Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Parchi nazionali spagnoli: vedere per credere



Montagne e zone umide, spiagge e boschi, vulcani, lava e lagune. I 14 parchi nazionali spagnoli si caratterizzano per la loro varietà ma, soprattutto, per l'impressionante ricchezza ecologica. La natura è la protagonista assoluta di questi spazi unici, alcuni dei quali sono stati iscritti nell'elenco del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Volete conoscerli meglio?

Dai Pirenei alle Isole Canarie. Attraversate i Parchi nazionali della Spagna: più di 325.000 ettari ad alto valore naturalistico e culturale, appena modificati dalla mano dell'uomo nel corso dei secoli e soggetti a un regime di protezione speciale da parte dello Stato. Queste aree hanno tratti comuni, come la presenza di paesaggi spettacolari, ma ogni Parco ha anche caratteristiche proprie che lo rendono unico e irripetibile. Vi proponiamo un viaggio ricco di attività per tutti i gusti e tutte le età. Prendete nota. E non dimenticate la macchina fotografica!

Parchi nazionali d'alta montagna

Trekking, traversate e itinerari guidati, pesca, mountain bike, sport d'avventura e anche sci: un'ampia lista di proposte su scenari dominati dall'acqua, da un intenso colore verde e, in inverno, dalla neve.

Nei Picos de Europa, ultimo rifugio di specie in pericolo di estinzione come l'orso bruno e il gallo cedrone, potrete percorrere itinerari come quello che attraversa la gola del Cares. Le escursioni attraverso cascate, fiumi e gole si succedono lungo il Parco nazionale di Aigüestortes i Estany de Sant Maurici, che con circa 200 lagune e bacini è la zona di laghi più importante dei Pirenei. In questo sistema montuoso si trova anche il Parco nazionale di Ordesa e Monte Perdido, coronato dai 3355 metri della vetta del Monte Perdido. Sapevate che l'UNESCO ha iscritto questo luogo nell'elenco del Patrimonio Mondiale? Vi colpirà il suo paesaggio ricco di contrasti. Percorrendone i sentieri e i cammini scoprirete un vero paradiso per gli amanti della natura. E più a sud, in Andalusia, si staglia l'inconfondibile sagoma della Sierra Nevada, a pochi chilometri dalla città di Granada. Ammirate le maggiori vette della penisola iberica: il Mulhacén (3482 metri) e il Veleta (3398 metri). Se vi piace lo sci siete fortunati, perché qui si trova la stazione sciistica di Sierra Nevada, la più meridionale d'Europa.

Birdwatching

La Spagna, con più di 400 zone protette, è uno dei paesi con più "IBA" (siti di maggiore importanza per gli uccelli) d'Europa. Ben sei Parchi Nazionali rappresentano un osservatorio privilegiato per contemplare da vicino questi animali. Ad esempio nel Parco nazionale delle Isole Atlantiche e nell'Arcipelago di Cabrera, che è il primo parco nazionale marittimo terrestre, nidificano importanti colonie di uccelli marini. Questa biodiversità acquisisce speciale rilevanza a Doñana, iscritta nell'elenco del Patrimonio Mondiale dall'UNESCO: un luogo unico in Europa che è l'habitat di numerosi uccelli migratori e altri animali come la lince iberica, specie in pericolo di estinzione. Visitate il Parco nazionale delle Tablas de Daimiel o quello di Cabañeros, entrambi in Castiglia-La Mancia, e ammiratene le zone umide e i boschi attraversati da sentieri facili da percorrere e dai quali potrete osservare numerose specie di avifauna. Lo stesso succede nel Parco nazionale di Monfragüe, in Estremadura, che ospita la colonia di avvoltoi monaci più numerosa del mondo.

Contrasti nelle isole Canarie

I contrasti acquisiscono il massimo splendore nei Parchi nazionali delle isole Canarie. Viaggiate nella preistoria attraverso i boschi di laurisilva di Garajonay, iscritto nell'elenco del Patrimonio Mondiale dall'UNESCO. Tra i vulcani, i crateri e la lava solidificata di Timanfaya vi sembrerà di muovervi in un paesaggio lunare. Godete della natura più agreste e incontaminata nella Caldera de Taburiente, con pareti rocciose quasi verticali e torri che superano i 2000 metri. E ammirate la vetta più alta della Spagna, il Teide, un imponente vulcano di 3718 metri che rappresenta uno dei monumenti geologici più spettacolari del mondo.

Tenete presente che ogni Parco nazionale ha i suoi itinerari e norme precise per realizzare la visita. Qualunque sia la vostra scelta, vi assicuriamo che vale la pena di conoscerli.

Per ulteriori informazioni: - Rete dei Parchi Nazionali (solo in spagnolo)





Da non perdere