Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Musei marittimi in Spagna: scoprire i segreti degli oceani



Vi piace il mondo del mare e degli oceani? Volete conoscere a fondo alcuni dei loro segreti e avvicinarvi alla storia della navigazione? Se è così, siete fortunati. In Spagna vi attendono numerosi musei navali e marittimi. Ammirate da vicino galeoni, sottomarini, relitti di naufragi, utensili di civiltà ormai scomparse… E questo non è tutto.

Immaginatevi di trovarvi a bordo di una nave da guerra del XVI secolo o pensate a come potevano vivere i pescatori e i popoli marinari in epoche passate. Scoprite spedizioni e viaggi leggendari, come quelli che portarono alla scoperta dell'America nel 1492. Conoscerete il processo e le tecniche della costruzione navale. Visitate i musei marittimi e navali spagnoli e scoprite le tante sorprese che hanno in serbo per voi. Siamo sicuri che non vi annoierete.

Il Museo Navale di Madrid è uno dei più completi di quelli dedicati a questo tema nel nostro paese. Ripercorrete la storia della marina spagnola dal XV secolo ai nostri giorni, attraversando sale che espongono documenti, cartine, archivi, quadri e oggetti di grande valore. Un altro spazio che brilla di luce propria è il Museo Marittimo di Barcellona: allestito nei Cantieri Reali, l'edificio rappresenta un capolavoro dell'architettura gotica. Non perdetevi la sua collezione di modellini di navi, con riproduzioni a dimensioni naturali di imbarcazioni storiche, come la Galera Reale, la nave ammiraglia della battaglia di Lepanto (sec. XVI) o una nave con 80 cannoni del XVIII secolo. Ma c'è molto altro ancora. Antichi strumenti di navigazione e cartografia con secoli di storia, polene, sculture, armi, monete e anche uno spazio interattivo. Si tratta, in definitiva, di un modo ameno e divertente di conoscere una parte della storia della Spagna.

Le possibilità si moltiplicano nella Spagna settentrionale perché molti di questi musei si trovano tra la Galizia e i Paesi Baschi. Uno dei più originali per la sua posizione è il Museo del Mare della Galizia, a Vigo: si trova in un bel posto bagnato dall'oceano Atlantico e dalla ría. Scoprite come il mare e la pesca sono sempre stati legati alla vita della regione e approfondite le vostre conoscenze sulla biodiversità degli ecosistemi acquatici. Specie marine, fotografie storiche, incisioni, strumenti di costruzione navale, apparecchi e utensili da pesca, imbarcazioni e bellissimi acquari sono alcune delle proposte offerte dal Museo Marittimo del Cantabrico, a Santander. E a soli 100 chilometri, il Museo Marittimo Ría de Bilbao vi invita a scoprire l'intimo legame che questa città ha mantenuto nel corso dei secoli con la ría, il porto e i cantieri navali. Invece, a Luanco si trova il Museo Marittimo delle Asturie, con una collezione focalizzata sulla biologia marina, la pesca tradizionale, la storia della navigazione e la falegnameria legata al mare.

Questo viaggio attraverso oceani e mari prosegue lungo il litorale mediterraneo. Oggetti appartenuti a civiltà ormai scomparse sono custoditi nel Museo Nazionale di Archeologia Subacquea, a Cartagena. Anfore romane, una collezione unica al mondo di zanne d'elefante con iscrizioni fenicie, una riproduzione su scala di parte di un mercantile romano, sono solo una parte di quello che potrete ammirare in questo luogo, dove si trovano esposti tesori che sono rimasti occulti sotto le acque da tempi immemorabili. Non lasciate Cartagena senza aver prima visitato il suo Museo Navale, perché una delle sale è dedicata esclusivamente a Isaac Peral, figlio illustre di questa città, inventore del sottomarino.

Ma questi non sono gli unici spazi dedicati alla navigazione e al patrimonio marittimo, perché ce ne sono altri ancora. Quindi non avete scuse. Venite in Spagna e inserite nel vostro programma di viaggio una visita a questi musei che offrono cultura, aneddoti, curiosità e tanto divertimento.





Da non perdere