Localizzazione

Salamanca


Salamanca è una delle città più famose della Spagna. E la fama è del tutto meritata. La Plaza Mayor, le due Cattedrali e l'Università affascinano chiunque. Inoltre, il color oro di tutti i suoi monumenti dovuto all'imbrunire le ha conferito il nome di "città d'oro". Vi proponiamo diversi modi originali per conoscere Salamanca, entrando in zone quasi sempre proibite. Si tratta di idee valide sia per chi conosce già Salamanca, sia per chi non c'è mai stato. In ogni caso, la conoscerete sicuramente sotto un altro aspetto.



Le Torri medievali della Cattedrale

È una delle visite più spettacolari che puoi vivere in Spagna. Se visiti la mostra intitolata "Ieronimus", potrai ripercorrere un itinerario all'interno delle Torri Medievali della Cattedrale e passeggiare tra i pinnacoli e i gargoyles. Dalle terrazze i panorami sono semplicemente indimenticabili. Infatti, la torre delle campane, con i suoi 92 metri, è la seconda torre storica più alta della Spagna (dopo La Giralda). Durante il periodo estivo, si organizzano anche visite serali "Mentre la Cattedrale dorme". Maggiori informazioni: http://ieronimus.es/  

Scala Coeli, salire alla Clerecía

Rimaniamo sempre in alto, perché dalle torri della Cattedrale ci spostiamo alla Clerecía. Infatti, l'esperienza di Scala Coeli significa "Scala verso il cielo". Il percorso comprende l'accesso ai balconi da cui è possibile contemplare l'interno della Real Clerecía de San Marco e ammirare l'altare maggiore e il magnifico dossale barocco. Dopo aver superato la “Scala del Campanaro”, dalle torri il panorama di Salamanca è davvero unico. Maggiori informazioni: http://torresdelaclerecia.com/  

Le piccole chiese

Adesso viaggiamo fino al XII secolo. In quel periodo, iniziarono ad arrivare a Salamanca contadini, commercianti e gente d'armi che, insieme alle minoranze mozarabe, ebree e musulmane, diedero vita a uno spazio di convivenza: la nuova città. Di quell'epoca, sono rimaste le piccole chiese erette in ciascun quartiere per difendersi, pregare, concelebrare... Oggi ne possiamo ammirare alcune, come la Chiesa di San Cristóbal, creata dai cavalieri dell'Ordine dell'Ospedale di Gerusalemme nel 1145; la Chiesa di San Benito, dei ripopolatori galiziani; la Chiesa di San Martín, la cui campana convocava i posti dei commercianti, la celebrazione di feste e delle corride dei tori; o ancora la Chiesa di San Juan Bautista de Barbalos o la Chiesa di Santo Tomás Cantuariense. Conoscere tutte queste piccole chiese in pietra, il simbolismo e i misteri delle decorazioni è una vera delizia.  

Una grotta magica?

Tutte le città hanno dei luoghi speciali in cui storia e leggenda si intrecciano. È ciò che accade nell'antica chiesa di San Ciprián, nota anche come la Grotta di Salamanca. Di lei è stato detto molto: che è stata fondata da Ercole, che da lì si diramavano tunnel e labirinti che attraversavano la città, che è legata ai celti, che era un luogo in cui si praticava la negromanzia... I misteri che la avvolgono hanno attratto personaggi come Cervantes o Walter Scott. Se visiti la grotta di giorno, potrai entrare nella cripta della Chiesa di San Cebrián, sede (secondo la leggenda) di una scuola di scienze occulte. Di sera, vengono inoltre organizzate visite a effetto con luci e suoni. E d'estate, questo luogo magico accoglie concerti di musica da camera e spettacoli teatrali.  

Luoghi semichiusi

Salamanca offre spazi intimi, lontani dai rumori e terribilmente belli. Si tratta di luoghi, alcuni con sette secoli di storia, in cui si recavano le donne per comunicare con Dio. In modo particolare, ti consigliamo di conoscerne quattro: il Convento di Santa María de las Dueñas (non perderti il magnifico chiostro), la Casa di Santa Teresa de Jesús (Santa Teresa visse in questa casa per quattro anni ed trovò qui l'ispirazione per scrivere "Vivo senza vivere in me"), il Convento di Santa Clara (oggigiorno sede delle monache di clausura) e il Convento delle Orsoline (con un museo in cui risaltano i soffitti a cassettoni).  

Una passeggiata attraverso il commercio storico

Un itinerario che ti consente di conoscere, passeggiando, i commerci storici più tradizionali di Salamanca. Ti propone, per esempio, soste al Mercato Centrale, in una pasticceria con oltre 100 anni di vita sita in Plaza Mayor o in una delle spezierie più antiche di Salamanca. Ti attendono banconi in legno, pavimenti in mattone, balaustrate in bronzo... sarà come viaggiare indietro nel tempo. Devi solo chiedere maggiori informazioni in un qualsiasi ufficio turistico della città.  E per completare il percorso, niente di meglio di una visita al Museo del Commercio, nella Avenida de Campoamor.

Galleria urbana. Arte a cielo aperto

Ti proponiamo ora di raggiungere il Barrio del Oeste di Salamanca, un prolungamento del centro, per ammirare una vera e propria galleria d'arte a cielo aperto. Potrai trovare interessanti opere di giovani artisti di strada, sia sconosciuti sia consolidati in diversi spazi del quartiere. Il punto centrale è la Plaza del Oeste. In questo web troverai una mappa che mostra la posizione delle opere principali.



Ti sono state utili queste informazioni?






X
Spain SivigliaBarcellonaMadridCordovaMalagaValenciaLa CoruñaCadiceGranadaHuescaCáceresAlicanteGuipúzcoa - GipuzkoaPontevedraMurciaLleidaLa RiojaAsturieCastellón - CastellóCantabriaVizcaya -BizkaiaToledoLugoGironaÁlava - ArabaJaénBurgosAlmeríaTarragonaHuelvaLeónTeruelÁvilaSegoviaCiudad RealSalamancaSaragozzaValladolidBadajozNavarraCuencaZamoraPalenciaSoriaOrenseAlbaceteGuadalajaraCanarieBaleari
X
Baleares MaiorcaIbizaMinorcaFormentera
X
Canarias LanzaroteLa PalmaGran CanariaTenerifeFuerteventuraGomeraIsola di El Hierro