Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Natale in Spagna con i bambini? Il divertimento è assicurato!



Il 5 gennaio di ogni anno, tutte le località della Spagna ricevono la tradizionale e festosa visita dei tre Re d’Oriente. Sono i Re Magi: Gaspare, Melchiorre e Baldassare, da sempre incaricati di esaudire i desideri dei bambini e di portare i regali di Natale. Portate i bambini in Spagna e scoprite insieme a loro le tradizioni tipiche e tutte le novità pensate per i più piccoli durante le feste.

Se state pensando di approfittare delle vacanze di Natale per fare un viaggio in Spagna, non esitate a venire con tutta la famiglia: qui le feste si celebrano fino al 6 gennaio e i protagonisti sono i bambini. Ecco come ci si può divertire in famiglia:

La letterina ai Re Magi

C’è una cosa da fare assolutamente per far vivere ai vostri figli le grandi emozioni della tradizione: la letterina ai Re Magi che in Spagna viene scritta da tutti i bambini. Invitate i bambini a scrivere una lista dei regali che vorrebbero ricevere per essere stati buoni durante tutto l’anno. Basterà poi consegnarla prima del 5 gennaio ai paggi reali, che si trovano in tutti i centri commerciali e nelle piazze principali delle città spagnole. Anche solo passeggiare per le strade è già un divertimento: vengono decorate con luci colorate e alberi di Natale, mentre tutte le vetrine si riempiono di giocattoli.

La sfilata

Il momento più importante è il pomeriggio del 5 gennaio, quando le diverse sfilate dei Re Magi percorrono le località di tutta la Spagna. È un’esperienza emozionante, che rappresenta il cammino percorso dai Re Magi in cammello seguendo una stella fugace fino a raggiungere la grotta di Betlemme, dov’era nato Gesù Bambino. Portate i più piccoli a vedere questo magnifico spettacolo, dove una serie di carri da sfilata trasportano, oltre ai Re Magi, tutta una serie di personaggi fantastici che lanciano caramelle ai bambini e faranno sognare i vostri figli. In qualunque destinazione si può trovare una sfilata tipica. Quale volete scegliere? La magnificenza di quella di Madrid, quella di Barcellona dove i Re arrivano su una nave, o con quella di Alcoy (Alicante) la più antica della Spagna? Vi diamo un consiglio per rendere ancora più divertente questa esperienza: portatevi un ombrello e giratelo come se fosse un cesto: i vostri figli potranno così raccogliere tutte le caramelle che vogliono!

I regali e il roscón

Secondo la tradizione, la notte del 5 gennaio i bambini devono andare a letto presto, non prima di aver preparato le scarpe perché i Re Magi possano lasciarvi dentro i regali quando passano casa per casa. In qualche famiglia si usa anche lasciare un bicchierino di liquore, perché possano riprendere le forze per il lungo viaggio che li aspetta. Il giorno successivo si festeggia la festa dei Re Magi e i bambini si alzano presto, per divertirsi con i giocattoli ricevuti. Organizzate tutto per far sì che anche i vostri figli possano vivere questo sogno. Oltre a questo, il 6 gennaio la maggior parte dei ristoranti e degli alberghi in Spagna offrono menu speciali che si concludono con il delizioso dolce tipico della festa: il Roscón dei Re Magi (ciambellone tipico). Un altra usanza? Questi dolci (molti nella versione ripiena di panna, crema al tartufo, ecc.) nascondono una sorpresa all’interno. Chi la trova avrà un anno pieno di felicità.

I parchi tematici si vestono a festa

Oltre alla sfilata dei Re Magi, il divertimento per i più piccoli è sempre assicurato in tutto il periodo natalizio. I principali parchi tematici della Spagna si trasformano e preparano un ambiente con luci, spettacoli di magia e personaggi natalizi che faranno la gioia dei vostri figli.

C’è solo l’imbarazzo della scelta: Isla Mágica, a Siviglia (Andalusia), apre quest’anno per la prima volta in questo periodo, e presenta non solo le attrazioni basate sulla scoperta dell’America, ma anche pupazzi di neve, cantastorie e un divertente karaoke. A Madrid potete trovare il Parco Warner, dove personaggi come il canarino Titti si presentano in versione natalizia. Per chi va a Barcellona, una tappa obbligata è Port Aventura con le mascotte Woody e Winnie, gli spettacoli sul ghiaccio e il suo albero parlante. Un’altra scelta sicura? Terra Mítica, a Benidorm (Alicante), dove oltre alle attrazioni ambientate nelle antiche civiltà, come quella dell'Egitto, viene offerta la degustazione di menu tipici di Natale.

Non dimenticate la macchina fotografica, per ricordare i migliori momenti di quanto vi proponiamo. Perché oltre a tutto questo, in Spagna troverete presepi viventi e altri personaggi tipici, come l’Olentzero dei Paesi Baschi (un carbonaio che porta i regali ai bambini sempre il 25 dicembre, il giorno di Natale)… Lasciatevi contagiare dall’allegria di uno dei momenti più speciali dell’anno.





Da non perdere