Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
 Turista in bicicletta che attraversa i campi di ciliegi in fiore a Lleida, Catalogna

Cose da fare e da vedere in provincia di Lleida

Lleida

In qualunque periodo dell’anno, la provincia di Lleida offre attività, monumenti o angoli da scoprire. È nota per la sua bellissima natura e perché è il luogo ideale per praticare molti sport di montagna come sci, mountain bike o escursionismo. Ma la città e i suoi dintorni sono un’alternativa di viaggio altrettanto gratificanti. Non saprai cosa scegliere. Quando si parte?

Lleida

Il passato storico di questa città risale al IV secolo a. C., quando gli iberi trovarono vantaggioso insediarsi in questo luogo, nei pressi del fiume Segre. Da allora, svariate civilltà hanno lasciato le loro tracce. La cattedrale vecchia di Lleida (Seu Vella) fu costruita a partire dal XIII secolo sui resti di una moschea musulmana. Questo monumento è il simbolo della città e il più riconoscibile da ogni punto, poiché si trova nella parte più alta della città. Alla stessa epoca risale il Castello di Gardeny che reca la firma dell’Ordine dei Templari. Questo complesso architettonico medievale diventò una guarnigione militare tra il XVII e il XVIII secolo. Di origini arabe, nel Castello del Re (La Suda) potrai tornare indietro fino al regno di Jaume I, nel XIII secolo. Se passeggi lungo il centro storico, vedrai che questo quartiere conserva ancora edifici dell’epoca modernista. Vi troverai anche La Paeria, il municipio. E potrai passeggiare lungo le rive del fiume nel parco La Mitjana. 

Lleida, Catalogna

Tàrrega

Nei pressi della città di Lleida si trova Tàrrega. Un luogo interessante da visitare e perfetto per ricaricare le batterie. Puoi passeggiare per il parco Sant Eloi o dare un’occhiata ai meravigliosi dipinti che ricoprono le pareti della parrocchia di Santa María del Alba. Vedrai come l’influenza medievale si manifesta nel centro storico cittadino. A cominciare dal castello, per proseguire poi con la chiesa di Sant Antoni e il ristrutturato ospedale del XIII secolo. È poi un luogo molto noto grazie a FiraTàrrega, un festival di teatro di strada che si svolge ogni anno a settembre. 

Festival di teatro a Tàrrega, Catalogna

Penelles

A circa 24 km da Tàrrega si trova Penelles. Un paesino che è arte già di per sé. I grafiti rivestono le pareti delle case trasformandolo in un vero e proprio museo di arte urbana. La tematica delle rappresentazioni è correlata al mondo rurale e a elementi della natura locale. Al festival che si tiene ogni anno partecipano artisti locali ed europei. 

Arte su una parete a Penelles, Catalogna

La Seu d’Urgell

Si trova nel nord della provincia di Lleida. Incastonata tra i fiumi Valira e Segre e nei pressi della Sierra del Cadí, non lontano dai Pirenei. È una delle città più importanti del medioevo catalano, con punti di interesse come la cattedrale di Santa María (XII secolo), unica cattedrale romanica rimasta in Catalogna. Nelle sue vicinanze si trova il Museo diocesano della cattedrale della Seu d’Urgell, in cui potrai approfondire le tue conoscenze dell’epoca tramite diversi oggetti d’arte. Altri punti da vedere sono la Casa de la Ciutat (il comune) o il seminario conciliare (XIX secolo). 

La Seu d’Urgell, Catalogna

Vielha

Si trova nella Valle di Arán, nel nord della Cataluña e non lontana dall’Aragona. È un luogo molto particolare e di speciale bellezza per le alte montagne che circondano la città.Nella parrocchia di Sant Miquèu si trova il Cristo de Mig Aran, del XIII secolo. Una scultura di legno di cui si conservano solo il busto e la testa.  Annota bene l’itinerario... questa è una zona tutta da scoprire. 

Vielha, Catalogna