Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie






Localizzazione

Comunità Autonoma:
Melilla

Melilla


Venite a Melilla e scopritene il patrimonio modernista. Sapete che, con più di 900 monumenti, è la seconda città della Spagna dopo Barcellona con il maggior numero di edifici modernisti e art déco? La sua architettura è uno dei numerosi motivi di fascino di questa enclave spagnola in Africa.

Mescolanza e fusione di culture. Esotismo, contrasti e diversità. Così è Melilla, una città bagnata dal Mediterraneo che guarda ai due continenti. Percorretene le strade, ricche di facciate moderniste, lo stile architettonico che ha rivoluzionato la città nel XX secolo. Ve ne accorgerete passeggiando attraverso l’Ensanche, lo spazio urbano tracciato fuori dalle mura dell’antica Cittadella. È uno scenario nel quale numerosi architetti hanno espresso la loro capacità inventiva creando un complesso monumentale che vi affascinerà per la sua ricchezza e varietà.

Il modernismo arrivò in questa città nel 1909, ad opera dell’architetto catalano Enrique Nieto, discepolo del geniale Antoni Gaudí. Il movimento si radicò in tal modo che, in pochi decenni, si costruirono ben 900 edifici. Durante il percorso vedrete come grate e cancellate, decorazioni floreali, forme concave e convesse, volti di donna e sagome di animali riempiono le facciate di case, palazzi, edifici ufficiali, cinema, negozi… tutto un museo architettonico all’aperto.

Art déco, classicismo, ecletticismo… sono tanti gli edifici modernisti disseminati nella città di Melilla che risulta impossibile raggrupparli in un elenco. L’alternativa migliore è rivolgersi all’ufficio turistico, dove vi aiuteranno a programmare il vostro itinerario. Vi suggeriamo un buon punto di partenza per iniziare la visita: piazza España, per avvicinarsi poi al cosiddetto Triangolo d’Oro, che è la zona dove si trovano i migliori esempi delle nuove costruzioni moderniste. Da non perdere anche il Palazzo dell’Assemblea e il Monumentale Cinema Sport, due grandi opere art déco. Questo boom architettonico ebbe ripercussioni anche sugli edifici di differenti religioni di Melilla: la sinagoga Or Zoruah, la moschea centrale e varie chiese cattoliche.

Così, tra edifici eleganti e signorili, scoprirete il fascino di questa città unica, azzurra e piena di sole durante quasi tutto l’anno, che di sicuro vi sorprenderà.





Da non perdere