Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Vista del Faro presso La Ciudadela di Melilla

Quattro motivi per visitare Melilla

Melilla

Se stai progettando di visitare Melilla, non pensarci due volte perché difficilmente dimenticherai il viaggio in questa città spagnola in territorio africano. Ti aspettano un'autentica e storica fortezza militare, un’architettura modernista e una gastronomia fusion ricca di sapori. Inoltre, è collegata direttamente via mare e in aereo con le città di Malaga, Granada, Motril, Almería (Andalusia) e Madrid.   Anche se sono molti i motivi per cui visitare Melilla, questi quattro basteranno per innamorartene.

  • Veduta notturna di Melilla La Vieja

    Visitare una città fortificata

    Per scoprirne la storia non c’è niente di meglio che percorrere La Ciudadela, nota anche come Melilla La Vieja o “El Pueblo”. Questa area fortificata cominciò a essere costruita sulla roccia nel XV secolo e diverse culture hanno contribuito a lasciare le proprie tracce nel corso del tempo.Si tratta di un complesso monumentale composto da quattro aree separate da un fossato o “cortadura”, di cui tre costruite su una rocca che si addentra nel Mediterraneo e la quarta sul continente, in una zona conosciuta come l’antico Cerro del Cubo, dove oggi risiede il Parador de Turismo.Scoprirai la storia di Melilla contemplando piccoli e graziosi quartieri, panorami inimmaginabili, torri di vedetta ed edifici di grande bellezza, come il Baluarte de la Concepción o l’Hospital del Rey.

  • Veduta della Casa David J. Melul a Melilla

    Alla scoperta di edifici modernisti

    Melilla è la seconda città spagnola con il maggior numero di edifici modernisti dopo Barcellona, grazie in gran parte a Enrique Nieto, apprendista di Gaudí che visse a Melilla a partire dal 1909. Il modernismo di Melilla si apprezza chiaramente negli edifici curvi, pieni di dinamismo, motivi naturali e volti di donna, che contrastano con le forme geometriche degli edifici classici.Imperdibile è il cosiddetto Triángulo de Oro, dove si trovano alcune delle opere moderniste più conosciute della città, come il Palazzo dell’Assemblea, la Casa Melul, l’edificio della Reconquista o plaza de Menéndez Pelayo.

  • Tè verde con mentuccia

    Assaporarne la gastronomia

    Vale la pena di visitare Melilla non solo per il suo patrimonio architettonico, ma anche per la ricca gastronomia. Un mix di sapori e odori, ispirato a piatti mediterranei, europei e africani, frutto della fusione delle quattro culture che hanno convissuto in questa città nel corso degli anni: cristiana, ebrea, musulmana e indù. Assapora tapas squisite a un prezzo economico, realizzate principalmente con prodotti del mare come calamari, fritture di pesce o gamberi. Gli spiedini di carne di agnello, che normalmente accompagnano il cuscus, sono un’altra delle specialità gastronomiche della città.Alcuni dei piatti tradizionali sono la pastela, una specie di empanada di carne realizzata con pollo, zucchero a velo e cannella; il tortino di pesce, con rana pescatrice, aguglia, gamberi e scampi; la tortilla de colores, un mix di verdure con l’uovo e il cuscus dolce. Il tutto accompagnato da un delizioso tè verde con mentuccia, eredità dei berberi dal sapore eccellente.

  • Veduta aerea della Plaza de Toros della Malagueta e del porto di Malaga, Andalusia

    Collegamenti giornalieri in barca con Malaga

    Infine, un’altra delle ragioni per cui bisogna visitare Melilla è la vicinanza a città come Malaga, raggiungibile in sole sette ore in traghetto, con imbarcazioni che salpano tutti i giorni verso la città andalusa, in una comoda traversata nel Mediterraneo. Sono così vicine che ti consigliamo di prenotare qualche giorno per percorrere le strade della città natale di Picasso e ammirarne i monumenti storici, come la Cattedrale, la Alcazaba o il Teatro Romano.