Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie





L'arrosto è una modalità di cottura al forno molto succulenta. Si può cuocere così la carne, ma anche il pesce e le verdure. È un metodo tradizionale che preserva tutto il sapore dell'alimento che cuoce con i propri umori. Ecco alcune delle pietanze più singolari.

L'arrosto più tipico è a base di carne e si cuoce nel forno già caldo, spesso a legna. La carne assume una bella doratura, perché spesso viene unta con grasso o con olio d'oliva. In alcuni casi viene condita prima, per insaporirla maggiormente, e abbinata a ortaggi e vegetali. Inoltre, durante la cottura, l'arrosto viene bagnato con il fondo formato dall'acqua delle verdure e l'olio d'oliva. Arrosti di carne

Questa preparazione della carne è molto caratteristica soprattutto dell'entroterra della Spagna. Uno degli arrosti di riferimento è quello di maialino, tipico della Castiglia e León. Appena sfornata la carne si presenta tenera e succulenta, tanto da poter essere tagliata con il bordo del piatto, secondo una tradizione popolare. Allo stesso modo si prepara il capretto arrosto, frequente anche in Galizia. Altre ricette molto diffuse in Castiglia e León sono l'agnello arrosto e, in particolare, il "lechazo", un agnellino da latte che di solito si inforna solo con acqua e sale. L'agnello è molto popolare anche in Aragona, dove si prepara il "ternasco", un agnellino con meno di 90 giorni e particolarmente tenero. Si cucina abitualmente su tegole o nel forno a legna. Un'altra ricetta tipica è il "ternasco asado y mechado", che richiede la marinatura della carne tutta la notte prima della cottura.

Nella Rioja, invece, si arrostiscono le costolette di agnello e una delle ricette più famose sono le "chuletitas asadas al sarmiento", costolette arrostite su una brace di tralci di vite. Oltre a questi arrosti, è abituale cucinare in questo modo anche la carne bovina e diversi insaccati, come i salamini (chorizos) cotti in recipienti di coccio. Diverso il trattamento per i volatili, che vengono arrostiti allo spiedo sul fuoco e con diversi condimenti per dare più sapore. Arrosti di mare

Per quanto riguarda i prodotti del mare, forse una delle ricette più abituali è quella del pesce al sale, cottura riservata a diverse specie come l'orata, la spigola o il pagro. Stranamente, uno degli arrosti di mare più tipici è dell'entroterra, si tratta del dentice alla madrilena, una ricetta in cui il pesce si inforna accompagnato da gamberoni e verdure. Nel sud sono tipici invece gli arrosti di pesce senza forno. È il caso degli spiedini di sardine di Malaga, che vengono cotti alla griglia. I frutti di mare si arrostiscono invece alla piastra, modalità frequente per la cottura di gamberi e gamberoni. Arrosti di verdure

In Spagna potrete assaporare anche piatti di verdure arrostite. Una delle ricette più saporite è l'"escalivada", piatto tipico della Catalogna a base di verdure come melanzane e peperoni a fette, condite con olio d'oliva, aglio e sale. In generale è molto diffuso il consumo di peperoni arrostiti, soprattutto come contorno, e tra questi spiccano i peperoni del "piquillo": una specie autoctona di Lodosa, in Navarra, che viene arrostita e venduta in conserva. Da tener presente:
Potrete assaporare arrosti di carne, volatili, pesce o verdure su tutto il territorio spagnolo.
L'abbinamento perfetto per le carni arrosto è un buon vino della terra, come Ribera del Duero (Castiglia e León) o Rioja (La Rioja)





Da non perdere