Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Sierra di O Courel, natura e villaggi medievali




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Galizia

Galicia


Una delle grandi attrattive della Spagna Verde è il mondo rurale. In questa occasione vi proponiamo un itinerario nell’entroterra della Galizia, nella Spagna settentrionale, presso la Sierra di O Courel. Molti sentieri attraversano questi monti in cui la natura regna sovrana e inoltre potrete scoprire piccoli paesini dall’aria medievale.

La sierra di O Courel si trova in Galizia, tra le province di Lugo e Ourense. Il fiume Lor attraversa un paesaggio ricco di fascino, ideale per gli escursionisti. I boschi e le valli si prestano particolarmente a itinerari di montagna, che presentano un livello medio di difficoltà, soprattutto a piedi. È sicuramente il modo migliore per ammirarne i paesaggi popolati da querce, castagni, faggi e roveri. Lungo la strada non troverete solo natura, ma scoprirete anche chiese ed eremi di pietra, quasi tutti costruiti nel Medioevo, villaggi di origine celtica, casette con tetti di ardesia e pallozas, costruzioni tradizionali che servivano da abitazioni e, al contempo, da stalle per il bestiame

Non sorprendetevi se durante il viaggio vi imbatterete in gruppi di pellegrini, perché da qui passa il Cammino di Santiago, il primo itinerario culturale europeo dichiarato anche Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Se volete conoscere a fondo queste montagne vi consigliamo di programmare una visita di tre giorni. L’intero itinerario si snoda per 190 chilometri con una serie di tappe obbligatorie. Volete scoprirle?

Il monastero di San Julián. L’itinerario può partire dal paese di Samos, a soli 43 chilometri da Lugo. Visitate il monastero di San Julián, tuttora abitato da monaci. Durante il Medioevo è stato uno dei centri culturali più importanti d’Europa e il chiostro, lungo 54 metri, è uno dei più grandi della Spagna. Inoltre questa abbazia è provvista di una foresteria aperta sia ai pellegrini che a persone che sono alla ricerca di pace in questo luogo sacro.

O Cebreiro, paese di pallozas. Il tempo si è fermato a O Cebreiro, a 33 chilometri da Samos: un complesso storico e artistico avvolto da leggende, tappa significativa del Cammino di Santiago. Ammiratene il paesaggio dalle tonalità verdi e ocra, passeggiate per le strade di pietra e visitatene le pallozas di origine celtica, alcune delle quali sono usate come rifugio per pellegrini e altre come sede del Parco Etnografico. In questa località si trova il Santuario di Santa María la Real (sec. IX), il monumento più antico del Cammino totalmente conservato. Non lasciate questo pittoresco paesino senza averne provato il formaggio: lo troverete delizioso.

I pascoli di Rogueira. 43 chilometri a sud di O Cebreiro, prima di arrivare alla località di Visuña, si trova una deviazione che conduce ai pascoli di Rogueira, uno dei grandi gioielli ecologici della Galizia. In questi boschi molto frondosi abbondano i fiumi, le lagune e le fontane, oltre a grotte con acque sotterranee e cavità abitate nella preistoria. Se vi avvicinate alla sommità di O Couto potrete vedere la formazione di Formigueiros, il tetto degli Ancares, uno spazio naturale dichiarato Riserva della Biosfera dall’UNESCO. Un’ottima alternativa per conoscere i pascoli è percorrendone l’itinerario a piedi, perfettamente segnalato da pannelli distribuiti lungo il cammino. Il percorso, che è abbastanza agevole e pianeggiante nel primo tratto, diventa più impegnativo quando comincia la salita, ma ne vale proprio la pena.

Queste sono solo alcune delle possibilità offerte dalla Sierra di O Courel. In ogni caso se vi rivolgerete agli uffici del turismo, vi aiuteranno a pianificare la vostra visita.





Da non perdere