Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Velázquez, “il pittore dei pittori”




Un maestro unico di tutti i tempi. Un pittore scelto dal re Filippo IV per ritrarre i membri della sua famiglia. Uno specialista nell’uso di luci e ombre. Parliamo di Diego Velázquez, pittore spagnolo del XVII secolo i cui ineguagliabili dipinti si possono ammirare nei musei di tutto il mondo. E tuttavia c’è un solo posto dove è possibile contemplare la maggior parte dei suoi capolavori come “Las Meninas”: la Spagna. Venite a scoprire l’eredità di un genio.

Esistono poche opere d’arte capaci di provocare un brivido per la loro bellezza e perfezione. Vi assicuriamo che di fronte a molti dipinti di Velázquez sperimenterete questa sensazione. L’altrettanto famoso pittore francese Manet diceva di lui: “Velázquez da solo giustifica il viaggio (…) È il pittore dei pittori”. Ed è così. Ma il viaggio in Spagna per conoscere questo autore non vale la pena solo per la sua impressionante produzione artistica, che tanto influsso avrebbe poi esercitato sul realismo e l’impressionismo, ma anche perché significa fare un viaggio per belle città come Madrid e Siviglia, i cui musei custodiscono dipinti dell’artista. Aprite bene gli occhi e lasciatevi sedurre.

La città per eccellenza dove poter ammirare l’opera di Velázquez è senza dubbio Madrid, la capitale della Spagna. Infatti nel famoso “triangolo dell’arte” si trova il Museo Nazionale del Prado, una delle pinacoteche più importanti del mondo, che possiede la collezione più cospicua di Velázquez. Vi assicuriamo che passeggiare per i corridoi di questo magnifico edificio è davvero un piacere. Se deciderete di visitarlo potrete trovarvi di fronte a quadri dell’artista universalmente famosi, come “Las Meninas”, “Il trionfo di Bacco”, “La fucina di Vulcano”, “La resa di Breda” e “Le filatrici”.

Imprimete nella memoria il particolare più interessante. Un ritratto realistico, uno sguardo, una scena mitologica, alcuni dei paesaggi e delle prospettive più riusciti della storia, un dipinto religioso… Velázquez ha molto da offrire e potrete ammirarlo nel Museo del Prado, ma anche presso altri monumenti unici, come il Palazzo Reale, l’Accademia Reale di Belle Arti di San Fernando e il Monastero di San Lorenzo del Escorial (a 50 chilometri dal centro di Madrid). In alcuni dei suoi quadri, come “Las Meninas”, dove egli stesso si ritrae nell’atto di dipingere, avrete l’impressione di far parte della stessa scena per la grande capacità di Velázquez di coinvolgere lo spettatore. Inoltre, se amate l’arte, non dimenticate di visitare il Museo Thyssen-Bornemisza e il Museo Nazionale Centro d’Arte Reina Sofía, molto vicini al Museo del Prado a piedi, che vi aiuteranno a capire perché Madrid è una delle mete culturali più importanti del mondo.

In tutta la Spagna

Oltre a Madrid ci sono varie città in Spagna dove è possibile avvicinarsi alla figura di Velázquez e conoscere le sue prime opere. E quale luogo migliore per scoprire un maestro e le origini della sua arte della sua città natale, Siviglia, in Andalusia. In questa zona del sud della Spagna Velázquez cominciò a studiare pittura e qui potrete visitare il Museo di Belle Arti, che possiede opere dell’artista come il “Ritratto di Don Cristóbal Suárez de Ribera”. Inoltre, dopo aver ammirato l’importante collezione di questo museo, le vie della città e la sua atmosfera unica vi accoglieranno a braccia aperte, invitandovi a scoprire impressionanti monumenti come la Cattedrale, la Torre dell’Oro e la Giralda.

Quando avrete conosciuto queste due città, capirete perché Velázquez fu un precursore dei tempi creando uno stile proprio. Inoltre, se desiderate ammirarle, anche in altre mete spagnole troverete tele dell’artista, come un autoritratto custodito nel Museo di Belle Arti di Valencia o i dipinti religiosi del Museo Nazionale d’Arte della Catalogna (a Barcellona), del Museo-Tesoro della Cattedrale di Toledo e del Museo Diocesano d’Arte Sacra di Orihuela, ad Alicante. Milioni di persone hanno già ammirato le opere di questo autore. Circondatevi dei personaggi di uno degli artisti fondamentali della storia della pittura. Infante, nani e divinità si presenteranno ai vostri occhi come qualcosa di magico. Dilettatevi con ogni città e ogni opera, perché attraverso di esse Velázquez conquistò l’eternità.  





Da non perdere