Travel Safe

Consigli per viaggiare in sicurezza Ultime notizie
Veduta generale di Avila

Un giorno ad Avila: cosa vedere durante un’escursione in questa Città Patrimonio dell’Umanità

none

Avila è un posto perfetto da visitare in un giorno. Potrai ammirare i suoi impressionanti monumenti come la cinta muraria, seguire i passi di Santa Teresa d’Avila, assaporare la ricca gastronomia locale e passeggiare per l’accogliente centro storico caratterizzato da vie ciottolate. Prendi nota di questi luoghi imperdibili per approfittare al massimo la tua permanenza.Ricorda: la sua posizione è ideale per abbinarla ad altre destinazioni vicine in pochi giorni. Ad esempio, le Città Patrimonio dell'Umanità di Salamanca e Segovia si trovano

  • Cinta muraria di Avila

    Percorrere la cinta muraria

    La cinta muraria appare straordinaria già da lontano. Attualmente è possibile percorrere i 1700 metri del cammino di ronda e ha un accesso abilitato per persone con mobilità ridotta. Lo stato di conservazione della cinta muraria è ottimale, incluse le nove porte. Fra giugno e settembre sono frequenti le visite guidate e teatralizzate. 

  • Interno della Cattedrale di Ávila

    Entrare nella Cattedrale

    È considerata la prima cattedrale gotica della Spagna e dall’esterno già sorprende il suo aspetto di fortezza. Infatti, la cattedrale fa parte della cinta muraria della città. Al suo interno spiccano il coro e il retablo principale, opera, fra le altre, di Pedro Berruguete. 

  • Veduta della Plaza di Santa Teresa e Iglesia de San Pedro

    Prendersi una pausa fra le piazze

    A metà mattinata, di pomeriggio o quando ti va, è sempre un buon momento per gustare delle tapas. La zona del Mercado Chico (o plaza Mayor) e le vie tutte intorno sono forse le più popolari. Alcune fra le tapas più tipiche sono le patatas revolconas, (patate con paprika e pancetta) i torreznos (striscette di pancetta fritta e tostata), le mollejas (ventrigli) e il chorizo de olla

  • Interno del Convento di Santa Teresa

    Sulle orme di Santa Teresa d’Avila

    Avila è la città natale de “La Santa”, come è conosciuta qui la figura di Santa Teresa d’Avila. È imprescindibile la visita al Convento di Santa Teresa, situato in quella che era la sua casa natale. Consigliamo inoltre di andare alla Chiesa di San Juan Bautista, dove fu battezzata.

  • Particolare della facciata del Palazzo de los Dávila

    Passeggiare fra la palazzetti e chiese

    Passeggiare per Avila ricorda altri tempi. Le vie ciottolate mostrano numerosi palazzetti e case signorili dei secoli XVI e XVII. Puoi visitare il Palazzo di Santo Tomás, che ospita un museo di arte orientale e scienze naturali, vedere le splendide facciate del Palacio de los Dávila, la Casa de los Núñez Vela, il Palazzo di Viana o il Palazzo de los Mújica.

  • Bistecca di Avila

    Assaporare la cucina locale

    Il menu 100% di Avila e il più rinomato è composto da uno stufato a base di fagioli del Barco de Ávila, una bistecca di carne di manzo e yemas de Santa Teresa come dessert. Fra le altre gustose opzioni troviamo le zuppe d’aglio o zuppe castigliane, il cochifrito (maialino fritto) e le triglie (fritte, al forno, o in salamoia) Per dessert, questa è la terra di frutti come la mela, la ciliegia e il fico e di molti dolci tradizionali.

  • Veduta dell

    Visitare le chiese romaniche

    Sapevi che le chiese romaniche extramoenia sono, insieme alla cinta muraria, uno dei grandi valori di Avila come Patrimonio Mondiale? Fra le più rilevanti puoi scoprire la Basilica di San Vicente, le chiese di San Andrés e di San Pedro e il santuario di San Segundo.  

  • Veduta di Avila al tramonto

    Godersi un tramonto con veduta della città

    Ad Avila ci sono tanti punti da cui vedere dei bellissimi tramonti, ma il più famoso è il tramonto visto dall’Humilladero de los Cuatro Postes. Si trova fuori dalla cinta muraria, dopo il ponte sul fiume Adaja. La panoramica della città, con la cinta muraria in primo piano e il cielo che cambia colore, è spettacolare.

Scopri di più su...