Visita ai Paesi Bianchi di Cadice e Malaga




Localizzazione

Cádiz


Se abbiamo pochi giorni a disposizione, il sud dell’Andalusia offre un’interessante proposta per godere della natura e scoprire un ambiente rurale di straordinaria bellezza: i paesi bianchi della sierra di Cadice e Malaga. Un totale di 25 piccole località caratterizzate da casette bianche, situate attorno al Parco Naturale di Grazalema (19 nella provincia di Cadice e 6 in quella di Malaga). Avendo solo pochi giorni, sceglieremo quattro di questi borghi: Arcos de la Frontera, Grazalema, Zahara de la Sierra e Ronda.

Da tener presente: Molte delle strade dei Paesi Bianchi sono in pendenza, pertanto si consiglia l’utilizzo di scarpe comode.



1° giorno

Arcos de la Frontera Molti considerano Arcos de la Frontera la porta dei Paesi Bianchi, quindi potrebbe essere un buon punto di partenza del nostro itinerario. Questa località è facilmente raggiungibile in automobile, in quanto si trova a circa 40 chilometri dall'aeroporto di Jerez e a 70 chilometri dalla città di Cadice. Inoltre, offre un Parador Nacional de Turismo perfetto se preferiamo soggiornare lì. Le sue vie sono quelle tipiche dei Paesi Bianchi: ripide e strette, con casette bianche e basse. Cominciamo la giornata rifocillandoci e assaggiando il caratteristico pane tostato con grasso “colorá” o grasso con “zurrapa”. Potremo fare colazione sulla terrazza di qualche bar da cui è possibile ammirare la vista sul paese. Dopodiché, saliremo per le sue strade fino a raggiungere la cima del monte su cui si trova Arcos. Da lì potremo contemplare un bel panorama della Sierra di Cadice. Durante la passeggiata ad Arcos, potremo fermarci in luoghi come la Basilica Minore di Santa María, la Chiesa di San Pedro o il Castello, il Palazzo del Conde de Águila, il Convento di San Agustín o il Municipio. Inoltre, nel centro del borgo, abbondano i negozi di artigianato, dove acquistare prodotti in ceramica o terracotta. All’ora di pranzo, Arcos offre diversi bar e locande in cui assaggiare le tapas e i piatti migliori della Sierra, ad esempio in Calle Marqués de Torresoto, Maldonado o Josefa Moreno Segura. Grazalema Grazalema si trova a 47 chilometri da Arcos e lungo il percorso richiamerà la nostra attenzione la strada di montagna, molto poco frequente nel sud della Spagna. Come ad Arcos, a Grazalema passeggeremo nel centro del paese godendo del paesaggio offerto dalle case bianche in mezzo alla Sierra, illuminate dalla raggiante luce tipica di questa zona dell’Andalusia. Vedremo varie case signorili con facciate meravigliose. Passeggiando per il borgo ci sono alcune tappe obbligate, come i suoi tre punti panoramici: quello del parcheggio pubblico; quello dei Peñascos, che offre una vista panoramica di Grazalema; e quello del Tajo, da cui contempleremo la Sierra di Cadice. Sono interessanti anche le chiese di San José e San Juan de Letrán, gli antichi lavatoi e il Museo della Fábrica Artesanal de Mantas (Fabbrica Artigianale di Coperte). Le “coperte di Grazalema”, in pura lana, sono uno dei prodotti artigianali più tipici del paese. Così come la pasticceria, gli insaccati e il formaggio “payoyo”. Se visitiamo il paese nel fine settimana, potremo partecipare alla preparazione di questo formaggio presso la Pensión Granja Las Hazuelas.

2° giorno

A contatto con la natura La natura che li circonda è una delle principali attrazioni dei Paesi Bianchi di Cadice. Per questo motivo, la mattina del secondo giorno può essere dedicata alla pratica di attività all’aperto. Abbiamo diverse opzioni: a Grazalema, ad esempio, possiamo scegliere di salire fino all’abetaia. Si tratta di un percorso a contatto con la natura, lungo il quale sarà possibile ammirare luoghi e paesaggi meravigliosi, pieni di abeti di Spagna (albero del genere dell’abete tipico di questa zona). La camminata può durare tutta la mattina e ci sono imprese che la organizzano. Dopodiché, possiamo tornare al borgo per mangiare o rilassarci alla Spa di Grazalema. Zahara de la Sierra Un’alternativa per stare a contatto con la natura è Zahara de la Sierra, a circa 15 chilometri da Grazalema, raggiungibile tramite una strada difficile ma con viste spettacolari. Da Zahara si organizzano escursioni a cavallo nell’abetaia e nel parco naturale della Sierra di Grazalema. Inoltre, poco prima di arrivare a Zahara si trova il Puerto de los Acebuches, da cui parte un celebre itinerario della Sierra di Cadice, la cosiddetta Ruta de la Garganta Verde. Possiamo impiegare circa quattro ore per completarla e, nonostante sia di difficoltà media, vale la pena percorrerla per la bellezza del percorso. Dopo una mattinata attiva nella Sierra, ci avviciniamo a Zahara: un tipico paese bianco andaluso dominato dai resti di un castello nazarì del XIII secolo. Dopo aver mangiato, possiamo passeggiare per le vie strette di questa località e fermarci presso la chiesa di Santa María de la Mesa e, soprattutto, nel villaggio nazarì. Si tratta dell’antico paese di Zahara e risale al Medioevo. Al suo interno si distinguono le mura erette dai romani e dagli arabi. Lasciando Zahara, possiamo visitare il Molino del Manzanillo (fuori dal paese), dove viene prodotto un olio locale. Qui possiamo partecipare a un percorso tra gli ulivi e alle degustazioni. È consigliabile prenotare la visita in anticipo. Da tener presente: Per percorrere la Ruta de la Garganta Verde è necessario un permesso, in quanto si estende in una Riserva protetta. L’autorizzazione può essere richiesta all’Ufficio del Turismo di Zahara.

3° giorno

Ronda È forse uno dei paesi più belli della Spagna, nonché il primo nella provincia di Malaga di questo itinerario attraverso i Paesi Bianchi dell’Andalusia. Si trova a poco più di 30 chilometri da Zahara de la Sierra e merita una visita a piedi di almeno una mattinata. Sono tappe imprescindibili il Ponte Nuovo, di quasi 100 metri di altezza, e la Plaza de Toros, una delle più antiche della Spagna. Casares È situato a circa 65 chilometri da Ronda e lungo il tragitto passerai per altri interessanti paesi bianchi di Malaga come Atajate, Benalauría o Gaucín. Richiamano l’attenzione i resti del castello e il panorama sulle casette bianche del paese. Inoltre, Casares si trova a circa 20 chilometri dal mare, pertanto puoi approfittarne per scoprire la Costa del Sol.




Ti sono state utili queste informazioni?






X
Spain BarcellonaSivigliaMadridMalagaCordovaLa CoruñaGranadaCadiceAsturieMurciaLugoHuescaAlicanteLleidaCastellón - CastellóCantabriaVizcaya -BizkaiaLa RiojaValenciaGuipúzcoa - GipuzkoaPontevedraAlmeríaValladolidToledoLeónCáceresJaénBurgosGironaTarragonaÁlava - ArabaCiudad RealHuelvaSegoviaCuencaSalamancaTeruelSaragozzaZamoraBadajozNavarraÁvilaOrenseAlbaceteGuadalajaraSoriaPalenciaCanarieBaleari
X
Baleares MaiorcaIbizaMinorca
X
Canarias LanzaroteTenerifeGran CanariaLa PalmaFuerteventuraLa Gomera