Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Escursionista nel Parco nazionale della Sierra di Guadarrama, Madrid

Quattro idee per gite in mezzo alla natura da Madrid

Comunità di Madrid

La città di Madrid offre, a meno di 100 chilometri, numerose opzioni che consentono di godere della natura tutto l’anno. Queste quattro proposte sono perfette per disconnettersi dal ritmo della città e trascorrere un giorno a contatto con la natura in luoghi come la Sierra Oeste o il Parco nazionale della Sierra di Guadarrama.

  • Veduta aerea di Buitrago del Lozoya

    4Tra gli incantevoli paesi della sierra

    Torrelaguna, Patones, Buitrago de Lozoya e Rascafría sono alcune delle località più popolari della Sierra Nord di Madrid. Si trovano in mezzo alla natura e conservano un certo fascino rurale grazie alle strette vie che conducono alla piazza principale, con case dall’architettura tipica del luogo, viste fantastiche su boschi e sulla sierra e, in generale, un’ampia offerta gastronomica che consente di assaporare la cucina popolare più madrilena.La Sierra Nord di Madrid si trova all’interno del Parco nazionale della Sierra di Guadarrama e i paesi che ne fanno parte distano dalla città di Madrid dai 65 ai 100 chilometri circa. Un’ottima idea potrebbe essere visitare almeno due di questi borghi in un giorno o combinarli con un itinerario per escursionisti nell’arco di un fine settimana, attraversando luoghi come le valli del Lozoya o di Angostura.

  • Faggeta in autunno a Montejo de la Sierra

    4La faggeta di Madrid

    Si tratta della Faggeta di Montejo e fa parte dei boschi di faggi dichiarati Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. È particolarmente bella in autunno, quando appaiono le tonalità dell’ocra, del marrone e dell’arancione, ma percorrerne i sentieri e i paesi, come La Hiruela, Montejo de la Sierra, Horcajuelo de la Sierra, Prádena del Rincón e Puebla de la Sierra è piacevole tutto l’anno. Tieni conto che per visitare la faggeta, occorre prenotare in anticipo

  • Grifone

    4Attività organizzate all’aria aperta

    Le aziende della sierra di Madrid organizzano numerose attività. Potrai scegliere dall’osservazione della fauna selvatica, come il lupo o il grifone, all’imparare qualcosa di nuovo sulle api e sulla produzione di miele visitando le aziende agricole che si occupano di apicoltura. Inoltre, potrai montare a cavallo o passeggiare su un asino, partecipare a laboratori di lavorazione del formaggio e del pane, provare birre artigianali o andare in cerca di funghi. Si organizzano anche serate per l’osservazione delle stelle o giornate insieme a un pastore per vedere come lavora con le capre.Puoi informarti direttamente nei centri di accoglienza dei visitatori, presso gli uffici del turismo e attraverso il sito web del Turismo della Comunità di Madrid

  • Madre e figlia praticano sentierismo a Puerto de Canencia

    4Gli itinerari più popolari per chi pratica escursionismo

    Sono molti i sentieri segnalati della Comunità di Madrid, come i cammini naturali, le vie verdi (antiche linee ferroviarie recuperate e trasformate in itinerari per ciclisti o escursionisti), la rete di sentieri, i cammini della transumanza (itinerari che normalmente venivano usati per il pascolo del bestiame). Visita il sito Web.Ecco alcuni degli itinerari più popolari: Itinerario dei Chorros del Manzanares e la Charca Verde (conosciuto anche come itinerario di La Pedriza): è agile, ha un percorso circolare e si può compiere in meno di cinque ore. Il tragitto inizia nei pressi di Manzanares el Real e si sviluppa in gran parte vicino al fiume. Comprende diverse cascate ed è facile scorgere animali come lo stambecco. Questa zona è la porta di accesso al Parco nazionale della Sierra di Guadarrama. Senda del Agua: parte dal Comune di Cercedilla, nella Sierra di Guadarrama. È un sentiero semplice adatto a tutti e ha un’estensione di circa dieci chilometri (andata e ritorno). Il meglio è rappresentato dalla vista sulla valle o sul porto della Fuenfría. Itinerario ecologico di Canencia: un percorso agile e circolare di circa due ore che offre una delle aree ricreative all’aria aperta più frequentate della regione. Ciò che colpisce maggiormente è la vegetazione eterogenea, la visita alla Chorrera de Mojonave e la vista dal Mirador del Norte. Itinerario di Peñalara: il massiccio di Peñalara è il punto più alto della regione e il suo percorso di circa cinque chilometri è impegnativo. Lungo il cammino, si possono scorgere alcuni dei resti dei ghiacciai meglio conservati del Parco nazionale della Sierra di Guadarrama. Un ottimo esempio è la Laguna Grande, facilmente accessibile. Inoltre, esistono itinerari più vicini che svelano paesaggi particolari. Per esempio, a Valdepeñas de la Sierra (a Guadalajara, a meno di 90 chilometri da Madrid) si trova l’itinerario di Las Cárcavas. Qui sorgono delle curiose formazioni rocciose rossicce che danno luogo alle cosiddette “chimeneas de hadas” (strane colonne naturali originatesi a partire dall’erosione). Invece, a Buendía (a Cuenca, a circa 130 chilometri da Madrid) esiste un itinerario unico e pieno di fascino per i più piccoli. È la Ruta de Las Caras, conosciuta con questo nome perché sulle rocce e sulle gole lungo il tragitto sono scolpiti volti sorprendenti di forme e dimensioni diverse.