Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Itinerari enoturistici: un viaggio differente attraverso la Spagna



Visitate la Spagna percorrendone gli itinerari enoturistici, che vi condurranno in alcune delle zone vitivinicole più importanti del nostro paese. Scoprirete come si elaborano e che sapore hanno vini riconosciuti in tutto il mondo. Inoltre potrete conoscere il patrimonio culturale, naturale e gastronomico di regioni molto diverse tra loro, ma legate da una caratteristica comune: il buon vino.

Gli itinerari enoturistici offrono proposte di svago per tutti i gusti. Percorreteli e vivrete un’esperienza gratificante. Scegliete la meta e gustatevi il vino e la Spagna in un modo davvero speciale. Potrete cominciare il vostro viaggio dalla Galizia, nella Spagna settentrionale. Qui vi attende l’itinerario delle Rías Baixas, culla dell’Albariño: vi sorprenderà il sapore di questo vino, fresco e giovane, ideale da abbinare ad alcuni dei deliziosi piatti della gastronomia galiziana, come il pesce e i frutti di mare. Approfittatene per visitare la costa, con spiagge spettacolari ideali per praticare sport nautici o semplicemente da ammirare in tutto il loro splendore, come nel caso del Parco Nazionale delle Isole Atlantiche. E la migliore conclusione per questo itinerario è sicuramente una visita a La Toja, dove potrete regalarvi un trattamento di bellezza in uno dei suoi stabilimenti e centri termali.

Ancora nella Spagna settentrionale, ma questa volta nei Paesi Baschi, si trova l’Itinerario della Rioja Alavesa. Sapete che qui si producono alcuni dei vini spagnoli di maggior prestigio internazionale? In questa zona potrete ammirare le nuove cattedrali del vino: edifici e cantine d’avanguardia, opera degli architetti contemporanei più prestigiosi, come le cantine Ysios di Santiago Calatrava e la Città del Vino di Frank O. Gehry, nella località di Elciego. Concedetevi anche un trattamento di vinoterapia per tonificare corpo e mente. E, naturalmente, assaporate la gastronomia basca, che ha ottenuto riconoscimento a livello mondiale.

A poco meno di 100 chilometri si snoda un’altra strada del vino, quella della Navarra. Visiterete paesi come Olite e Tafalla, che conservano testimonianze dell’importanza di questa terra nella storia del Cammino di Santiago, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. E naturalmente, ne assaporerete i vini, soprattutto i rosati.

Il viaggio prosegue quindi in Aragona, lungo l’Itinerario del vino di Somontano. In questa zona, che si estende alle pendici dei Pirenei, si producono vini squisiti. Ma è solo una delle tante sorprese che vi riserva questo territorio in provincia di Huesca, dove oltre ai vigneti e a complessi monumentali di paesi come Barbastro o Alquézar, troverete il Parco naturale della sierra e dei canyon di Guara: un paesaggio unico in Europa, con canyon e gole che sono un vero paradiso per amanti degli sport d’avventura.

A meno di 200 chilometri, in Catalogna, potrete percorrere gli Itinerari del vino e del cava del Penedès. In questa terra nasce appunto il cava, bevanda di fama ormai universale. Provatene il sapore inconfondibile e scoprite l’impressionante patrimonio culturale di questo territorio, con numerosi esempi di arte romanica e modernista, e visite guidate a castelli e cantine. Qualcosa di simile vi attende lungo la strada del vino di Jumilla, in Murcia. Vi sorprenderanno i suoi vini, molti dei quali hanno ricevuto diversi premi negli ultimi anni, ma anche il centro storico di questa città e l’ambiente naturale intorno, con il Parco regionale della sierra del Carche, dove potrete praticare sport come trekking, cicloturismo, parapendio e deltaplano.

Più a sud, in Andalusia, l’Itinerario enoturistico di Montilla-Moriles si addentra nella provincia di Cordova. Lungo questo percorso avrete l’opportunità di provare vini perfetti anche per accompagnare le tapas. Sperimentate questa tradizione gastronomica profondamente radicata nel territorio. E naturalmente, recatevi a Cordova, il cui complesso monumentale e la Moschea, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, sono da non perdere.

L’Itinerario del vino della Mancia è l’ultima tappa di questo interessante viaggio. Sapevate che per ettari di vigneto coltivati la Castiglia - La Mancia è la zona vitivinicola più estesa del mondo? In questa terra, resa per sempre immortale da Miguel de Cervantes nel Don Chisciotte, potrete ammirare un paesaggio singolare di mulini a vento, interminabili distese di vigneti e importanti complessi storici. In questa regione si trova il corridoio ecoturistico più lungo d’Europa: l'Itinerario di Don Chisciotte. Fate una sosta per assaggiare la gastronomia della Mancia, con il suo inconfondibile formaggio, e percorrete spazi di grande valore come il Parco nazionale delle Tablas de Daimiel e le Lagune di Ruidera.

Queste sono le vie del vino: un modo originale e diverso per conoscere l’enorme ricchezza culturale della Spagna, mentre degustate i nostri prestigiosi vini. Aromi, sapori, storia e arte si fondono in questa interessante esperienza. Siete pronti a partire?





Da non perdere