat prescelto da numerose specie di uccelli. Nei dintorni ci sono attraenti belvedere che si affacciano sulla sierra e luoghi dove praticare attività come trekking, MTB, equitazione, alpinismo, scalata e parapendio. E infine l'itinerario offre strutture d'alloggio confortevoli, ristoranti con una cucina tradizionale arricchita da tocchi moderni e cantine a gestione familiare dove gustare vini Vernaccia del Campo de Borja. 

Come arrivare

Si trova a circa 60 chilometri dalla città di Saragozza e vi si può accedere dalla Nazionale N-122 che unisce Soria a Saragozza o dall'autostrada AP-68, che conduce a Saragozza, Navarra, Paesi Baschi e La Rioja. D'altra parte raggiungere Saragozza è molto semplice grazie ai treni ad alta velocità AVE e all'aeroporto di cui è dotata la città. L'itinerario integra 20 comuni tutti compresi nella provincia di Saragozza. Sono Ainzón, Agón, Alberite de San Juan, Albeta, Ambel, Bisimbre, Borja, Bulbuente, Bureta, El Buste, Fréscano, Fuendejalón, Magallón, Maleján, Mallén, Novillas, Pozuelo de Aragón, Tabuenca, Talamantes y Vera de Moncayo.