Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Treno Al-Andalus, un palazzo su rotaie




Vi invitiamo a conoscere diverse zone della Spagna a bordo di questo treno turistico di lusso. L'arredamento in stile "Belle Epoque", le comode carrozze-suite, gli spaziosi vagoni-salone degli anni '20, la saporita proposta gastronomica… Preparatevi a fare un viaggio ricco di fascino e a vivere il privilegio di spostarvi a bordo di questo palazzo mobile. Potrete scegliere tra diversi itinerari.

Saranno sei giorni e cinque notti irripetibili a bordo di un treno unico con quattro saloni arredati con cura, servizi esclusivi, pranzi e cene in ristoranti di qualità, escursioni, visite con guide del posto… Il treno, un palazzo
Il treno possiede quattro carrozze-salone che sono gioielli ferroviari del 1928 e del 1930. Ampi e ricchi di fascino, nei saloni si serve la colazione a buffet, potrete leggere i giornali e ogni sera assistere a un concerto di pianoforte. E per il vostro riposo potrete scegliere tra due modalità di suite (standard e superiore). In entrambi i casi si tratta di vetture originariamente utilizzate per gli spostamenti della monarchia britannica durante le vacanze. Oggi sono dotate di tutti i comfort, pur preservando l'originale decorazione "Belle Epoque".

Vari itinerari

Itinerario Andalusia
Incanto, sapore, allegria, cultura e arte sono alcuni dei termini più ricorrenti per definire le città di questo itinerario. E potrete conoscerle grazie alle visite guidate organizzate per i passeggeri. Il treno parte da Siviglia (famosa tra l'altro per la Giralda, la Cattedrale e l'Alcazar) diretto a Cadice e Jerez (da non perdere una degustazione dei suoi vini e il tradizionale spettacolo dei cavalli). Il terzo e il quarto giorno effettua fermate a Ronda (per godere di vedute spettacolari) e Granada (con l'impressionante Alhambra e l'opportunità di assistere a uno spettacolo di flamenco). Il quinto giorno si fa tappa a Linares, Úbeda e Baeza (città iscritte nell'elenco del Patrimonio Mondiale), quindi Cordova (con la sua moschea e l'incantevole centro storico). Itinerario Iberico. Da Madrid a Saragozza
Partirete da Madrid per raggiungere Segovia e ammirarne i monumenti più importanti come l'Acquedotto, la Cattedrale e l'Alcázar. Il treno proseguirà quindi verso Avila, dove resterete sorpresi dalla cinta muraria, simbolo della città. La tappa seguente sarà la vivace cittadina universitaria di Salamanca (non dimenticate di cercare la famosa rana sulla facciata dell'Università). Il quarto giorno raggiungerete Burgos e conoscerete la Sierra di Atapuerca, dove si trova uno dei siti archeologici più importanti del mondo. Il viaggio prosegue con Miranda de Ebro e Pamplona, dove è possibile ripercorrere l'itinerario tipico della festa di San Fermín. La meta finale sarà Saragozza, dove è d'obbligo una visita alla Basilica del Pilar.

Questo itinerario può essere percorso anche in senso contrario (da Saragozza a Madrid).

Itinerario Cammino di Santiago
Ha una durata di cinque giorni. Parte da León e passa da Astorga (famosa per il palazzo episcopale progettato da Gaudí, la cattedrale, le mura di cinta e l'itinerario romano). Il secondo giorno il treno effettua fermate a Monforte de Lemos e Ourense, località perfette per conoscere la Ribeira Sacra. La meta dei due giorni seguenti è Santiago de Compostela (capoluogo della Galizia e sede della famosa cattedrale) e quindi A Coruña (da non perdere la Torre d'Ercole), per fare ritorno l'ultimo giorno a León.

Altri itinerari
Oltre ai tre precedenti, potrete scegliere anche l'Itinerario dell'Estremadura (che vi porterà alla scoperta di luoghi come Siviglia, Mérida, Cáceres, Toledo e Aranjuez) e l'Itinerario Enoturistico Ribera del Duero-Rioja.



Ulteriori informazioni




Da tener presente

L'itinerario Andalusia è regolarmente operativo nei mesi di marzo, aprile, maggio, giugno, settembre e ottobre, quello Iberico e l'itinerario Cammino di Santiago nel mese di luglio. Si consiglia di verificarne la disponibilità in altri periodi.



Da non perdere