Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie






Localizzazione

Comunità Autonoma:
Castiglia e Leon

Provincia / Isola:
Burgos

Burgos


Venite a scoprire uno dei luoghi più belli e spettacolari della provincia di Burgos, nella Spagna settentrionale: le lagune di Neila. Vette e pinete circondano questo immenso spazio naturale, che raccoglie le acque di alcuni laghi di origine glaciale. Non esitate, venite a conoscerle. Vi assicuriamo che ne resterete gratamente sorpresi.

Le lagune di Neila sono uno dei paesaggi più belli della sierra di Burgos, un luogo in cui non mancano i fiumi, le cascate e le pinete. L’itinerario che le attraversa attira ogni anno migliaia di escursionisti. Indossate gli scarponi da montagna e preparatevi a vivere un’indimenticabile giornata di sentierismo. Si trovano al confine tra le province di Burgos e Soria e La Rioja. Non potete perdervi: se venite in automobile, per arrivare basta seguire la strada che collega il paese di Quintanar de la Sierra con Neila e, all’altezza del passo del Collado, incrocerete la pista segnalata che porta direttamente alle lagune. Godetevi questo paesaggio montuoso, agreste e selvaggio, di grande interesse ecologico grazie alla sua flora e alla fauna.

Un parcheggio abilitato è il segno inequivocabile che dovete lasciare il vostro veicolo. A questo punto comincia la vera escursione. Il percorso è semplice, ideale per tutta la famiglia. Dopo una camminata quasi priva di difficoltà, le lagune si succedono una dietro l’altra. Dopo circa un’ora di marcia vedrete sgorgare da un’estesa prateria le acque fredde, oscure e misteriose della Laguna Negra, la più famosa di tutte. Ammirate questo circo dalla forma perfetta, il più grande del sistema Iberico.

In inverno l’atmosfera sembra quella di una cartolina natalizia: le cascate gelate, la neve sulle montagne che si riflettono sul lago, gli alberi coperti da fiocchi candidi… Indossate indumenti caldi e adatti. Una raccomandazione: se amate la scalata, non dimenticate i ramponi per risalire lungo i salti d’acqua ghiacciati dal freddo.

Approfittatene per risalire fino a La Campiña, la vetta più alta di questo spazio che, con più di 2000 metri di altezza, è un belvedere eccezionale su questa zona ricca di fascino. Se desiderate fermarvi a dormire non preoccupatevi, perché esistono vari rifugi in eccellenti condizioni aperti tutto l’anno.

Sulla via del ritorno, visitate Neila. Scopritene le antiche dimore e la grotta dove nasce il fiume Neila, una cavità particolarmente attraente per gli appassionati di speleologia. Buon viaggio!





Da non perdere