Vengono dichiarati Patrimonio Europeo quei luoghi, monumenti o beni culturali che hanno svolto un ruolo fondamentale nella storia comune europea. In tale lista non può ovviamente mancare la Spagna. Con questo viaggio vi faremo conoscere quei posti della Spagna che detengono tale titolo e la loro importanza per i cittadini europei di ieri e di oggi.

La lista del Patrimonio Europeo è un’iniziativa dell'Unione Europea che si pone l’obiettivo di diffondere e preservare la ricchezza culturale del continente. Comprende quei luoghi che nel corso dei secoli hanno avuto particolare valore e importanza nello sviluppo di un’identità generale europea, da un punto di vista storico, artistico e ideologico. In Spagna naturalmente ci sono diversi posti di questo tipo. Se li visiterete scoprirete non solo monumenti, edifici e paesaggi che vale la pena di conoscere, ma anche l’importante contributo della Spagna all’eredità comune europea.

Monastero Reale di Yuste

Questo monastero del XV secolo è un’opera architettonica rinascimentale di eccezionale valore. Si trova nell’entroterra, in provincia di Cáceres, e la sua iscrizione nell’elenco del Patrimonio Europeo ha un carattere particolarmente simbolico: dopo aver abdicato, fu la residenza scelta dall’imperatore Carlo I, che è considerato uno dei primi fautori dell’idea di una unità europea. La visita di sicuro non vi deluderà: i chiostri, gli elementi gotici e rinascimentali, i giardini in stile fiammingo, i mobili, i quadri…

Archivio della Corona d’Aragona

Vi attende nella città di Barcellona, nel popolare quartiere Gotico. Questa istituzione, creata nel 1318, vanta il primato di essere l’archivio vivo più antico d’Europa. Nelle sue due sedi conserva documentazione fondamentale per lo studio della storia spagnola e dei paesi del Mediterraneo, e tra i suoi fondi spiccano la notevole collezione di mappe e cartine e i famosi codici medievali dei monasteri di Ripoll e San Cugat del Vallés, importanti centri di diffusione culturale nel Medioevo. Sicuramente apprezzerete la mostra permanente allestita presso la sede del Palazzo dei Viceré, un elegante edificio del XVI secolo.

Capo Finisterre

Questa località naturale del nord della Spagna è un luogo mitico in Europa. Anticamente si riteneva coincidesse con la fine del mondo conosciuto e, trovandosi sull’estremità più occidentale dell’Impero Romano, ricevette tale denominazione: finis terrae (in latino “la fine della terra”). Il carattere simbolico di questo punto della Galizia lo ha trasformato nell’ultima tappa del Cammino di Santiago per molti pellegrini provenienti dall’Europa. E sicuramente è un paesaggio che vi lascerà senza parole mostrandovi impressionanti vedute sul mare e la costa.

La Residenza studentesca

Situata a Madrid, la Residenza studentesca è stata uno dei centri culturali europei più vivi e aperti nel periodo compreso tra le due guerre. Vi alloggiarono personaggi spagnoli di valore universale come Federico García Lorca, Luis Buñuel, Salvador Dalí e Severo Ochoa. Ancora oggi è un forum di scambi e diffusione intellettuale riconosciuto a livello internazionale e nel quale partecipano artisti e scienziati di tutto il mondo. Inoltre, la sua intensa agenda di attività vi permetterà di assistere a conferenze, tavole rotonde, concerti, mostre, recital poetici e così via.

La lista del Patrimonio Europeo è un omaggio alla diversità culturale del vecchio continente che si incrementa anno dopo anno e che potrete ammirare in Spagna.





Da non perdere