Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Un viaggio affascinante nell'entroterra della Cantabria: da El Soplao ad Altamira




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Cantabria

Cantabria


Sotto le sue praterie e le splendide montagne la Cantabria racchiude un tesoro sotterraneo di inestimabile valore. Si tratta di un mondo misterioso di estrema bellezza, disseminato di forme fantasmagoriche, luci, morbide ombre e suoni profondi: un'immensa trama di caverne e grotte che affascina tutti coloro che vi si addentrano.

Spettacolari stalattiti e stalagmiti e molti altri tipi di formazioni strane e meravigliose, fanno delle grotte della Cantabria un paradiso naturale unico, sorprendente per la sua straordinaria bellezza e l'eccellente stato di conservazione. Un vero regalo della natura che racchiude pozzi, fiumi sotterranei, gole verticali e labirintiche gallerie, scenari fantastici plasmati dall'acqua e dall'umidità nel corso di migliaia di anni. Per secoli molte di queste caverne sono rimaste occulte agli occhi dell'uomo. Oggi invece è possibile visitarne alcune.

Solo in Cantabria esistono più di 6500 grotte. La ricchezza e la spettacolarità di questo mondo sotterraneo fanno della regione un punto di riferimento obbligato per gli amanti della speleologia. Ma queste bellezze nascoste non sono riservate unicamente a sportivi esperti. Chiunque può addentrarsi all'interno di questo patrimonio culturale e ammirare da vicino gran parte di questi monumenti segreti.

Se volete vivere un'avventura indimenticabile nel sottosuolo, visitate la grotta di El Soplao e percorrete più di un chilometro circondati da incredibili formazioni di pietra e cristalli naturali, meraviglie dai colori inauditi che pendono dal soffitto e sorgono da terra, componendo uno scenario spettacolare che provoca l'ammirazione di chi lo guarda. Questa cavità si trova tra i comuni di Valdáliga, Herrerías e Rionansa, a circa venti chilometri da San Vicente de la Barquera, e potrete accedervi a bordo di un singolare treno turistico minerario.

Giochi di luci e ombre, sensazioni e odori si moltiplicano nella zona dell'Asón-Agüera, dalla parte opposta della regione. Solo in questo punto si concentrano più di 4000 grotte che compongono alcuni dei maggiori sistemi sotterranei d'Europa. In queste caverne è disponibile un servizio di visite guidate durante tutto l'anno. Ci sono grotte per tutti i livelli e gradi di difficoltà. Chiunque può visitarle, indipendentemente dalla forma fisica o dall'esperienza, da bambini di otto anni a persone di età più avanzata. Vi sentirete come un esploratore in un contesto sovrannaturale, strisciando nelle viscere della terra.

Itinerario dell'arte preistorica

Avventura, sport, mistero e bellezza, ma anche l'arte delle pitture rupestri e le impronte dei primi abitanti del pianeta. La Cantabria conserva al suo interno la maggiore densità di grotte con arte rupestre del mondo. Si tratta di manifestazioni artistiche create da 12.000 a 40.000 anni fa, un tesoro di incalcolabile valore disseminato in ogni angolo della regione. Visitate la Grotta del Chufín a Rionansa, quella del Castillo a Puente Viesgo, quella di El Pendo a Escobedo de Camargo e quella di Covalanas a Ramales de la Victoria, e assaporate l'emozione di scoprire l'abilità degli artisti del Paleolitico.

Questo appassionante paradiso interno raggiunge il climax nella Grotta di Altamira, a Santillana. Definita dagli esperti come la "Cappella Sistina dell'Arte Rupestre" e iscritta nell'elenco del Patrimonio Mondiale, al momento la grotta originale non è aperta al pubblico, ma è possibile visitarne una replica esatta presso il Museo Altamira. Lasciatevi stupire da questa sorprendente eredità sotterranea.

Per ulteriori informazioni: Associazione delle Grotte Turistiche Spagnole Museo di Altamira Grotte preistoriche della Cantabria





Da non perdere