Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




I migliori piatti dei… musei spagnoli



Degustare una deliziosa ricetta elaborata da alcuni degli chef più prestigiosi della Spagna, è sempre un'esperienza gradevole. Ma se poi si possono anche ammirare alcune delle opere d'arte più importanti del mondo, l'offerta diventa irresistibile. Venite a conoscere i grandi musei della Spagna, che oltre a famosi dipinti e sculture possiedono ristoranti di grande qualità. L'arte culinaria è a vostra disposizione. Siete pronti ad assaporare?

Sono sempre più numerose le persone che a tavola scelgono alta cucina e originalità. Se questo è il vostro caso e siete anche appassionati d'arte, la Spagna vi affascinerà. Infatti molti dei musei più importanti, situati in grandi città come Madrid, Barcellona, Bilbao e Valencia, ospitano al loro interno ristoranti i cui menu sono pura creatività. Scoprirete pinacoteche dove le opere d'arte non sono solo appese sulle pareti.

Una delle mete da scegliere è sicuramente Madrid, capitale spagnola e uno dei centri artistici più importanti del mondo. All'interno del "triangolo dell'arte" si trova il Museo Thyssen-Bornemisza. Se passeggiare per i corridoi di questa pinacoteca, che ripercorre la storia della pittura europea, rappresenta un'esperienza meravigliosa, assaggiare un piatto del bar-ristorante situato nel suo bel giardino è un'esperienza tutta da provare. Vi immaginate di assaporare piatti come "astrazione maiorchina" o "paesaggio catalano"? Questi sono i nomi di alcune delle ricette che il ristorante ha proposto in occasione di una mostra su Miró. Vi raccomandiamo di visitare questo museo in estate, perché nelle notti di giugno, luglio e agosto potrete anche prendere posto nel "Mirador", un magnifico belvedere sull'attico, per degustare la deliziosa cucina mediterranea contemplando stupende vedute sulla città.

Ancora a Madrid, e a pochi minuti a piedi dal Thyssen, si trova un altro dei musei principali, il Nazionale d'Arte Reina Sofía. L'arredamento del ristorante si adatta perfettamente alle espressioni di arte moderna e contemporanea custodite al suo interno. Basterebbe citare lo slogan utilizzato per l'inaugurazione: "creatività da mangiare". Per completare la visita del "triangolo dell'arte", non dimenticate il grande Museo Nazionale del Prado, anch'esso provvisto di un gradevole ristorante, "Café Prado", e di una terrazza aperta da marzo a ottobre, perfetta per riposare dopo aver ammirato le impressionanti opere custodite nella pinacoteca.

Infine, un'ultima proposta madrilena "alla moda": il ristorante del Museo dell'Abbigliamento. Dopo aver ammirato i meravigliosi indumenti che custodisce (alcuni appartenenti al XVI secolo), niente di meglio che lasciarsi trasportare dai sapori del suo ristorante. Il Gruppo Lezama ha il compito di offrire un menu basato sulla cucina basca rivisitata.

La costa, avanguardia gastronomica

Trasferiamoci adesso nella Spagna settentrionale, nei Paesi Baschi, e in particolare nel famoso Museo Guggenheim Bilbao. Se lo stesso edificio progettato da Frank Gehry è di per sé un omaggio all'avanguardia artistica, l'eccezionale offerta del suo ristorante non è da meno. Condividete con i vostri cari i piaceri gastronomici dell'alta cucina proposta dal ristorante Nerua, premiato con una stella Michelin e diretto dallo chef Josen Martínez Alija. Cosa volete prendere? Uno squisito aperitivo o un piatto di indivia rossa brasata, con una zuppa di molluschi e crema di pompelmo? Il personale del ristorante è a vostra completa disposizione. Se preferite invece un'alternativa un po' più informale, vi raccomandiamo il ristorante Bistro, nello stesso Museo.

Il nostro viaggio gastronomico prosegue nel cuore della costa mediterranea, nella città di Valencia e presso l'Istituto Valenciano d'Arte Moderna (IVAM). Proposte succulente, innovazione, un ambiente selezionato ed estetica minimalista si incontrano nel suo luminoso ristorante "La Sucursal", che ha ottenuto una stella Michelin. Qui potrete assaporare il cosciotto di agnellino con yoghurt alla salvia e marmellata di cumino, nonché lo squisito menu di degustazione dove ogni piatto vi regalerà una sensazione unica.

Ancora nel Mediterraneo, ma questa volta in Catalogna e in particolare nella città di Barcellona, si trovano altri due musei con ristoranti particolarmente interessanti se amate l'arte e il vostro palato è avido di nuove sensazioni. Il primo vi avvicinerà a una delle figure principali della storia della pittura: Pablo Picasso. Si tratta infatti del Museo Picasso, dotato anche di un bar-ristorante che offre un ambiente intimo e accogliente e un'incantevole terrazza esterna. Approfittate del vostro soggiorno a Barcellona per visitare anche il Museo Nazionale d'Arte della Catalogna e il suo ristorante Oleum. Perché raccomandarlo? Perché dalle sue ampie finestre si gode di splendide vedute su Barcellona, perché è allestito nell'antica Sala del Trono del re Alfonso XIII, perché offre un ricca cantina climatizzata e una cucina mediterranea creativa... i motivi sono tanti.

L'entroterra… anch'esso delizioso

L'ultimo posto che vi suggeriamo per soddisfare il vostro palato si trova nell'entroterra della Spagna, a León (Castiglia e León) e nel suo Museo d'Arte Contemporanea (MUSAC) con il ristorante Vivaldi. Volete sapere cosa offre? Saporiti menu in miniatura per degustare i prodotti tipici della Castiglia e León. Avete già l'acquolina in bocca?

Nei principali musei della Spagna potrete godere di un'ampia gamma di colori e al contempo dei deliziosi sapori e degli aromi dei piatti elaborati nei loro ristoranti. Per maggiore sicurezza, vi raccomandiamo di prenotare un tavolo in anticipo e di dare un'occhiata ai prezzi medi sul sito web di ogni museo. Mettetevi alla prova. Provate questo connubio di arte e gastronomia. I vostri sensi ve ne saranno grati.

Se questo articolo vi è sembrato interessante, potrete ottenere ulteriori informazioni leggendo: Musei da non perdere in Spagna Musei spagnoli rinnovati Spagna, un autentico lusso per il palato La nuova cucina parla spagnolo





Da non perdere