Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie






Localizzazione

Comunità Autonoma:
Galizia

Galicia


Benvenuti alla Ribeira Sacra, una zona dell'entroterra della Galizia con impressionanti spazi naturali come il canyon del fiume Sil, segno d'identità di questo luogo, e un prezioso patrimonio artistico. Qui troverete una dozzina di monasteri medievali che testimoniano l'importanza di questo territorio durante tutto il medioevo. Un viaggio nel passato.

Il fiume Sil rappresenta il confine naturale tra le province di Ourense e Lugo, nel cuore della Galizia, nella Spagna settentrionale. Vi colpirà il paesaggio agreste, dominato da vigneti, montagne e dalle acque del Sil che qui confluisce nel fiume Miño. Su questo tratto, lungo circa 200 chilometri, si trova la Ribeira Sacra, una terra di chiese ed eremi, soprattutto in stile romanico, palazzi e conventi. Vi raccomandiamo di dedicare almeno quattro giorni alla visita di questo territorio. Sapete che qui si trovano le parrocchie più antiche della cristianità in Spagna? Circa 1500 anni fa si insediarono congregazioni di monaci ed eremiti dediti per secoli alla meditazione e alla riflessione. Questa pace e armonia perdurano oggi nei paesi, nei villaggi… e nei monasteri medievali. Alcuni sono stati abbandonati, ma meritano in ogni caso una visita. I loro muri sono testimoni del tempo trascorso e l'umidità, il muschio e la vegetazione gli conferiscono un'aria di mistero.

Per raggiungerli dovrete percorrere sentieri nelle foreste e strade locali che si snodano attraverso boschi frondosi. Tra tutti spicca quello di San Esteban de Ribas de Sil, a nord del comune di Nogueira de Ramuín: oltre a essere il più grande della Ribeira Sacra, è oggi un lussuoso Parador Nacional de Turismo. Nella stessa località si trova il monastero di Santa Cristina. Passeggiando per il suo chiostro e i dintorni avvertirete un'atmosfera magica. Preparate la macchina fotografica, perché a poca distanza si trovano i belvedere più famosi della zona: i Balconi di Madrid. Da questa terrazza naturale è possibile contemplare l'immensità del canyon del fiume Sil, con gole che raggiungono i 500 metri di profondità. Le vedute sono magnifiche. Una volta qui, vi consigliamo di fare una bella escursione percorrendo questo tratto del fiume, che è navigabile per 40 chilometri, a bordo di un catamarano. È possibile navigare su diversi tratti di durata variabile. Il più lungo richiede tre ore circa, si può realizzare in qualsiasi periodo dell'anno e va da Abeleda alla località di Os Chancís, 24 chilometri a valle. Ci sono anche itinerari più corti, come quello che parte dall'imbarcadero di San Esteban e raggiunge Abeleda, quello che arriva a San Fiz, o ancora quello che dalla località di Belesar discende lungo il fiume Miño fino al bacino di Os Peares.

Il viaggio lungo la Ribeira Sacra potrebbe proseguire con Montederramo e il monastero di Santa María, che attualmente è un collegio. Potrete recarvi anche a Tarreirigo, dove si trova San Pedro de Rocas, considerato il monastero più antico della Galizia e che conserva una cappella scavata direttamente nella pietra. Un'altra possibilità è andare a Ferreira, dove sorge il monastero delle Bernardas, l'unico femminile di tutta la Galizia dalla sua fondazione ad oggi. O ancora, scoprire il fascino di quello di San Paio de Abelada, ormai in rovina come quello di Xunqueira de Espadañedo. Per concludere l'itinerario, recatevi a Monforte de Lemos, un'interessante cittadina di origine medievale.

E queste sono solo alcune delle proposte di questa terra. Non esitate a provarne la squisita gastronomia e, se avete tempo, fate un bagno rilassante in uno dei centri termali della provincia di Ourense. Presso gli uffici del turismo vi aiuteranno a programmare la vostra visita della Ribeira Sacra, uno scenario di storie e leggende.





Da non perdere