Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di utente. La navigazione ne comporta laccettazione. Per ottenere ulteriori informazioni o per sapere come modificare la configurazione, ti invitiamo a prendere visione della nostra informativa sui cookie




Las Hurdes, un territorio da scoprire




Localizzazione

Comunità Autonoma:
Estremadura

Provincia / Isola:
Cáceres

Cáceres


Spostiamoci a Las Hurdes, una meta ideale per gli amanti della natura situata in Estremadura, nell’entroterra della Spagna. Qui potrete percorrere valli, fiumi e paesaggi unici. Provate la sensazione di perdervi in un territorio incontaminato. Venite a scoprire questo splendido posto.

Il territorio delle Hurdes si trova nella parte settentrionale della provincia di Cáceres, in Estremadura. Lasciatevi sorprendere dai suoi rilievi, dagli impressionanti salti d’acqua, dalla flora e dalla fauna, e dal protagonismo che tuttora conserva nel paesaggio l’architettura popolare. Per raggiungere questa zona dovrete dirigervi alla località di Moraleja. Quindi proseguite verso Villanueva de la Sierra, porta di ingresso delle Hurdes.

Ecco alcune indicazioni sulle cose più interessanti da vedere. Questi sono i quattro punti chiave:

1 – Scenario naturale. Un orizzonte assolutamente singolare. Nelle Hurdes ogni momento della giornata è illuminato da un colore diverso. Le acque cristalline dei suoi cinque fiumi contribuiscono a creare la sensazione di trovarsi immersi in un luogo unico. Attraversano le quattro valli della zona: il bacino di Ladrillas, quello del fiume Hurdano, quello del fiume Esperabán e quello del fiume degli Ángeles. Costeggiatene gli alvei e ammirate i piccoli bacini e le piscine naturali che si formano lungo il percorso. Nella località di Nuñomoral avrete l’opportunità di rinfrescarvi in uno dei laghetti più grandi. Non dimenticate che in Estremadura si concentra la maggior quantità di corsi di acqua dolce della Spagna.

E parlando di fiumi: vi immaginate di pescare in mezzo a una valle? Le Hurdes racchiudono numerosi angoli dove è possibile farlo. Recatevi, ad esempio, nei dintorni di La Pesta e Rivera de Oveja. Differenti varietà di pesci nuotano nelle loro acque, sebbene le trote e i barbi siano le specie più comuni.

2 - Fauna e flora. Esiste una ricca flora autoctona dove predominano gli agrifogli, i lecci e i castagni. Inoltre c’è una ricca vegetazione di cisto, saggina ed erica. Per quanto riguarda la fauna, le Hurdes sono un territorio che ospita specie protette come il gatto selvatico, le nutrie e la cicogna nera. Ma è anche l’habitat di diversi altri animali come il cinghiale e lo stambecco.

Se siete appassionati di birdwatching questo è il posto che fa per voi: scoprite nelle parti in cui i fiumi ristagnano alcune specie in pericolo di estinzione come la cicogna nera. E potrete anche vedere l’avvoltoio monaco solcare i cieli.

3 – Architettura popolare. Quando visiterete le località della zona, come Casar del Palomero, Ladrillar e Pinofranqueado, noterete che ancora conservano l’architettura popolare. Prestate particolare attenzione alle case coloniche: sono fatte con lastre piatte di ardesia e i tetti sono ricoperti di paglia. Scoprite anche le attività tradizionali degli artigiani che modellano l’argilla e lavorano il legno.

4 - Gastronomia. Il capretto è uno dei piatti più tipici. Non perdete l’opportunità di acquistare alcuni dei prodotti più caratteristici della zona, come il polline, il miele e l’olio della regione.

Presso l’ufficio del turismo del comune di Caminomorisco vi proporranno possibili itinerari per trarre il massimo beneficio dalla vostra visita.

Se questo articolo vi è sembrato interessante, consultate anche:
- La Siberia in Estremadura, paesaggi di montagne e di acqua





Da non perdere